Pori dilatati

I pori dilatati costituiscono un inestetismo che si vede sulla pelle, in particolare in viso.
I pori sono piccoli orifizi (aperture cutanee) che contengono un follicolo pilifero e una ghiandola sebacea.

Questi spazi possono essere piccoli e impercettibili, ma molte persone hanno pori abbastanza grandi e visibili, quindi danno fastidio.
I pori più visibili sono comunemente conosciuti come “pori dilatati”.
Nella parte più profonda dei pori si trovano le ghiandole sebacee che sfociano nei follicoli piliferi.


Pori dilatati

Queste ghiandole producono una sostanza oleosa chiamata sebo che lubrifica e protegge la
superficie della pelle dai danni ambientali.
Le cellule della pelle sono costantemente soggette al rinnovamento all’interno dei follicoli piliferi, a volte il sebo e le cellule della pelle in eccesso ostruiscono i pori e creano i punti neri.
Le persone che hanno pori dilatati sono anche più soggette ad avere punti neri.

 

Quali sono le cause dei pori dilatati?

I pori aumentano di dimensioni naturalmente nel periodo della pubertà poiché livelli più elevati di ormoni scatenano una maggiore produzione di sebo, quindi il poro deve espandersi per accogliere questa emissione di sebo.
Il sebo e le cellule epiteliali morte possono anche attaccarsi all’interno dei pori e aumentare le dimensioni, così sembrano più grandi.


Le persone più soggette all’acne producono più sebo che va ad ostruire i pori, quindi hanno più probabilità di avere punti neri e pori dilatati.

La genetica è un altro fattore che contribuisce a determinare la dimensione dei pori.
In generale, le persone che soffrono di pelle grassa hanno pori più grandi poiché producono più sebo.

Le persone con pelle secca di solito hanno pori di dimensioni più ridotte poiché non producono così tanto sebo.

I pori dilatati non sono un problema solo per gli adolescenti che hanno un abbondante produzione di sebo. La dimensione dei pori può aumentare anche con l’età siccome il collagene e la struttura elastica attorno ai pori si rompe e causa l’espansione di questa apertura.
Quando si rimane troppo tempo al sole senza una protezione solare adeguata si favorisce la comparsa di questo inestetismo.
I cambiamenti ormonali che avvengono nel periodo della menopausa potrebbero rendere i pori più visibili.

 

Come si dilatano i pori?

Gli ormoni controllano quasi esclusivamente le ghiandole sebacee che producono il sebo (olio), che si muove attraverso il rivestimento di ogni poro e poi sul viso.
Con una normale produzione di sebo, questo fluisce facilmente attraverso il rivestimento dei pori e fuori dal poro stesso, diffondendosi in modo impercettibile sopra la superficie della pelle.
I problemi sorgono quando le ghiandole sebacee producono troppo sebo.
Questo eccesso di sebo si mescola con altre sostanze (come ad esempio cellule epiteliali morte) nel poro, causando un’ostruzione.
Questo impedimento rende difficile la libera fuoriuscita del sebo che provoca l’allargamento del poro stesso.

Nonostante il poro si allarghi per dare più spazio al sebo per defluire, questo può essere ancora intrappolato (soprattutto nella zona intorno al naso) dalle cellule epiteliali morte.
Se il sebo e le cellule epiteliali nella parte finale del poro ostruito sono esposti all’aria, si ossidano e formano un punto nero.

 

Cosa fare per prevenire i pori dilatati e i punti neri ?

Seguendo i seguenti consigli si noterà un’enorme differenza — riducendo in modo significativo i punti neri e i pori dilatati.

Pelle,pori dilatati,follicolo pilifero,ghiandola sebaceaCosa fare e non fare
Smettere di usare prodotti di skincare (per la pelle) che ostruiscono i pori o portano le ghiandole sebacee a produrre più sebo.
È necessario evitare i prodotti che sono troppo emollienti (come creme dense o grasse) o che hanno una consistenza cremosa, come accade per molti prodotti idratanti per pelli secche.
In caso di pelle grassa, i prodotti per la cura della pelle cremosi ed emollienti possono provocare i pori ostruiti.

