Orticaria e prurito nei bambini

INDICE

L’orticaria è una reazione della pelle che provoca macchie o placche rosse estremamente pruriginose sul corpo.
Il gonfiore e il prurito da orticaria potrebbero diventare abbastanza gravi.
La caratteristica che la distingue dalle altre malattie cutanee sono i pomfi rossi sulla superficie della pelle.
Non si tratta di brufoli o bollicine, ma di macchie rosse in rilievo con bordi irregolari.

Orticaria,prurito,bambini

In genere l’orticaria è causata da un’allergia.
Quando un allergene è a contatto con la pelle, il corpo rilascia istamina nel flusso sanguigno e provoca:

 

Classificazione dell’orticaria

Ci sono due tipi distinti di orticaria: acuta e cronica.

L’orticaria acuta è causata spesso da:

  • Un’allergia alimentare,
  • Una puntura di zanzare,
  • Il contatto con una sostanza (per esempio il nichel) o una medicina (per esempio la tachipirina),

Può durare da diverse ore fino a un massimo di sei settimane.

Orticaria cronica
Se l’orticaria dura più di sei settimane è definita cronica.
L’orticaria cronica può iniziare quando il sistema immunitario attacca i propri tessuti provocando una reazione autoimmune.
Gli anticorpi (proteine che solitamente combattono batteri e virus) causano il rilascio di istamina.
Questa sostanza produce l’orticaria.

L’eruzione cutanea può essere localizzata oppure si può manifestare ovunque, dal collo alle ginocchia.
Raramente interessa le mani, i piedi e il viso, al contrario dell’angioedema.

Nel caso di orticaria cronica è possibile che si verifichi anche l’angioedema causando la Sindrome Orticaria-Angioedema.
Oltre ai pomfi sulla pelle si può verificare gonfiore (edema) di:

  • Palpebre,
  • Labbra,
  • Laringe.

La Sindrome Orticaria Angioedema richiede l’intervento medico perché può causare problemi respiratori e soffocamento.

Si pensa che da un terzo alla metà dei casi di orticaria cronica siano di origine autoimmune.
Non si conosce il motivo per cui si sviluppa l’orticaria autoimmune, anche se spesso si può sviluppare insieme ad altre malattie autoimmuni come ad esempio:

  1. Artrite reumatoide – il sistema immunitario attacca le articolazioni;
  2. Lupus – il sistema immunitario attacca le articolazioni, la pelle e provoca molta stanchezza;
  3. Celiachia – Intolleranza al glutine.

In rari casi, l’orticaria cronica può essere causata anche da:

L’orticaria cronica spesso va e viene.

Altri tipi di orticaria:

1. Orticaria factitia (nota anche come dermografica) è caratterizzata da piaghe e prurito che si formano anche con una piccola pressione, sfregamento o graffio della pelle.
2. Orticaria gigante si verifica se l’area interessata è molto estesa.
3. Orticaria pigmentosa si verifica spesso nei bambini e si manifesta soprattutto sugli arti inferiori e superiori oppure sul tronco.
Tra gli altri sintomi che provoca ci sono:

4. L’orticaria vasculitica vasculite orticarioide od orticaria-vasculite è un sottotipo caratterizzata da pochi pomfi che hanno una forma strana e durano per più giorni. Altri sintomi della vasculite orticarioide sono:

5. Orticaria fisica acquagenica è una forma rara provocata dall’esposizione all’acqua di qualsiasi temperatura.
Il sudore, le lacrime e l’acqua del mare possono provocare la formazione dei pomfi.

6. Orticaria colinergica
L’orticaria colinergica è un sottotipo di orticaria causato da una reazione al calore del corpo o alla secrezione di sudore.
I sintomi si possono verificare anche a causa di:

  • Una doccia calda,
  • Un pasto con cibo piccante,
  • Uno sforzo,
  • Lo stress.

Le persone che soffrono di questa malattia hanno un’eruzione cutanea dovuta a questi motivi e non presentano altri sintomi.

Orticaria e prurito nei bambini
Orticaria e prurito nei bambini

Cause dell’orticaria colinergica
Quando l’ipotalamo nel cervello rileva un aumento della temperatura corporea, manda un impulso ai neuroni che attivano le ghiandole sudoripare.
I neuroni rilasciano un neurotrasmettitore detto acetilcolina che stimola il rilascio di istamina ed eparina da parte dei mastociti della pelle (degranulazione dei mastociti).
Questa rapida degranulazione conduce al rilascio diffuso di istamina nel corpo vicino alle ghiandole sudoripare.
L’istamina attiva una risposta infiammatoria nei tessuti circostanti e provoca:

Quando le ghiandole sudoripare rilasciano il sudore (che è difficile per una persona che soffre di orticaria colinergica), la reazione della pelle cessa.

