Cause di stanchezza

INDICE

Le cause di stanchezza possono essere tante, da lievi situazioni temporanee a gravi malattie.

La fatica può essere classificata in due tipi:

  • La stanchezza fisica è definita come la mancanza di energia o forza ed è caratterizzata da debolezza muscolare.
  • La fatica mentale è detta anche sonnolenza.

Chi soffre di sonnolenza si sente assonnato e non riesce a concentrarsi nelle attività quotidiane.

 

 


Cause di troppa stanchezza fisica al mattino

Alcuni dei motivi più frequenti della fatica mattutina sono:

1. Sonno insufficiente (meno di 8 ore, anche se per alcune persone potrebbe essere sufficiente)
2. Insonnia,
3. Disturbi del sonno come l’apnea notturna,
4. Depressione,
5. Anemia (per esempio quella da carenza di ferro),
6. Malattie della tiroide (ipertiroidismo o ipotiroidismo),
7. Allergia che causa la rinite allergica o l’asma,
8. Dolore persistente,
9. Fibromialgia.

 

Cause di stanchezza continua

1. Alcolici o droghe come la cocaina,
2. Malnutrizione,
3. Insufficienza surrenalica (delle ghiandole che si trovano sopra ai reni) e  Morbo di Addison,
4. Disturbi gravi del fegato,
5. Anoressia,
6. Malattie dei reni,
7. Artrite reumatoide,
8. Diabete,
9. Malattie autoimmuni (per esempio il lupus eritematoso sistemico),
10. Insufficienza cardiaca congestizia,
11. Cancro,
12. Pressione bassa,
13. Infezione, per esempio:

14. I farmaci:

Se una persona è sempre stanca la mattina e continua ad essere stanca durante il giorno potrebbe essere avere la depressione.

Se il soggetto è riposato al risveglio, ma si sente stanco durante il giorno è probabile che soffra di ipotiroidismo.

 

 


Stanchezza nei bambini

Cause
Se il bambino è molto stanco dopo aver riposato adeguatamente può avere un problema di salute.

Anemia: I bambini anemici spesso sono stanchi a causa della carenza di ferro nel sangue.
Dato che l’anemia causa una riduzione della quantità di ossigeno che arriva al cervello, il bambino è stanco.

Mancanza di esercizio fisico: un bambino può essere affaticato a causa della mancanza di attività fisica.

Pessima alimentazione: se il bimbo si nutre male può avere una carenza di energia.
I bambini mangiano spesso cibo spazzatura come:

  • Patatine fritte,
  • Hamburger,
  • Dolci.

Una dieta inadatta può causare anche l’obesità.

Stress: anche i bambini possono essere stressati e depressi a causa di diversi motivi.

 

Cause di stanchezza negli uomini

Oltre alle cause viste sopra, l’uomo può avere un basso livello di testosterone.

Il testosterone è un ormone molto importante per lo sviluppo degli organi sessuali maschili.
Un basso livello di testosterone si trova negli uomini di mezza età che diventano più stanchi e pigri.
Gli altri fattori che influiscono sul testosterone sono:
1. Pessima alimentazione,
2. Mancanza di esercizio fisico,
3. Rimanere svegli fino a tardi.

 

Cause di stanchezza nelle donne

Tra le principali cause di stanchezza nelle donne si trovano:

  • Alterazioni ormonali legate al ciclo mestruale,
  • Menopausa,
  • Gravidanza,
  • Pressione bassa.

 


Cause degli occhi stanchi

Tra le cause più frequenti ci sono:
1. Dormire poco,
2. Disturbi come la congiuntivite,
3. Guardare troppo il computer o la TV,
4. Leggere in una stanza con poca luce,
5. Cattiva alimentazione e disidratazione.

Il fastidio all’occhio si manifesta con:
1. Sensazione di bruciore
2. Dolore persistente,
3. Occhi rossi,
4. Perdita della vista temporanea,
5. Fotofobia,
6. Mal di testa.

