Cure naturali per la psoriasi

INDICE

La psoriasi è una malattia autoimmune cronica che provoca un’eruzione cutanea.
Si verifica quando il sistema immunitario invia segnali anomali che accelerano il ciclo di crescita delle cellule cutanee. La psoriasi non è contagiosa.
Questa malattia si può manifestare ovunque, sulle palpebre, orecchie, bocca, labbra, pelle, braccia (gomiti), mani, piedi e unghie.

Tipi di psoriasi

Psoriasi appare diverse forme con caratteristiche distinte. In genere, un individuo ha un solo tipo di psoriasi. La psoriasi può apparire anche in risposta a un fattore di rischio.


Psoriasi a placche (psoriasis vulgaris)
La psoriasi a placche è la forma più frequente della malattia ed appare come una macchia rossa in rilievo con un accumulo di squame di colore bianco/argento o di cellule cutanee morte.
Questa eruzione cutanea spesso compare sul cuoio capelluto, ginocchia, gomiti e schiena.
Spesso provoca dolore e prurito, inoltre si possono rompere e sanguinare.

Psoriasi guttata
La psoriasi guttata è una forma di psoriasi che spesso inizia nell’infanzia o nei giovani.
Se le lesioni hanno la forma di una moneta e le dimensioni di alcuni cm si definisce “nummulare”.

Psoriasi inversa
La psoriasi inversa (detta anche psoriasi intertriginosa) si manifesta con lesioni cutanee molto rosse nelle pieghe del corpo.
Potrebbe apparire liscia e lucida.

Psoriasi pustolosa
La psoriasi pustolosa è caratterizzata da pustole bianche (bolle di pus non infettive) circondate da pelle rossa.
Il pus è costituito da globuli bianchi.
Non è un’infezione e non è contagiosa.

La psoriasi eritrodermica
La psoriasi eritrodermica è una forma infiammatoria della malattia che colpisce spesso la maggior parte della superficie corporea.
È un raro tipo della malattia che si può verificare insieme alla psoriasi pustolosa di von Zumbusch.
Le lesioni non sono chiaramente definite.
Questa forma è caratterizzata da:
1. Arrossamento diffuso,
2. Sfaldamento della cute,
3. Grave prurito sulla pelle,
4. Dolore.

Psoriasi infantile
Anche i bambini sotto i 10 anni di età possono avere la psoriasi. A volte è mal diagnosticata perché si confonde con altre malattie della pelle.
Tra i segni e i sintomi ci sono le macchie sulle unghie, desquamazione grave del cuoio capelluto, dermatite da pannolino o placche simili a quelle della psoriasi adulta sul tronco e sulle estremità.
La psoriasi nei neonati è rara, ma si può verificare.

Artrite psoriasica
Esiste una forma artritica della psoriasi chiamata artrite psoriasica. Oltre alla pelle infiammata e squamosa, questa malattia provoca unghie ingrossate con perdita di trasparenza e colore biancastro, inoltre le articolazioni diventano gonfie e dolorose.
Le caviglie gonfie e il dolore al piede e alla caviglia sono tra i sintomi tipici.
Questa malattia può provocare delle malattie infiammatorie degli occhi come la congiuntivite.
Anche se la malattia non è paralizzante come altre forme di artrite, può causare rigidità e progressiva deformazione ossea.

Cause della psoriasi

La psoriasi sembra essere ereditaria, non è contagiosa.
I medici ritengono che si tratta di una malattia autoimmune.
Questo si verifica quando il sistema immunitario attacca erroneamente e distrugge il tessuto sano del corpo.
Di solito, le cellule della pelle crescono profondamente e salgono in superficie circa una volta al mese.
Nelle persone che soffrono di psoriasi, questo processo è troppo veloce. Le cellule morte della pelle si accumulano sulla superficie della pelle.
I fattori seguenti possono scatenare un attacco di psoriasi:

  1. I batteri o le infezioni virali, comprese le infezioni respiratorie come il mal di gola;
  2. Aria secca o pelle secca, lesioni cutanee, compresi tagli, ustioni e punture di insetti;
  3. Alcuni farmaci, tra cui il litio, i beta-bloccanti e i farmaci antimalarici;
  4. Stress;
  5. Troppo poca luce del sole;
  6. Le scottature;
  7. Troppo alcol.