7. Orticaria causata dallo Stress
Lo stress cronico e il nervosismo possono scatenare un attacco di orticaria psicosomatica. Quando si è sotto stress cronico o in ansia, il corpo secerne livelli più elevati di cortisolo e adrenalina (ormoni dello stress).
Questo è utile nella lotta contro una situazione stressante.
Ma se il corpo è perennemente in questo stato di stress e rilascia continuamente questi ormoni nel flusso sanguigno, si verifica uno squilibrio ormonale.
L’adrenalina e il cortisolo si combinano con i mastociti della pelle per produrre istamina.
Il corpo potrebbe reagire allo stress costante con la produzione di istamina, provocando un episodio di orticaria.
I livelli elevati di cortisolo nel corpo provocano una reazione allergica della pelle come l’orticaria e possono anche ritardare la guarigione.


Come curare l’orticaria causata dallo stress

  • Il modo migliore per guarire dall’orticaria da stress è imparare alcune tecniche di rilassamento che aiutano a ridurre lo stress.
  • Lo Yoga, la meditazione e un’attività sportiva regolare possono aiutare a ridurre lo stress.
  • Molte persone collegano le vacanze alla mancanza di stress, spesso succede il contrario, l’organizzazione della vacanza e i programmi da seguire possono aumentare la tensione emotiva.
    In certi casi sarebbe meglio utilizzare il denaro della vacanza per farsi aiutare durante l’anno riducendo le attività da svolgere (per esempio i lavori casalinghi).
  • I farmaci antistaminici e la polvere di calamine aiutano a ridurre il gonfiore e il prurito che è spesso associato all’orticaria.

 

Orticaria nei bambini

Cause della orticaria nei bambini
L’orticaria è una malattia che può colpire chiunque, ma è più evidente nei bambini perché il loro sistema immunitario è sottosviluppato.
È una malattia caratterizzata da eruzioni cutanee pruriginose che compaiono su tutto il corpo.
Spesso, questa malattia passa da sola, ma in alcuni casi la visita di un medico può essere inevitabile.
I bambini sviluppano facilmente un’orticaria.
Ovviamente, finché non si conosce la causa, la malattia non può essere prevenuta o trattata.

 

Cause di orticaria

L’orticaria è provocata dal rilascio di istamina a causa di una reazione di ipersensibilità.
Il sintomo più frequente è lo sviluppo di piccole macchie rosse su tutto il corpo.
A volte, l’eruzione cutanea scompare da una parte del corpo e si forma in un altra area.
Le cause dell’orticaria nei bambini possono variare, possono essere secondarie ad altre malattie importanti.

Reazioni allergiche: solitamente l’orticaria è la conseguenza di una reazione allergica di cui soffrono i bambini.
Le allergie  si possono manifestare sotto forma di orticaria. Le allergie più comuni sono causate da:

  • Pollini,
  • Polvere,
  • Peli degli animali domestici,
  • Alcuni conservanti e coloranti,
  • Arachidi,
  • Pesce,
  • Uova,
  • Latte, ecc.

L’orticaria si può verificare anche quando un bambino è costretto a indossare abiti stretti o fatti da materiali irritanti come il poliestere.

Infezioni: Le infezioni causate da batteri, virus, e altri microrganismi parassiti possono provocare l’orticaria nei bambini.
Anche il raffreddore può provocare un orticaria.

Pianta,orticaPunture di ortica
L’ortica è un gruppo di piante, la differenza rispetto alle altre specie di piante sono i peli sulle foglie.
Le piante di ortica hanno dei peli urticanti.
Toccare queste foglie provoca una forte irritazione della pelle.

Reazione ai farmaci
Alcuni tipi di farmaci come l’ibuprofene possono causare l’orticaria nei bambini come effetto collaterale.
Tuttavia è possibile che l’orticaria si possa verificare per qualsiasi tipo di farmaco che non è tollerato dal corpo del bambino.

Sbalzi di temperatura
Quando i bambini sono esposti a grandi sbalzi di temperatura improvvisamente possono sviluppare l’orticaria.
Spostarsi da una zona fredda ad una più calda e viceversa è una causa nota per questa malattia.
Analogamente, l’esposizione prolungata alla luce del sole o al freddo possono essere la causa dell’orticaria nei bambini.