Rimedi per gli occhi stanchi
Alcune sostanze come la vitamina A, C ed E sono fondamentali per mantenere la salute degli occhi.
Si consiglia di seguire un alimentazione sana e ricca di frutta e verdura che contengono molte vitamine.

 

Cause di stanchezzaCause di stanchezza eccessiva

Problemi psicologici: Tra le cause più frequenti della spossatezza c’è la depressione e l’ansia ad esempio a causa:

  • Della perdita di una persona cara,
  • Di divorzio,
  • Di problemi di lavoro.

Quando una persona è ansiosa in maniera costante e incontrollata soffre di un disturbo da ansia generalizzato.
Questo può causare stanchezza fisica e mentale.

Causa lavorativa: tra le cause di troppa stanchezza c’è lo stress del lavoro causato da:

  • Il pensiero di essere incapace a svolgere bene i compiti,
  • Problemi con superiori e colleghi,
  • Mancanza di soddisfazione professionale,
  • La paura di perdere il posto di lavoro, ecc.

Anemia: I globuli rossi trasportano l’ossigeno a tutte le cellule del corpo. L’anemia è una malattia in cui il paziente non ha abbastanza globuli rossi (ematocrito basso).

Diabete: Il glucosio è il carburante delle cellule. Le persone con diabete di tipo 2 hanno un alto livello di glucosio nel sangue perché il corpo non è in grado di utilizzare questa sostanza per avere l’energia necessaria.
Quindi gli individui con diabete di tipo 2 possono avere una stanchezza eccessiva.

Ipotiroidismo: La tiroide secerne gli ormoni che regolano il metabolismo. Alcune malattie come la tiroidite di Hashimoto causano l’ipotiroidismo, cioè un deficit di ormoni tiroidei.
Tra le conseguenze c’è la stanchezza persistente.

Disturbi del sonno: I disturbi del sonno come l’apnea notturna e l’insonnia possono causare un senso di stanchezza costante.

Celiachia
La stanchezza è tra i sintomi della celiachia insieme a:

Altri motivi che possono provocare stanchezza persistente sono:

1. Malattie degenerative come l’artrite reumatoide;
2. Disturbi respiratori, per esempio:

  • L’asma,
  • Disturbi causati dal fumo eccessivo;

3. Alcol e droghe, per esempio la cocaina e la morfina;
4. Effetti collaterali di farmaci, per esempio:

  • Gli antistaminici,
  • Diuretici,
  • Calcio antagonisti per la pressione alta;

5. Vita sedentaria
6. Squilibrio ormonale, soprattutto nelle donne dopo la menopausa, durante la gravidanza, dopo il parto o durante l’allattamento;
7. Malattie croniche come:

8. Cattiva alimentazione, carenza di nutrienti essenziali nella dieta;
9. Cattive abitudini come:

  • Cene pesanti la sera,
  • Saltare la colazione o il pranzo,
  • Eccesso di caffeina;

10. Stile di vita stressante.

 

Sintomi di stanchezza generale

1. Comportamento disinteressato e irrequieto,
2. Perdita di concentrazione negli studi,
3. Sonno e stanchezza durante il giorno,
4. Mal di testa,
5. Segni di depressione,
6. Perdita della voglia di stare all’aperto.

Indicatori di stanchezza cronica
Di solito, solo gli adulti ricevono la diagnosi di stanchezza cronica, ma recentemente è stato scoperto che anche i bambini e gli adolescenti soffrono di questo problema di salute.
La sindrome da stanchezza cronica è diagnosticata dopo almeno sei mesi dalla comparsa dei sintomi e non passa con il riposo.
In questa condizione, l’individuo è molto stanco e non ha voglia di fare nessun lavoro.