La psoriasi è peggiore nelle persone che hanno un sistema immunitario debole.
Questo può essere dovuto a:
1. AIDS
2. Disordini autoimmuni (come l’artrite reumatoide)
3. Chemioterapia per il cancro

C’è una connessione tra la psoriasi e la celiachia, infatti chi soffre di questa malattia della pelle ha più probabilità di avere l’intolleranza al glutine.

Sintomi e segni della psoriasi

1. Placche rosse sulla pelle ricoperte da squame argentee
2. Piccoli puntini o pallini desquamati (spesso si osservano nei bambini)
3. Pelle secca e screpolata che può sanguinare
4. Prurito, bruciore sulla pelle o dolore
5. Unghie ispessite o increspate
6. Articolazioni gonfie e rigide
Le macchie della psoriasi possono variare da squame simili alla forfora fino a grandi eruzioni cutanee che coprono aree ampie. I casi lievi di psoriasi possono essere fastidiosi; i casi più gravi possono essere dolorosi e deturpanti.

Diagnosi della psoriasi

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi di psoriasi è abbastanza semplice.

Esame fisico e anamnesi. Il medico può diagnosticare la psoriasi valutando la storia clinica ed esaminando la pelle, cuoio capelluto e unghie.

Biopsia della pelle. Raramente il medico ha bisogno di un piccolo campione di pelle (biopsia) da esaminare al microscopio per determinare l’esatto tipo di psoriasi e per escludere altre malattie.
Una biopsia della pelle di solito si effettua in uno studio medico in anestesia locale.

Diagnosi differenziale: malattie che possono sembrare psoriasi
Tra le altre malattie che possono sembrare come la psoriasi ci sono:

  • Dermatite seborroica. Questo tipo di dermatite è caratterizzato da pelle grassa, squamosa, rossa e con prurito.
    Si trova spesso sulle zone grasse del corpo, come viso, petto e schiena.
    La dermatite seborroica può apparire anche sul cuoio capelluto provocando la forfora e il prurito.
  • Lichen Planus. Questa è una malattia infiammatoria che provoca la formazione di papule in rilievo e piatte che causano prurito alle gambe e alle braccia.
  • Tigna corporis (tinea). La Tigna è causata da un’infezione fungina sullo strato superiore della pelle. L’infezione spesso provoca una macchia rossa ad anello e desquamata oppure un’eruzione cutanea a cerchio.
  • Pitiriasi rosea. Questa malattia cutanea di solito inizia come una grossa macchia (patch araldo) sul petto, addome o schiena, poi si diffonde.

Cure naturali per la psoriasi
Cure naturali per la psoriasi

Cure naturali per la psoriasi

Rimedi naturali
Molte cure naturali sono disponibili per alleviare i sintomi della psoriasi, comprese le diete speciali, creme, integratori alimentari ed erbe. Alcune terapie alternative sono considerate sicure e possono essere utili per alcune persone nel ridurre il prurito e la desquamazione.

Aloe vera. Si estrae dalle foglie della pianta di aloe vera, la crema di estratto di aloe può ridurre il rossore, desquamazione, prurito e infiammazione. Potrebbe essere necessario utilizzare la crema più volte al giorno per almeno un mese per vedere dei miglioramenti.

Olio di pesce. Gli acidi grassi Omega-3 si trovano negli integratori di olio di pesce e possono ridurre l’infiammazione provocata dalla psoriasi, anche se i risultati degli studi sono contrastanti.
L’assunzione di 3 grammi circa di olio di pesce al giorno è considerato innocuo e può risultare vantaggioso.

Integratori di vitamine e alimentari. Gli integratori alimentari possono aiutare contro i sintomi della psoriasi. L’olio di enotera, la vitamina D e il cardo sono ingredienti che hanno aiutato alcuni pazienti.
È importante prendere solo integratori che non interferiscono con altre malattie pre-esistenti o che hanno effetti collaterali dannosi.

Umidità
Utilizzare un umidificatore per mantenere umida l’aria in casa o in ufficio.
Questo rimedio può prevenire la secchezza della pelle.

Coloranti e profumi
La maggior parte dei saponi e dei profumi contengono coloranti e fragranze.
Scegliere prodotti per “pelli sensibili” che sono realizzati senza coloranti e profumi irritanti.