Lo stress: Non molti sono consapevoli che anche nei bambini si può verificare l’orticaria a causa di alti livelli di stress.

Malattie
In rari casi la causa dell’orticaria è una malattia grave come:

Questo accade perché il sistema immunitario è indebolito in presenza di tali patologie.
Infine, la malattie potrebbero essere solo un’orticaria idiopatica cioè la causa è sconosciuta.
In questi casi, la malattia di solito passa da sola.

 

Fattori che causano la secrezione di istamina

L’istamina è contenuta nei mastociti della pelle.
Quali sono i fattori che provocano il rilascio di istamina nella pelle?

  • Lo stress,
  • L’esposizione al sole,
  • Il freddo
  • Alimenti
    Mangiare il pesce, soprattutto i crostacei può provocare delle eruzioni cutanee come un’orticaria.
    Le noci, uova, latte e fragole sono alcuni degli alimenti che possono innescare il rilascio di istamina e provocare l’orticaria.
  • Farmaci
    Il corpo può reagire con il rilascio di istamina all’assunzione di farmaci come gli antibiotici e gli antinfiammatori non steroidei se si prendono per periodi prolungati.
  • Puntura d’insetto
    Una reazione allergica alla puntura d’insetto può causare un gonfiore importante. Che si tratti di una zanzara o un morso di ragno, una pelle sensibile risponde rilasciando istamina che provoca l’orticaria.
  • Virus e batteri
    L’esposizione ad alcuni virus o batteri può causare un’eruzione cutanea diffusa. Si possono notare delle placche rossastre ovunque nel corpo.
  • Malattie della tiroide
    La ghiandola tiroide è nel collo e produce degli ormoni per regolare il metabolismo del corpo.
    Il malfunzionamento della tiroide può causare una produzione di ormoni tiroidei in eccesso oppure insufficiente.
    I disturbi nella funzionalità della ghiandola tiroidea possono causare sintomi alla pelle come l’orticaria.

 

L’orticaria è contagiosa?

No, l’orticaria non è contagiosa o infettiva.
Il problema dell’orticaria non è la trasmissione da una persona all’altra.
Inoltre, se una ragazza ha l’orticaria durante la gravidanza, il bambino starà bene.

Se l’orticaria è l’unica reazione del corpo, non bisogna preoccuparsi eccessivamente perché non è pericolosa.

 

Segni e sintomi dell’orticaria 

  • L’orticaria si manifesta con macchie rosse in rilievo o pomfi.
  • I sintomi principali sono prurito e una sensazione di bruciore sulla pelle.
  • Questo tipo di eruzione cutanea può peggiorare e diffondersi ad altre zone del corpo.
  • Le macchie dell’orticaria possono essere piccole come un puntino o grandi quanto una moneta.
    Di solito le macchie spariscono entro un paio d’ore. Tuttavia, l’orticaria cronica può durare per oltre 6 settimane.

Diagnosi differenziale
Il medico deve escludere altre malattie della pelle come:

1. Dermatite atopica,
2. Dermatite da contatto,
3. Vasculite orticarioide,
4. Eritema solare o scottatura,
5. Angioedema (spesso coesiste con l’orticaria).

 

Terapia per l’orticaria

Tra i farmaci consigliati dalle linee guida per il trattamento dell’orticaria ci sono:

  • cortisonici (per esempio il Bentelan o l’Urbason)
  • Creme che contengono difenidramina e pramoxina.

Il miglior trattamento per questa malattia è riconoscere ed evitare i fattori che la scatenano.

Come accennato in precedenza, l’orticaria probabilmente guarisce da sola. Tuttavia, se si verifica troppo spesso, bisogna visitare un medico che:

  • Prescriverà alcuni test per determinare la causa del disturbo,
  • Consiglierà una cura.

Il trattamento comprende:

  • Gli antistaminici per ridurre l’eruzione cutanea,
  • Smettere di consumare gli alimenti che scatenano l’orticaria.

Bisogna tenere un diario delle cose che il bambino ha fatto e mangiato il giorno in cui si è verificato il disturbo.
Lentamente, si possono restringere le cause reali e agire di conseguenza.

 


Rimedi naturali per l’orticaria

Se l’orticaria è idiopatica, possono essere somministrati degli antistaminici naturali per l’orticaria.

Tra questi ci sono l’applicazione topica di:

  •  Gel di aloe vera
  • Polvere di calamine,
  • Ribes nigrum,
  • Echinacea,
  • Olio di vitamina E.

