Dermatite atopica o eczema

INDICE

La dermatite atopica (o eczema) è un’infiammazione pruriginosa della pelle. È una malattia di lunga durata (cronica) che può essere accompagnata da rinite allergica o asma.

Altre forme di eczema sono:


 

Cause dell’eczema

La dermatite atopica è provocata da una reazione cutanea simile ad un’allergia.
La reazione provoca rossore e gonfiore.
Le persone con dermitite atopica possono essere più sensibili perché la loro pelle ha una carenza di alcune proteine.
La dermatite atopica è più frequente nei neonati.
Può iniziare dai 2 ai 6 mesi di età.
Le persone con dermatite atopica spesso sono positive ai test allergici della pelle.
Tuttavia, la dermatite atopica non è causata da un’allergia.

Di seguito ci sono i fattori che possono peggiorare i sintomi della dermatite atopica:
1. Allergie al polline, muffe, acari della polvere o peli degli animali;
2. Aria fredda e secca in inverno;
3. Raffreddore o influenza stagionale;
4. Il contatto con sostanze irritanti o sostanze chimiche;
5. Contatto con materiali grezzi, per esempio la lana;
6. Pelle secca;
7. Stress emotivo;
8. Gravidanza, la dermatite atopica può comparire o si può aggravare in questo periodo;
9. Asciugare la pelle all’esterno dopo aver fatto troppi bagni o docce;
10. Nuotare troppo tempo in piscina;
11. Clima troppo caldo o troppo freddo oppure gli improvvisi sbalzi di temperatura;
12. In caso di vacanza al mare bisogna stare attenti perché se la malattia è in fase acuta, la salsedine e il sole possono aggravare la situazione.
Se la dermatite è in fase di remissione il bambino può avere un miglioramento in una località marittima.
13. Profumi o coloranti aggiunti ai saponi o alle lozioni per la pelle.
14. Le ricerche mostrano che ci può essere un aspetto psicosomatico nell’orgine della dermatite atopica.


 

Eczema,dermatite,infiammazioneSegni e sintomi dell’eczema

I segni e i sintomi dell’eczema possono variare abbondantemente nelle fasi iniziali.
Tra 2 e 6 mesi di età (e quasi sempre prima dei 5 anni), i bambini con l’eczema sviluppano solitamente la pelle secca, rossa e hanno prurito. Inoltre si vedono delle piccole bozze sulle guance, fronte o sul cuoio capelluto.
L’eruzione cutanea si può diffondere alle estremità (braccia e gambe) e al tronco.
Si possono formare delle lesioni cutanee rosse, crostose o aperte sull’area interessata.

 

Che aspetto ha la dermatite atopica?

Ci sono molte differenze nell’aspetto dell’eczema atopico tra gli individui.
Di volta in volta, la maggior parte delle persone hanno delle acutizzazioni con la formazione di macchie bianche o rosse e infiammate.
A volte si sviluppano delle vesciche che trasudano.
Tra le recidive, la pelle può apparire normale o si può soffrire di eczema cronico con zone secche, ispessite e pruriginose.

Il modo in cui l’eczema appare e si sente può cambiare in base a:

  • La presenza di un’infezione o di un’altra malattia della pelle,
  • Le creme applicate,
  • L’età della persona,
  • La razza,
  • Altri fattori.

Tuttavia, ci sono alcuni modelli generali in cui si trova l’eczema secondo l’età della persona interessata.

 

Dermatite atopica o eczema nei bambini e neonati

1. I neonati con meno di un anno di età hanno spesso l’eczema diffuso. Generalmente, la pelle è secca, screpolata e rossa con piccoli tagli fatti dalle unghie del bambino.
2. Spesso, le guance dei lattanti sono il primo luogo ad essere colpito dall’eczema.
3. Di solito, la zona anale è risparmiata per la ritenzione di umidità dei pannolini.
Proprio come gli altri bambini, si può sviluppare la dermatite irritante all’ano se i pannolini bagnati o sporchi rimangono troppo a lungo a contatto con la pelle.