Un bambino con la sindrome da stanchezza cronica (CFS) ha i seguenti sintomi:
1. Stanchezza dopo aver dormito,
2. Difficoltà di concentrazione sulle attività quotidiane,
3. Mal di testa,
4. Mal di gola e febbre,
5. Perdita di appetito,
6. Debolezza muscolare e crampi, soprattutto alle gambe,
7. Dolori articolari,
8. Occhi gonfi,
9. Linfonodi del collo e delle ascelle gonfi e dolorosi.

Segni di stanchezza estrema
La stanchezza estrema può essere un inizio della sindrome da stanchezza cronica.
L’individuo può soffrire di una forte stanchezza anche dopo un riposo adeguato.

Tra i sintomi ci sono:
1. Carattere lunatico,
2. Dimenticanze (disturbi della memoria),
3. Debolezza,
4. Svenimento,
5. Vertigini o giramenti di testa e problemi di equilibrio,
6. Nausea,
7. Vomito (si può verificare quando si effettua la chemioterapia),
8. Mancanza di respiro,
9. Dolore al petto,
10. Febbre,
11. Tosse frequente
12. Occhi rossi,
13. Sonno.

 


Dieta e alimentazione per la stanchezza

Generalmente, i medici consigliano delle sostanze stimolanti come ginseng e caffeina, ma raramente spiegano l’effetto degli alimenti sulla vitalità di un individuo.


In base alla dieta del gruppo sanguigno, la stanchezza è causata da:

  1. Eccesso di carboidrati e zuccheri nell’alimentazione. La conseguenza è un aumento della glicemia nel sangue. In questa situazione il pancreas rilascia molta insulina per portare il glucosio nelle cellule. L’eccesso di insulina provoca ipoglicemia che causa la stanchezza.
    L’insulina favorisce anche l’entrata del potassio nelle cellule, la conseguenza è un livello basso di questo minerale nel sangue.
    Tra i sintomi ci sono:

    • Debolezza,
    • Crampi muscolari,
    • Stanchezza.
  1. Combinazioni alimentari sbagliate: per esempio non bisogna mangiare la frutta dopo un pasto ricco di carboidrati perché favorisce la fermentazione gastrica e intestinale.
    Bisogna evitare di mangiare alimenti ricchi di carboidrati (come i cereali o le patate) insieme agli alimenti proteici (carne, uova, pesce, ecc.) perché:

    • La digestione delle proteine ha bisogno di un ambiente molto acido,
    • I carboidrati e gli amidi si digeriscono bene in presenza di bassa acidità.

Se una persona mangia cibi proteici insieme ad alimenti ricchi di amidi o carboidrati, la digestione rallenta perché l’organismo non può digerire contemporaneamente questi alimenti.

  1. Alimenti nocivi in base al gruppo sanguigno di una persona. Ci sono alimenti che possono causare dei sintomi tra cui la stanchezza, per esempio il mais può ridurre la vitalità di una persona di gruppo 0.

Secondo la dieta del gruppo sanguigno, l’alimentazione corretta:

  • Dovrebbe essere ricca di proteine perché sono lo scheletro del corpo
  • È povera di carboidrati che si possono sostituire con i grassi “buoni”, per esempio l’olio d’oliva, la frutta con guscio, salmone e uova.

 

Secondo l’igienismo (uno stile di vita naturale) per avere molta energia e vitalità, la digestione dev’essere rapida.

Una dieta vegana con almeno il 50% di alimenti crudi evita la fermentazione e la putrefazione intestinale, quindi il paziente ha molte più energie per le attività della vita quotidiana.

In base a questa teoria, le persone che soffrono di stanchezza mangiano:

  • Troppo,
  • Alimenti trasformati,
  • Proteine animali che si digeriscono lentamente e provocano sonnolenza (carne, pesce, formaggi, ecc.),
  • Cereali raffinati o integrali,
  • Combinazioni di alimenti scorrette.

Tutte le diete naturali consigliano di eliminare i cereali dall’alimentazione (pasta, pane, riso, dolci, ecc.) e i latticini.