Una sana alimentazione con i nutrienti che migliorano l’efficacia del sistema immunitario è essenziale.
La sostanza più importante da inserire nella dieta è la vitamina C.

Salicilati
I salicilati sono composti naturali simili all’aspirina che si trovano in diversi alimenti di origine vegetale.
Si può provare a ridurre questi cibi, ma non si possono evitare completamente.
Gli alimenti che contengono salicilati sono:

  • Pomodori
  • Zucchine
  • Arachidi
  • Fragole
  • Arancia
  • Lamponi
  • Tè.

Alcuni rimedi casalinghi semplici, ad esempio una doccia tiepida possono alleviare il prurito e la sensazione di bruciore prodotto da questa malattia.
Anche le creme e lozioni con mentolo o canfora possono lenire il fastidio.

Dieta e alimentazione per l’orticaria

Spesso, i medici non sanno la causa delle malattie croniche come l’orticaria, ma la maggior parte delle persone che iniziano una dieta naturale (ed eventualmente un digiuno breve e intermittente) migliorano o guariscono senza farmaci.


Le diete che danno migliori risultati sono:

1. La dieta del gruppo sanguigno – un tipo di alimentazione che dipende dal gruppo sanguigno della persona.
Il dr. D’Adamo è un naturopata che ha creato questa dieta dopo aver notato la reazione causata da alcuni cibi nei suoi pazienti.
In base a questa teoria, le persone di un gruppo sanguigno sviluppano sintomi e malattie dopo aver mangiato alcuni alimenti, mentre altre persone non hanno conseguenze con lo stesso tipo di alimentazione.
La gente pensa che l’alimentazione influisca solo sugli organi digestivi, in realtà può causare dei sintomi a qualunque organo del corpo.
Per esempio le persone di gruppo 0 possono mangiare quasi tutti i tipi di carne perché hanno un acidità gastrica elevata, ma dovrebbero evitare o limitare per esempio:

  1. La frutta,
  2. Il latte,
  3. Il tè,
  4. L’aglio.

Le persone di gruppo A hanno una bassa acidità gastrica nello stomaco, quindi possono mangiare i cereali, ma possono avere problemi di salute quando mangiano la carne rossa.

2. La dieta vegana con la maggior parte degli alimenti crudi consigliata dall’igienismo.
L’igienismo comprende uno stile di vita e un alimentazione molto vicini alla natura.
Gli animali:

  1. Vivono all’aria aperta,
  2. Non cuociono il cibo,
  3. Non si vestono,
  4. Fanno attività fisica quotidiana.

Questo stile di vita è l’opposto di quello dell’uomo che vive in città, la conseguenza è lo stress e le malattie.
La dieta vegana/crudista comprende:

  • Verdura cruda (soprattutto a foglia verde e le crucifere),
  • Frutta fresca,
  • Frutta con guscio (nocciole, mandorle, pistacchi, noci, ecc.),
  • Semi e cereali germogliati,
  • Patate,
  • Legumi (devono stare in ammollo almeno 15-17 ore).

Questo tipo di alimentazione evita la fermentazione e la putrefazione intestinale, quindi la formazione di tossine è molto ridotta.
I materiali di scarto della digestione sono trasportati dal sangue a tutti gli organi, tra cui la pelle.

Per evitare l’accumulo di tossine bisogna:

  • Mangiare in modo naturale,
  • Fare sport e sudare perché il corpo espelle i rifiuti attraverso il sudore.
  • Vestirsi con abiti larghi e con tessuti non sintetici perché anche la pelle deve respirare.

3. La dieta Paleo o Paleolítica è basata su alimenti che offre la natura, ma bisogna evitare:

  • Gli alimenti trasformati,
  • I cibi conservati,
  • Gli alimenti che provengono dalla coltivazione: cereali e legumi,
  • Latte e latticini.

Questo tipo di alimentazione prevede di mangiare solo quando si ha fame, senza orari fissi.

La dieta Paleo comprende:

  • Alimenti di origine vegetale (frutta, verdura, semi, ecc.) e animale (uova, carne e pesce).
  • Patate,
  • Olii sani (come quello d’oliva).

 

Quanto dura? Qual è la prognosi del paziente con orticaria?

L’orticaria di solito migliora con il tempo.

Tuttavia, non è possibile prevedere quanto tempo durerà il problema.
In molti casi, evitare le sostanze che la provocano e l’assunzione di antistaminici permettono di controllare la malattia.

    Articoli utili correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code