Bruciore di gola – rimedi naturali

Il bruciore di gola è un sintomo comune che può avere tante cause, le più frequenti sono:

INDICE

Spesso, il consumo di cibi molto caldi e piccanti può causare il bruciore in bocca e in gola.
Un mal di gola bruciante deriva dall’infiammazione a:

Può provocare difficoltà di deglutizione.

 


Sintomi che si verificano insieme al bruciore alla gola

La gola che brucia e pizzica può capitare insieme a:

  1. Tosse, soprattutto in caso di reflusso gastroesofageo,
  2. Abbassamento di voce, se la causa è la laringite,
  3. Stanchezza,per esempio in caso di infezioni respiratorie come la tonsillite,
  4. Febbre,
  5. Linfonodi del collo ingrossati, in caso di infezione del tratto respiratorio superiore (faringe, tonsille, ecc.).

 

Cause del bruciore di gola

Allergie
A volte, il bruciore alla gola e l’irritazione possono persistere per giorni o settimane e si può presentare in certe stagioni dell’anno.
Quando la gola è irritata a causa di una reazione allergica alle particelle nell’aria, come il polline, il trattamento è più complicato.

Perché l’allergia causa il mal di gola?
Il gocciolamento retro-nasale è il principale responsabile in caso di mal di gola indotto da allergie.
È la conseguenza dell’esposizione ad un allergene e si verifica quando il liquido infiammatorio che si forma nei seni nasali scende in gola.
Questo provoca:

  • Dolore,
  • Irritazione,
  • Bruciore.

I sintomi di un’allergia possono essere:

  • Il bruciore e l’irritazione alla gola e al naso
  • La pressione al petto.

La reazione allergica agli inquinanti dell’aria, al cibo e ad altri allergeni possono provocare:

 

Canto

Quando si canta o parla a voce alta per un lungo periodo si può provocare il bruciore alla gola.
Questo è la conseguenza di uno sforzo eccessivo delle corde vocali.


Infezione

L’infezione è un problema di salute causato da microrganismi patogeni o nocivi (batteri, funghi ecc.) o virus che penetrano e si moltiplicano nel corpo.
Se il numero di microrganismi è basso, il sistema immunitario sconfigge gli invasori e la persona non ha sintomi, ma se il numero è elevato, si verifica un’infiammazione.

L’infiammazione è un meccanismo di difesa dell’organismo contro sostanze chimiche, microrganismi nocivi, traumi ecc. e serve per rimuovere la causa e riparare i tessuti.

È caratterizzata da:

  • Dilatazione dei vasi sanguigni per portare più sangue alla zona colpita,
  • Accumulo di liquido infiammatorio,
  • Presenza di tanti globuli bianchi.

Queste alterazioni dei tessuti provocano i seguenti sintomi:

  • Rossore,
  • Gonfiore,
  • Calore,
  • Dolore

Se l’infiammazione è importante può causare anche gonfiore.

Il mal di gola e la tosse potrebbero essere dovuti a un’infezione virale se sono presenti i seguenti sintomi:

  1. Febbre lieve,
  2. Difficoltà nella deglutizione,
  3. Mal di testa,
  4. Naso chiuso.

Un’infezione batterica alla gola provoca:

Tra le cause meno comuni c’è la difterite ( una malattia infettiva  dovuta al “Corynebacterium diphtheriae” ) che colpisce naso e gola .

Faringite da streptococco: Questa è un’infezione batterica. La causa è il batterio Streptococcus pyogenes. A parte il mal di gola, gli altri sintomi di questa malattia sono:

linfonodi del collo,ingrossati,infiammati

Altre cause frequenti sono:

  • I cibi molto caldi e piccanti,
  • L’indigestione,
  • Lo stress e l’ansia perché questi disturbi possono causare dei sintomi fisici, tra cui il bruciore.
  • Il fumo è un’altra ragione della sensazione di bruciore alla bocca e alla gola.
  • Il vomito, generalmente si avverte il bruciore dopo aver vomitato a causa degli acidi dello stomaco che risalgono lungo l’esofago fino alla bocca.

 


Bruciore in gola e tosse secca

Le cause principali

Allergie: alcuni degli allergeni frequenti sono:

  • Polvere
  • Polline
  • Muffa
  • Pelo degli animali
  • Acari della polvere

La conseguenza è un’irritazione alla gola dovuta alla tosse.

Reflusso gastroesofageo
Questo disturbo è causato dal cattivo funzionamento della valvola tra lo stomaco e l’esofago: lo sfintere gastroesofageo inferiore.
In condizioni normali, questa struttura:

  • Permette al cibo di passare dall’esofago allo stomaco,
  • Blocca la salita del contenuto dello stomaco verso l’alto.

Se lo sfintere non funziona correttamente, il cibo e i liquidi acidi nello stomaco vanno nell’esofago fino alla gola dove danneggiano la mucosa e possono causare delle ulcere.
Tra i sintomi ci sono:

Bruciore di gola

Infezioni virali: la causa più frequente di una gola irritata e di una tosse secca è una malattia virale infettiva e contagiosa delle vie respiratorie superiori.