Evitare i prodotti con ingredienti irritanti, soprattutto quelli derivati dal petrolio come paraffine e vaseline.
Si consiglia di evitare le creme con i siliconi, per esempio il primer, che maschera il problema, ma può favorire la formazione di pori dilatati.
I prodotti irritanti stimolano una maggiore produzione di olio direttamente nel poro.
Utilizzare solo detergenti delicati, solubili in acqua ed evitare le saponette.


I detergenti secchi possono ostacolare il processo di guarigione della pelle, inoltre possono causare una maggior durata dei segni rossi che derivano dai punti neri scoppiati. Se un detergente provoca irritazione, può stimolare più produzione di sebo.
Gli ingredienti che mantengono la saponetta nel suo formato possono ostruire i pori.

  • Il bicarbonato di sodio funziona come un agente esfoliante delicato, eliminando il sebo in eccesso, la sporcizia e i detriti dalla pelle. Inoltre aiuta a bilanciare i livelli di pH della pelle e a ridurre problemi come acne e brufoli grazie alle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.
    1. Mescolare un cucchiaio di acqua tiepida e uno di bicarbonato di sodio.
    2. Applicare la miscela sulla pelle e massaggiare con un movimento circolare per pochi secondi.
    3. Infine, risciacquare con acqua fredda.
    4. Ripetere il processo ogni giorno per cinque-sette giorni. Quindi ridurre la frequenza a tre da cinque volte alla settimana per un paio di settimane.
  • Migliorare la produzione di cellule per aiutare il normale funzionamento del poro.
    I farmaci retinoidi come Tretinoina same 0,05% crema, possono essere efficaci per tutti i tipi di pelle con grandi pori.
    Questi possono essere usati da soli o con prodotti beta idrossiacidi. La ricerca ha mostrato che Tretinoina same 0,05% crema ha effetti positivi sul funzionamento dei pori e che questi prodotti si dovrebbero utilizzare per i casi più ostinati o quando i punti neri sono scoppiati.
    I retinoidi hanno anche benefici contro l’invecchiamento e sono quindi molto utili contro i punti neri, pori dilatati e rughe.
    Si possono abbinare ad altri prodotti come l’acido Azelaico (SKINOREN ®)
  • Ci sono dei prodotti a base di acido glicolico e lattico che desquamano la pelle e favoriscono la liberazione del poro dalle sostanze di scarto. Si consiglia di evitare questi prodotti in estate perché con l’esposizione al sole si rischia il melasma.
  • Succo di limone, succo di cetriolo e acqua di rose per restringere i pori della pelle: uno dei migliori rimedi naturali per ridurre i pori dilatati è l’applicazione di succo di limone.
    Il succo di limone contiene degli enzimi naturali che tonificano e restringono la pelle del viso. La sua caratteristica acida pulisce anche le impurità della pelle in profondità, mentre la vitamina C aiuta ad illuminare la pelle.
    Per ridurre in modo naturale il numero di pori dilatati, si consiglia di mescolare 1 cucchiaio di succo di limone con 1 tazza di acqua di rose e 1/2 tazza di succo di cetriolo.
    Mescolare insieme tutti gli ingredienti e applicare sulla zona di pelle con pori dilatati al fine di ripulirla dai pori dilatati, di illuminarla e di restringere i pori.
  • Maschere di argilla / argilla smectica – rimedio naturale per pori dilatati: le maschere di argilla possono essere utilizzate per assorbire il sebo in eccesso e sono un’opzione efficace se non contengono altri ingredienti irritanti.
    Alcune aziende di cosmetici offrono anche prodotti per l’assorbimento del sebo da indossare sotto il trucco; questi sono utili per l’assorbimento del sebo tutto il giorno (o almeno per diverse ore).
    Bisogna utilizzare solo il make up dermocompatibile.
    L’argilla smectica (nota anche come multani mitti) è un efficace rimedio domestico per aprire i pori, poichè assorbe in modo naturale il sebo in eccesso ed esfolia la pelle.
    Oltre a ridurre le cicatrici e le macchie, tratta anche la pelle danneggiata dal sole.

