Brufoli sul viso – come eliminarli? Rimedi naturali


Come si formano i brufoli?

L’acne è una malattia della pelle che si manifesta con diversi tipi di lesioni cutanee.

INDICE

 

Queste protuberanze possono essere:

I ragazzi hanno l’acne a causa delle alterazioni ormonali che vengono con la pubertà.
La buona notizia è che generalmente l’acne va via quasi completamente con il tempo.

  • Acne,infiammati,brufoliI follicoli dei peli (o pori) della pelle contengono le ghiandole sebacee.
    Queste ghiandole producono il sebo, cioè un olio che lubrifica i capelli e la pelle.
    La maggior parte del tempo, le ghiandole sebacee producono la giusta quantità di sebo.
  • Quando il corpo di un adolescente comincia a maturare, sviluppa gli ormoni che stimolano le ghiandole sebacee a produrre più sebo.
    Se c’è troppo sebo e troppe cellule morte della pelle, i pori si intasano.
  • I batteri possono rimanere intrappolati all’interno dei pori, soprattutto un tipo chiamato Propionibacterium acnes.
    Qui i batteri si moltiplicano, provocando gonfiore e rossore che è l’inizio dell’acne.
  • Se un poro diventa intasato e chiuso, ma è gonfio all’esterno, si chiama punto bianco.
    Se i pori sono intasati, ma rimangono aperti, la superficie sulla pelle diventa scura e si formano i punti neri.
  • A volte la parete del poro si apre, permettendo al sebo, batteri e cellule morte della pelle di aprire una via sotto la pelle.
    In questo modo rimane una pallina piccola e rossa chiamata brufolo.
    I brufoli possono avere una bolla piena di pus che è la conseguenza della reazione del corpo all’infezione batterica.
  • I pori ostruiti che si aprono in profondità nella pelle possono causare noduli infetti o cisti che sono più grandi dei brufoli e possono essere dolorosi.
    Raramente, le grandi cisti che sembrano acne possono essere bolle e ascessi causate da un’infezione da stafilococco.

Alcuni dei falsi miti più comuni:

  • I brufoli sono causati dall’aumento della temperatura del corpo;  FALSO: il sudore può irritare la pelle e causare eruzioni cutanee, ma non l’acne
  • I brufoli sono la conseguenza di alcuni tipi di allergia (reazione allergica); FALSO: una reazione allergica può causare un’eruzione cutanea che è diversa dai brufoli.

Alcune considerazioni:

  • La pelle grassa è soggetta alla formazione dei brufoli: il sebo in eccesso può otturare i pori della pelle e causare punti neri e brufoli.;
  • Dopo aver preso il sole possono comparire i brufoli sul viso. L’esposizione al sole prolungata può causare eruzioni cutanee ed eczema se non si utilizzano creme solari adeguate. Inoltre, una malattia cutanea chiamata acne di Maiorca peggiora con il sole.
  • Una breve esposizione al sole può rendere i brufoli meno evidenti (meglio della lampada), ma rimanere esposti per troppo tempo può aggravare il disturbo dopo alcuni mesi perché causa l’ispessimento della pelle.

 

 

Come eliminare i brufoli del viso?

La cura dei brufoli si effettua in questo modo:

  1. Detergere: lavare il viso ogni giorno con acqua e prodotti senza solfati (SLES o SLS) e parabeni, come il Cetaphil.
  2. Esfoliare e purificare: L’esfoliazione aiuta a pulire la pelle rimuovendo i residui che tappano i pori: cellule morte, sebo e batteri. Per purficare la pelle si usano le maschere, ad esempio la Cosmetic Warrior di LUSH, da applicare sul viso e lasciare per alcuni minuti, infine lavare con acqua. Ripetere due-tre volte a settimana
  3. Pulizia del viso: utilizzare prodotti come il tonico (senza alcol) e il siero per riequilibrare lo strato lipidico della pelle dopo la detersione e l’esfoliazione.
    Per applicare questi prodotti bisogna utilizzare dei dischetti di cotone morbido.
  4. 4. Ridurre la quantità di sebo: bisogna scegliere prodotti non unti o grassi ma in grado di idratare in profondità la pelle. Meglio un gel o una mousse rispetto alla crema, ad esempio un gel puro di aloe vera.

 


Rimedi naturali per i brufoli sul viso

Sapone di zolfo e di marsiglia: alcuni consigliano di lavare il viso con questi saponi per:

  • I brufoli,
  • La pelle grassa.

Attenzione, possono seccare la pelle.

Bicarbonato: per esfoliare la pelle può essere utile appicare una pasta a base di bicarbonato, due volte a settimana. Per la pasta è sufficiente utilizzare.
Per la pasta è sufficiente utilizzare:

  • 5 cucchiai di bicarbonato,
  • 2 cucchiai di acqua (circa).

Applicare la pasta sui brufoli massaggiando delicatamente. Lasciar riposare un paio di minuti. Lavare con acqua. Fare attenzione a non sfregare troppo per non irritare la pelle.

Miele, aceto di mele e tea tree oil: una maschera con questi ingredienti può essere molto utile per pulire e idratare la pelle del viso con brufoli.

  • Ingredienti:
    • 100 ml di miele,
    • 50 ml di aceto di mele,
    • 10 gocce di tea tree oil.
  • Procedimento:
    • Mescolare gli ingredienti fino a formare un composto omogeneo,
    • Applicare sulla pelle e massaggiare delicatamente,
    • Pulire la pelle con un batuffolo di cotone umido.

Olii essenziali e liquidi antinfiammatori: i più indicati per idratare e sfiammare la pelle con brufoli sono di:

  • Rosa,
  • Rosa moscheta,
  • Fiordaliso,
  • Amamelide

 


Dieta e alimentazione contro i brufoli sul viso e l’acne

Per prevenire e curare l’acne, uno studio pubblicato su Scandinavian Journal of Public Health nel 2012 consiglia di eliminare:

  1. Latte e derivati: creme a base di latte, formaggi freschi e stagionati, yogurt, ecc.
  2. Dolci, bevande zuccherate e farinacei: alimenti che alzano la glicemia.
  3. Margarina e oli vegetali, specialmente se cotti: sono ricchi di acidi grassi trans che peggiorano l’acne.
  4. Frutta lavorata:
    • Frutta disidratata (fichi, prugne, albicocche),
    • Frutta candida
    • Frutta sciroppata
  5. Limitare il consumo di frutta zuccherina:
    1. Banane,
    2. Cachi,
    3. Fichi,
    4. Uva

I medici consigliano di:

  1. Seguire una dieta a basso indice glicemico,
  2. Non friggere.
  3. Gli alimenti più indicati sono frutta (succosa e con guscio) e verdura ricchi di:
    • Grassi omega-3,
    • Antiossidanti,
    • Vitamine A, B, C, E,
    • Sali minerali.
  4. Ridurre il sodio nell’alimentazione perché provoca ritenzione idrica.

frutta,verdura

 

Quanto durano i brufoli? La prognosi

L’acne di solito va via dopo il periodo dell’adolescenza, ma può durare fino alla mezza età.
Questo disturbo spesso risponde bene al trattamento dopo 6-8 settimane, ma può recidivare.
Se non si effettua il trattamento per l’acne grave si possono formare delle cicatrici da acne.
Ci sono tanti rimedi naturali ed efficaci per trattare questo inestetismo.

Alcune persone (soprattutto adolescenti) possono diventare molto depressi se l’acne non è trattato.