Bambini piccoli in età pre-scolare
1. Quando i bambini cominciano a muoversi, l’eczema diventa più localizzato e ispessito.
I bambini piccoli graffiano vigorosamente l’eczema che può sembrare molto duro e fastidioso.
2. L’eczema in questa fascia di età colpisce spesso la zona delle pelle in cui ci sono i muscoli che estendono le articolazioni, soprattutto i polsi, gomiti, caviglie e ginocchia.
Può interessare anche i genitali.
3. Quando il bambino diventa più grande, il modello cambia e coinvolge quasi solo la pelle sopra ai muscoli flessori delle articolazioni (interno).
La pelle colpita spesso diventa lichenificata, cioè secca e ispessita a causa dei graffi e dello sfregamento,
4. In alcuni bambini il modello di eczema nel lato esterno persiste nella fase successiva dell’infanzia.

 

Dermatite atopica o eczema
Dermatite atopica o eczema

Bambini in età scolare
I bambini più grandi tendono ad avere il modello di eczema sui muscoli flessori e colpisce soprattutto le pieghe del gomito e del ginocchio.
Altre aree sensibili sono il collo, cuoio capelluto e il viso, in particolare le palpebre, le labbra e i lobi delle orecchie,.
Si possono sviluppare delle bolle pruriginose acute e ricorrenti sui palmi, dita e a volte sui piedi, note come dermatite disidrotica o vescicolare.
Molti bambini sviluppano un modello “nummulare” dell’eczema atopico. Questo si riferisce a delle piccole zone simili a monete sparse su tutto il corpo.
Queste macchie rotonde di eczema sono asciutte, rosse e pruriginose, possono essere scambiate per tigna (un’infezione da fungo).
Principalmente l’eczema migliora durante gli anni scolari e può sparire completamente durante l’adolescenza, anche se la funzione di barriera della pelle non diventerà mai completamente normale.

Eczema nell’adulto
1. Gli adulti che hanno l’eczema possono avere diverse manifestazioni.
2. Possono continuare ad avere un modello diffuso di dermatite, ma la pelle è spesso più secca e lichenificata rispetto ai bambini.
3. Generalmente, gli adulti hanno un eczema persistente e localizzato, limitato alle mani, palpebre, parte interna di gomiti e ginocchia, capezzoli o tutte queste aree insieme.
Alcuni sviluppano l’eczema in altre parti del corpo, per esempio i fianchi o le gambe.
4. Le infezioni stafilococciche ricorrenti possono essere ben visibili.
5. La dermatite atopica è un fattore importante che favorisce la dermatite da contatto irritante professionale.
Questo di solito colpisce le mani che sono frequentemente esposte all’acqua, detergenti e/o solventi.
A volte le zone colpite da eczema sono senza prurito.
6. La dermatite alla mano nell’adulto tende ad essere secca e ispessita, ma ci possono essere anche delle vesciche.


 

Diagnosi della dermatite atopica

La diagnosi di eczema può essere difficile perché:

1. Ogni bambino ha una combinazione unica di sintomi che possono essere lievi o gravi.
2. A volte si confonde con altre malattie della pelle, come la dermatite seborroica (meglio conosciuta come “crosta lattea”), psoriasi (una malattia genetica che provoca la pelle squamosa e infiammata) e la dermatite da contatto (causata dal contatto diretto della pelle con una sostanza irritante, metallo, medicina o sapone).
3. Nessun test è disponibile per diagnosticare definitivamente l’eczema.
Se il medico sospetta l’eczema, il più prezioso strumento di diagnostica è la storia clinica completa.
La familiarità della febbre da fieno, allergia o asma è spesso un indizio importante.


 

Trattamento per la dermatite atopica

Eczema,gamba,caviglia,dermatiteI cortisonici topici, (creme o unguenti al cortisone) si usano frequentemente per curare l’eczema, ma non sono gli stessi steroidi che utilizzano alcuni atleti.
Solitamente la terapia per l’eczema prevede l’applicazione di questi farmaci alle zone colpite due volte al giorno.
Una dose eccessiva di queste creme e unguenti applicata nelle zone sensibili può danneggiare la pelle, specialmente nei bambini.
I farmaci senza cortisone sono disponibili in forma di creme o unguenti che possono essere utilizzati al posto dei cortisonici o in combinazione con questi.