    1. Unire acqua di rose q.b. con 2 cucchiai di argilla smectica, agitare o mescolare questi due ingredienti per formare una pasta liscia.
    2. Applicare questa maschera sul viso, lasciandola agire per circa 25 minuti finché diventa asciutta.
    3. Rimuovere la maschera e infine risciacquare il viso con acqua fredda. Applicare una crema idratante delicata
    4. Ripetere questo trattamento una o due volte a settimana con regolarità .

 

Pori dilatati: altri consigli

Se i suggerimenti per la cura della pelle sopra indicati non danno il risultato sperato, considerare i consigli seguenti per avere dei risultati più soddisfacenti:
Il medico può prescrivere la pillola anticoncezionale alle ragazze e donne giovani. Se i pori dilatati sono causati dalla pelle grassa, alcune pillole contraccettive a dosaggio basso possono ridurre i livelli ormonali che causano la produzione di sebo in eccesso, che è alla radice del problema.
Gli uomini possono rivolgersi al medico curante che può prescrivere un esame del sangue per controllare se i livelli di testosterone rientrano nella norma.

Mantenere un adeguato livello di pulizia
Lavarsi il viso è una soluzione temporanea perché blocca l’espansione dei pori per contenere il sebo in eccesso o altri depositi di materiale.
L’esfoliazione effettuata due o tre volte alla settimana ha lo stesso effetto.
Questi benefici sono solo temporanei perché una persona con pelle grassa o mista è predisposta naturalmente ad avere pori dilatati.

Utilizzare la protezione solare
Il sole può ridurre l’elasticità della pelle e aumentare le dimensioni dei pori.
Utilizzare una protezione solare con un fattore di protezione solare di almeno 30.
Inoltre, indossare un cappello a tesa larga ed evitare di esporsi al sole dalle 10:00 alle 16:00.


Aceto di mele
L’aceto di mele funziona come un tonico astringente naturale della pelle.
Così, rassoda la pelle, riduce i pori dilatati e ripristina l’equilibrio del pH della pelle.
Inoltre possiede proprietà antimicrobiche ed antinfiammatorie che contribuiscono a trattare i segni dell’acne.
1. Mescolare quantità uguali di acqua e aceto di mele biologico.
2. Immergere un batuffolo di cotone nella soluzione e poi strofinare sul viso.
3. Lasciar agire per pochi minuti e poi risciacquare.
4. Per ottenere risultati ottimali, utilizzare questo rimedio ogni sera dopo la pulizia del viso. Dopo si può spalmare una crema idratante leggera. Il miglioramento si nota entro poche settimane.

Trattamento di pulizia del viso
Un estetista esperta può rimuovere i punti neri senza danneggiare la pelle.
Considerare di sottoporsi ad un trattamento facciale.


Per tutti i tipi di pelle, alfa-idrossiacidi o beta-idrossiacidi, la microdermoabrasione e l’intervento con il laser possono migliorare l’aspetto di punti neri e brufoli.
Tuttavia, queste procedure non migliorano necessariamente il funzionamento del poro, ma eliminano temporaneamente il problema in superficie e migliorano l’aspetto della pelle.
Per ottenere risultati migliori, un trattamento cosmetico standard dev’essere seguito da un’efficace routine di cura della pelle a casa.


Mai dormire con il trucco sul viso
Non andare a letto senza lavare il viso.
Lasciando il make-up tutta la notte, i pori si allargano con il passare del tempo.
Mettere da parte una confezione di salviette per il viso da tenere vicino al letto per le notti in cui si dimentica di togliere in trucco prima di coricarsi.