Brividi di freddo

INDICE


I brividi di freddo sono una risposta automatica del corpo per regolare la temperatura interna. In pratica si tratta di una contrazione muscolare che si verifica insieme a una sensazione di freddo e ai tremori.

I brividi di solito si verificano in caso di febbre e di esposizione al freddo.
I brividi e la febbre possono essere causati da malattie piuttosto benigne come il raffreddore oppure da patologie gravi come la malaria o la meningite. I brividi e la febbre sono più frequenti nei bambini rispetto agli adulti.

L’esposizione a temperature fredde e una bassa temperatura corporea (ipotermia cioè inferiore a 35°) può causare i brividi.
Inoltre, le malattie infiammatorie, autoimmuni e alcuni tipi di cancro possono causare febbre e brividi.


 

Che cosa provoca i brividi senza febbre

I brividi da soli senza febbre possono essere una reazione del corpo ad un ambiente freddo.
Può essere un sintomo di alcune altre malattie elencate qui sotto.

Anemia. L’anemia è una malattia causata dalla riduzione del numero di globuli rossi, è una delle più frequenti cause di brividi.
L’anemia è una malattia che può provocare l’intolleranza al freddo.
Le donne possono soffrire di brividi durante il ciclo mestruale, ma non sono un sintomo di ovulazione.
Questo è dovuto alla perdita di sangue e alla riduzione della conta dei globuli rossi durante le mestruazioni.

Disturbi della tiroide
La tiroide è una ghiandola endocrina che ha diverse funzioni importanti, tra cui la regolazione della temperatura corporea e del metabolismo.
Se la tiroide non funziona correttamente, si può sentire fatica e brividi senza febbre.

Malnutrizione.
Le carenze nutrizionali possono influenzare la capacità di tollerare il freddo.
Per esempio la carenza di vitamine del complesso B può predisporre all’anemia, quindi aumenta la sensibilità al freddo.

Lo stress
Lo Stress ha un effetto negativo sul sistema immunitario, inoltre può provocare uno squilibrio ormonale che influenza la regolazione della temperatura corporea.

Ipoglicemia
L’ipoglicemia può essere responsabile dei brividi.
Una persona con bassi livelli di zucchero nel sangue può avere sudorazione fredda, cefalea, tremore, ansia o malessere.
Se i livelli di zucchero nel sangue sono molto bassi, si possono avere anche le vertigini.

L’assunzione di certi farmaci
L’uso prolungato di certi farmaci potrebbe provocare brividi senza febbre. I narcotici per il dolore e l’interferone beta potrebbe causare una sensazione di freddo intenso.

Problemi di peso.
 C’è una connessione tra il grasso e la sensibilità al freddo. Le persone sottopeso hanno i brividi più spesso.
Il grasso aiuta a mantenere il calore del corpo.

Reazione allergica
A volte i brividi sono provocati da una reazione allergica. Alcune persone possono avere i brividi con o senza febbre se entrano in contatto con un allergene o dopo una puntura d’insetto.

Pressione bassa
La pressione bassa può causare stanchezza e brividi di freddo, anche se fuori c’è caldo.

Brividi notturni
Dopo il parto i brividi possono essere causati dalla montata lattea, cioè il periodo in cui il latte nelle mammelle diventa maturo per l’allattamento.
Questo fenomeno si verifica nella prima settimana dopo il parto e può essere accompagnato da brividi durante la notte a letto.
Questo sintomo non dev’essere localizzato al seno, ma può interessare altre parti del corpo, per esempio schiena, spalle, braccia, gambe, ecc.

Brividi in menopausa
In menopausa si verificano le vampate quando i livelli di ormoni cambiano perché influenzano il centro di temperatura del corpo nel cervello (ipotalamo).
Può iniziare una sudorazione intensa per raffreddare il corpo.
Quando il calore della vampata passa, la pelle è bagnata e può causare dei forti brividi.


 

Cause dei brividi con la febbre

Se una sensazione improvvisa di freddo intenso e i brividi sono accompagnati da febbre, solitamente significa che il corpo sta lottando contro un’infezione.
I brividi si verificano come una reazione del corpo per mantenere la temperatura al livello ottimale, anche quando fa caldo.

I brividi e la febbre insieme possono essere provocati da molte malattie.
Di seguito sono elencate alcune cause frequenti.

L’influenza stagionale. i sintomi più importanti dell’influenza sono brividi e febbre.
Tra gli altri sintomi di questa infezione ci sono i dolori generalizzati e la mancanza di energia.

Malaria. La febbre alta con brividi a cicli di 48-72 ore è uno dei principali sintomi della malaria.