Si può verificare un’infezione ai seni nasali o sinusite e di conseguenza il mal di gola.
Le altre infezioni virali che generano questi sintomi sono:

Infezioni batteriche: Alcune infezioni batteriche possono causare il bruciore di gola, per esempio:

  • La pertosse, può causare tosse persistente e difficoltà respiratorie;
  • La brucellosi, può causare anche la polmonite;
  • L’infezione da streptococco, tra cui la faringite batterica.

Inquinamento atmosferico: La presenza di gas nocivi e di sostanze chimiche nell’atmosfera provoca un’irritazione o una congestione nella gola. Le sostanze irritanti comprendono anche l’esposizione:

  • Al fumo di sigaretta (di tabacco, elettronica)
  • Ai gas di scarico
  • Ai prodotti chimici (es. detersivi per la casa).

Aria secca: Il riscaldamento artificiale degli edifici durante l’inverno tende a ridurre l’umidità presente nell’aria. L’aria secca irrita le mucose delle vie aeree e può provocare il dolore in gola e la tosse.

Altre cause:

  1. Alcool
  2. Cambiamento del clima
  3. Intervento chirurgico alla gola.

 

Bruciore di gola al mattino

Le persone che respirano con la bocca o russano durante la notte possono avere il bruciore in gola al risveglio, per esempio in caso di:

  1. Raffreddore,
  2. Apnea notturna,
  3. Setto nasale deviato.

La rinite allergica potrebbe dare lo stesso sintomo insieme al naso chiuso.

 

Cosa fare? Terapia per il bruciore di gola

Quando si verifica un mal di gola con bruciore, si possono scegliere

  • I farmaci da banco,
  • I rimedi casalinghi.

Farmaci
I farmaci da banco come gli spray e le pastiglie si prendono per avere sollievo.

I sintomi dell’allergia, del raffreddore e dell’influenza possono essere curati con i farmaci come:

  • Paracetamolo,
  • Aspirina.

Antibiotici: Per combattere l’infezione batterica che provoca il mal di gola, le medicine che si possono prendere sono gli antibiotici, per esempio l’amoxicillina (Augmentin).

Tra i farmaci per il dolore ci sono gli antinfiammatori non steroidei come:

  • Il ketoprofene (Oki),
  • Il nimesulide
  • L’ibuprofene (Brufen).

Nei casi più gravi il medico può prescrivere dei cortisonici, per esempio il Betametasone (Bentelan).

Si consiglia di consultare il medico prima di assumere qualsiasi medicinale.


Rimedi naturali e casalinghi per il bruciore di gola

Aglio
L’aglio ha molte proprietà antivirali e antifungine.
Si consiglia di mangiare alcuni spicchi per il mal di gola dovuto a un’infezione virale.
L’aglio può essere mangiato da solo o aggiunto a preparazioni crude come le insalate. Questo è uno dei rimedi casalinghi più veloci ed efficaci.

Igiene orale
È molto importante lavarsi i denti almeno due volte al giorno poiché i batteri nella bocca possono aggravare le infezioni in gola.
Spazzolare regolarmente la lingua.

Bevande calde
Per lenire il bruciore di gola si consiglia di sorseggiare una bevanda calda come un tè  o un’infusione alle erbe. Le tisane come il tè alla menta e la camomilla alleviano l’infiammazione della gola .

Una bevanda efficace si prepara mescolando:

  • Un cucchiaio di miele, il miele ha proprietà antibatteriche;
  • Un cucchiaio di aceto di mele,  ha proprietà antibatteriche;
  • Il succo di limone è considerato un disinfettante naturale;
  • Un pizzico di curcuma, ha proprietà antiinfiammatorie;
  • Una tazza di acqua calda.

Si dovrebbe prendere questa bevanda due volte al giorno.

Bruciore in gola

Dieta sana
Il bruciore da reflusso può essere ridotto al minimo evitando i cibi piccanti e grassi. Una dieta ben equilibrata, particolarmente ricca di vitamina C e zinco rinforza il sistema immunitario.

Gli alimenti ricchi di vitamina C sono:

  • Limone
  • Broccoli
  • Arance e altri agrumi
  • Rucola
  • Kiwi.

I cibi ricchi di zinco sono:

  • Banane
  • Pollo
  • Uova,
  • Frutta secca con guscio
  • Salmone

Ulmus rubra o olmo rosso
L’olmo rosso è considerato uno del rimedi migliori dagli erboristi per la gola irritata.

Aceto di mele
Tra i rimedi della nonna per la gola irritata:

  • Si può prendere un bicchiere di acqua tiepida,
  • Aggiungere un cucchiaio di aceto di mele,
  • Fare dei gargarismi e poi sputare.

L’aceto di mele è abbastanza acido per uccidere i batteri.

Acqua salata. I gargarismi con l’acqua salata aiutano a pulire la gola.

  • Aggiungere 1-2 pizzichi di sale in un bicchiere di acqua tiepida,
  • Fare dei gargarismi per 3-4 volte al giorno per un rapido sollievo.

Modifiche allo stile di vita
Smettere di fumare è uno dei modi più sicuri per prevenire le irritazioni nella gola.
Lo stress può avere un effetto negativo sulla digestione e sulla salute generale.

    Articoli utili correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code