I cereali integrali contengono molta fibra alimentare insolubile, cioè dei polisaccaridi (zuccheri complessi) che favoriscono la mobilità intestinale.
La fibra insolubile si lega ai sali minerali come:

  • Ferro,
  • Zinco,
  • Calcio.

La fibra è espulsa tramite le feci, ma non è digerita nell’intestino.
La conseguenza è la riduzione dell’assorbimento e quindi dell’assimilazione dei minerali.

 

Rimedi naturali per la stanchezza

Il trattamento dipende dalla causa e può prevedere:

  • Farmaci,
  • Integratori di vitamine,
  • Modifiche dell’alimentazione,
  • Cambiamenti dello stile di vita.

Sonno: Si consiglia di andare a letto presto e svegliarsi presto.
Servono circa 7-8 ore di sonno ogni notte.

Dieta equilibrata: I medici consigliano di evitare gli alimenti trasformati o con troppi zuccheri perché sono privi di sostanze nutrienti.

Esercizio regolare: L’attività fisica regolare:

  • Rimuove le tossine dal sangue,
  • Aumenta l’apporto di ossigeno agli organi,
  • Stimola l’apparato digerente,
  • Permette l’equilibrio ormonale e il sonno profondo.

È importante trovare una situazione di equilibrio nell’attività fisica perché:

  • La sedentarietà ostacola l’eliminazione delle tossine attraverso il sudore e favorisce la comparsa di malattie cardiovascolari come l’arteriosclerosi (indurimento delle arterie). La conseguenza è un minor afflusso di sangue con ossigeno e nutrienti agli organi e quindi minor energia.
  • L’eccesso di attività fisica e sport causa l’ossidazione delle sostanze contenute negli alimenti e quindi una maggior produzione di scorie.

Il riposo è fondamentale per recuperare le energie, ma una persona sedentaria dovrebbe iniziare gradualmente a fare esercizio fisico.

L’igienismo considera importante il riposo quando si è stanchi, ma ritiene che l’allenamento fisico e mentale siano fondamentali per aumentare le energie.
L’esercizio regolare migliora:

  • La qualità dei tessuti,
  • L’efficienza delle cellule.

Bevande: I medici consigliano di bere almeno due litri di acqua tutti i giorni perché la fatica è una conseguenza della disidratazione.
I tessuti e le cellule del corpo hanno bisogno di acqua per funzionare correttamente.

In realtà, secondo le terapie naturali non bisogna bere più di 500ml al giorno (2 bicchieri d’acqua).
I beduini del deserto bevono un bicchiere al mattino e uno la sera perché sanno che se bevono molto allora sudano molto.

Il sudore è composto da:

  • Acqua,
  • Sali minerali,
  • Urea e altre sostanze (quantità piccolissime)

Una persona che suda molto perde anche molti sali minerali.
La conseguenza è la stanchezza.

Gli sportivi che bevono le bevande energetiche durante l’intervallo di una partita possono soffrire di stanchezza nel secondo tempo.
Queste bevande contengono degli zuccheri semplici che danno una breve sensazione di energia, ma poi provocano stanchezza.

Sbloccare la congestione del sangue nei piedi
Un rimedio rapido ed efficace contro la stanchezza consiste in una camminata su un prato con i piedi scalzi.
In questo modo si può riattivare la circolazione sanguigna.
Si può ottenere lo stesso risultato mettendo i piedi in una bacinella d’acqua fresca.

Limitare l’assunzione di caffeina: Il caffè può dare una sferzata di energia. Tuttavia, allo stesso tempo disidrata il corpo.
Quando finisce l’effetto, si può verificare una sensazione di stanchezza improvvisa.

Anti-stress: Contro lo stress si possono praticare:

  • Meditazione,
  • Esercizi Yoga.

Ci sono tante attività che si possono fare per alleviare lo stress:

  • Le attività all’aria aperta,
  • Ascoltare la musica,
  • Lettura,
  • Passeggiate,
  • Giardinaggio,
  • Sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code