Polmonite. I brividi e la febbre sono sintomi frequenti della polmonite. La difficoltà di respirazione, il dolore al petto, la tosse e il mal di testa sono altri possibili sintomi.

Mal di gola. Quest’infezione batterica può causare febbre improvvisa e brividi. La terapia per il mal di gola prevede gli antibiotici.

Tubercolosi. È un’infezione batterica che colpisce i polmoni.
I sintomi come febbre, brividi, tosse che dura fino a 3 settimane, la perdita di peso, ecc. sono provocati dalla tubercolosi.

Meningite. Le infezioni virali che provocano la meningite solitamente migliorano senza un trattamento.
Tuttavia, le infezioni da meningite batterica sono molto serie e pericolose. La meningite provoca sintomi come brividi, febbre alta, mal di testa, rigidità del collo, nausea, vomito, fotofobia e confusione mentale.

Infezione renale. Una disfunzione renale può provocare l’accumulo di tossine nel corpo.
Durante le infezioni delle vie urinarie, i sintomi che si verificano sono brividi e aumento della temperatura corporea, per esempio la pielonefrite.

Tumore. Molti tipi di cancro causano febbre e brividi. Tuttavia, questi sintomi sono più frequenti in caso di leucemia e tumori con metastasi (per esempio al fegato oppure ossee).

Malattia infiammatoria pelvica. L’infezione batterica nel tratto genitale superiore (utero, ovaie e tube) è chiamato malattia infiammatoria pelvica.
Tra le cause di questa patologia ci sono le malattie sessualmente trasmissibili come la clamidia e la gonorrea oppure un aborto.
Tra i sintomi ci sono febbre e brividi di freddo.

Appendicite. I dolori al basso ventre accompagnati da febbre, brividi e altri sintomi come nausea, vomito, stitichezza o diarrea, ecc., possono indicare un grave caso di appendicite.
In questo caso, si può effettuare un intervento chirurgico per rimuovere l’appendice dal corpo.

Malattie articolari: Alcuni disturbi delle articolazioni come l’artrite reumatoide possono causare la febbre, dolori articolari e gonfiore.

AIDS. I malati di AIDS hanno un sistema immunitario debole.
Essi rischiano di prendere facilmente un’infezione.
Chi ha il virus dell’HIV è più predisposto ai brividi e alla febbre rispetto agli altri.

Altre cause: Le infezioni come la gastroenterite batterica o virale, la varicella, ecc., possono causare brividi e febbre.


 

 

Brividi di freddo
Brividi di freddo

Quali altri sintomi si possono verificare con i brividi?

I brividi si verificano spesso con altri sintomi, che variano in base alla malattia o disturbo sottostante.
I sintomi che si possono verificare insieme ai brividi comprendono:


 

Brividi di freddo in gravidanza

Mentre alcuni fastidi sono una caratteristica normale di una gravidanza sana, altri disturbi possono rappresentare un problema.
I brividi durante la gravidanza possono essere il sintomo di una malattia che necessita di cure.

La sensazione di freddo si verifica spesso in caso di malattie frequenti che causano un aumento della temperatura corporea, come raffreddore e influenza.
Si può sentire freddo in un momento e poi caldo.
La sudorazione spesso accompagna i brividi.


 

Cause
Solitamente, febbre e brividi sono i sintomi di un’infezione.
Si possono avere i brividi a causa di un’infezione virale, ad esempio una gastroenterite o influenza intestinale.
Tuttavia, i brividi e la febbre possono essere un sintomo di infezione più grave, come la polmonite, appendicite o infezione renale.
Le infezioni delle vie urinarie colpiscono spesso le donne incinta e possono causare febbre, brividi e bisogno di urinare spesso.

Tra le cause pericolose dei brividi ci sono le infezioni renali che possono provocare un parto precoce o un basso peso alla nascita del bambino.


 

Terapia per i brividi in gravidanza
Mentre i farmaci da banco come l’ibuprofene e il paracetamolo possono aiutare a ridurre la febbre, è importante avere l’approvazione del medico prima di prendere qualsiasi farmaco da banco durante la gravidanza.
In base alla gravità e durata della febbre o alla fase di sviluppo del bambino, il medico può eseguire alcuni test, come la radiografia, un esame delle urine o l’analisi del sangue per capire la causa della febbre.
Le infezioni batteriche (per esempio del tratto urinario e del seno) spesso necessitano di un ciclo di antibiotici orali.


 

Brividi di freddo post parto
Se la persona soffre di brividi di freddo dopo il travaglio e ha la febbre alta potrebbe soffrire di un’infezione vaginale o all’utero.
È importante recarsi subito dal medico.