Altri trattamenti con prescrizione che il medico può consigliare sono:
1. Antistaminici (per aiutare a controllare il prurito)
2. Antibiotici orali o topici (per prevenire o curare le infezioni secondarie che sono frequenti nei bambini con eczema)
La cura per alcuni bambini più vecchi con eczema grave comprende i raggi ultravioletti sotto la supervisione di un dermatologo per eliminare l’eruzione cutanea e ridurre il fastidio.
In alcuni casi, sono prescritti dei farmaci più recenti che alterano il modo con cui il sistema immunitario reagisce.


 

Cosa non fare in caso di eczema? La prevenzione

Si può aiutare a prevenire o curare l’eczema evitando che la pelle del bambino diventi secca o pruriginosa e impedendo il contatto con delle sostanze che aggravano la dermatite.

Provate a seguire i seguenti suggerimenti:
1. Evitare di fare bagni caldi e frequenti al bambino perché tendono a seccare la pelle.
2. Utilizzare l’acqua calda con saponi o detergenti che non producono molta schiuma.
3. Evitare l’uso di saponi profumati.
4. Evitare l’eccessivo lavaggio del bambino. Invece, accarezzare dolcemente la pelle del bambino.
5. Evitare di vestire il bambino con un abbigliamento irritante come la lana. Vestire il bambino in abiti morbidi che “respirano”, per esempio quelli di cotone.
6. Tenere le unghie del bambino corte per ridurre al minimo eventuali danni alla pelle causati dai graffi.
7. Durante la notte, mettere dei guanti leggeri e confortevoli al bambino se i graffi notturni sono un problema.
8. Evitate che il bimbo si arrabbi perché può causare un’acutizzazione.
9. Eliminare eventuali allergeni, per esempio certi cibi, polvere o peli di animali domestici da casa perché può aiutare alcuni bambini.
10. Il bimbo deve bere molta acqua per idratare meglio la pelle.


 

Rimedi naturali per la dermatite atopica

Applicare le pomate (come la vaselina), lozioni o creme idratanti per la pelle del bambino entro pochi minuti dalla doccia, dopo aver asciugato leggermente la pelle.
Anche se il bambino sta usando una crema con cortisonici prescritta dal medico, applicare le creme idratanti o le lozioni frequentemente (da due a tre volte al giorno).
Evitare le lozioni e le creme idratanti contenenti alcol perché possono rendere la pelle secca.
Alcuni prodotti per bambini possono causare secchezza alla pelle.
Applicare degli impacchi freddi (ad esempio un asciugamano bagnato e freddo) alle zone irritate della pelle per alleviare il prurito.
Tra i rimedi della nonna, si possono utilizzare dei prodotti per il bagno in ammollo nella farina d’avena in modo da controllare il prurito.


 

Alimentazione per la dermatite atopica

Non servono delle modifiche significative alla dieta senza prima parlare al medico di famiglia.
Gli alimenti da evitare perché potrebbero provocare i sintomi dell’eczema sono: latte, uova e noci.
Tuttavia, senza consulenza medica non bisogna eliminare questi cibi dalla dieta, soprattutto nei bambini piccoli che hanno bisogno di molte calorie, calcio e proteine presenti in questi alimenti.
Se il medico di famiglia sospetta un’allergia alimentare, può indirizzare ad un dietista (specialista in alimentazione e dieta).
Se si allatta un neonato con l’eczema, bisogna parlare con il medico prima di modificare la dieta.


 

Quanto tempo dura? La prognosi del paziente con dermatite atopica o eczema

In molti casi, l’eczema passa e i sintomi possono scomparire completamente per alcuni mesi o addirittura anni.
Per molti ragazzi, comincia a migliorare all’età di 5 o 6 anni; gli altri possono avere delle acutizzazioni per tutta l’adolescenza e finché sono giovani.
In alcuni bambini, la malattia può migliorare e poi ritorna all’esordio della pubertà.
In questa fase è causato dagli ormoni, dallo stress, dai prodotti irritanti per la pelle, i cosmetici oppure da altri fattori che gli scienziati ancora non capiscono.
Alcune persone hanno la dermatite solo da adulti, con zone di pelle secca e squamosa che provocano prurito.
L’eczema non è contagioso, quindi non serve tenere il bambino lontano dagli altri bambini, fratelli o chiunque altro.


 

Possibili complicanze della dermatite atopica o eczema