Terme
Le terapie termali sono indicate per la psoriasi e per tante altre malattie.
L’acqua sulfurea delle terme ha un effetto equilibrante sul sistema immunitario.
Le sostanze a base di zolfo riescono a ridurre gli ormoni T4 e le citochine che provocano le reazioni infiammatorie.

Dieta e alimentazione per la psoriasi

La dieta può avere un ruolo nella gestione della psoriasi.
I cibi da evitare sono la carne rossa e i cibi grassi, alcuni hanno notato che è un rimedio efficace.
La National Psoriasis Foundation elenca pochi “alimenti utili” per chi soffre di psoriasi:

  • Soia
  • Noci
  • Cioccolato
  • Mirtilli

L’olio d’oliva può dare molti benefici alla pelle.
L’applicazione di olio d’oliva alle squame e alle chiazze della psoriasi può trattenere l’idratazione e le sostanze nutrienti.
Provare a massaggiare con un cucchiaio sul cuoio capelluto per aiutare ad allentare le placche fastidiose durante la doccia.

Nella vasca da bagno
Il dermatologo sconsiglia l’acqua calda perché è un nemico della pelle, ma un bagno tiepido con l’olio d’oliva, olio minerale, latte o sale di Epsom può alleviare il prurito, le scale e le placche.
Idratare immediatamente dopo il bagno per avere un beneficio doppio.

Rimedi casalinghi per la psoriasi

L’aceto di mele diluito in acqua può essere utilizzato per alleviare temporaneamente il prurito e la desquamazione.
L’aceto di mele o l’aceto bianco possono essere diluiti da tre a quattro volte in acqua tiepida e versati sulla testa. Bisogna strofinare bene, lasciare il liquido per un minuto e poi sciacquare.
È possibile aggiungere 1/2 tazza di aceto di mele ad una vasca d’acqua per ripristinare l’acidità alla pelle.

Radice di bardana
La radice di bardana può contribuire a ridurre le acutizzazioni della psoriasi. Prendere 20-40 gocce di tintura tre volte al giorno.

Camomilla
La camomilla è molto usata in Europa per il trattamento della psoriasi. Questa contiene dei composti flavonoidi antinfiammatori.
Chi è allergico all’ambrosia, tuttavia, non può prendere la camomilla.

Olio di ricino
L’olio di ricino è particolarmente utile se si lascia tutta la notte sulle lesioni cutanee.
Se l’olio di ricino è mescolato con il bicarbonato di sodio può migliorare notevolmente la pelle spessa o rotta sotto al tallone.

Sole e lampade per la psoriasi

Prendere un po’ di sole, con attenzione.
La luce ultravioletta del sole è un trattamento comprovato per la psoriasi, ma le scottature possono peggiorare la malattia.
Coprire la pelle inalterata con un filtro solare che ha un fattore 30 o superiore e iniziare con l’esposizione al sole per poco tempo.
Venti minuti al giorno per tre giorni alla settimana può essere un buon inizio.
Parlare con il medico in primo luogo, perché alcuni farmaci per la psoriasi causano degli effetti collaterali con l’esposizione al sole.
Proteggere gli occhi dal sole.
Indossare occhiali da sole per bloccare il 100% dei raggi UVA e UVB.

Rimedi omeopatici per la psoriasi

Tra i rimedi omeopatici ci sono:
1. kali sulfuricum,
2. phytolacca,
3. arsenicum album,
4. arsenicum bromatum,
5. berberis vulgare.

 

Cosa fare a casa?

Seguire questi suggerimenti a casa:

  • Effettuare il bagno o la doccia può aiutare contro la psoriasi.
  • Cercare di non strofinare con troppa forza, perché questo può irritare la pelle e scatenare un attacco.
  • I bagni di farina d’avena possono essere rilassanti e possono contribuire ad allentare le squame.
  • È possibile utilizzare prodotti da bagno con farina d’avena da banco. Oppure, si può mescolare una tazza di farina d’avena in una vasca d’acqua calda.
  • Mantenere la pelle pulita e umida ed evitando i trigger specifici per la psoriasi può ridurre il numero di acutizzazioni.
  • Le tecniche di rilassamento e antistress possono essere utili.
  • Il legame tra stress e acutizzazioni della psoriasi non è ben chiaro, tuttavia.


Quanto dura? La prognosi del paziente con psoriasi

La psoriasi è una malattia permanente che può andare via per molto tempo e poi tornare.
Con un trattamento adeguato non influisce sulla salute generale.