Dolore alla mandibola

INDICE

Il dolore alla mandibola può essere causato da molte patologie diverse.
La mandibola è l’osso che si trova nella parte inferiore del cranio e serve per masticare, parlare, deglutire, ecc.

La maggior parte delle cause di dolore della mandibola non sono gravi o mortali.
Alcune delle seguenti patologie causano male alla mandibola frequentemente:

Dolore alla mandibola,cranio,di fianco

La fibromialgia è un disturbo che provoca dolori muscolari nella mandibola e in altre zone del corpo.
Stringere forte la mandibola o digrignare i denti durante il sonno (bruxismo) affatica i muscoli della bocca.
Una lesione alla mandibola causata da un trauma facciale o da un intervento di chirurgia provoca grave dolore.
La sindrome del dolore miofasciale è un dolore muscolare della mandibola e in altre zone del corpo che si può curare trattando su punti specifici (trigger-points).


Un coagulo di sangue che ostruisce il flusso di sangue nel cuore è la causa più frequente di infarto del miocardio.
Un attacco di cuore causa un senso di oppressione sul petto, crampi in tutto il torace e il dolore che si irradia al braccio sinistro.
Il male improvviso si può estendere anche al collo, alla mandibola, alla spalla o lungo il braccio.


 

Cause del dolore mandibola durante la masticazione

  • Apparecchio ortodontico,
  • Digrignare i denti,
  • Difetto genetico di conformazione della bocca dalla nascita,
  • Trauma,
  • Artrite,
  • Lussazione della mandibola,
  • Frattura della mandibola,

 

Lussazione della mandibola,malocclusione,dolore


 

Cause del dolore alla mandibola e all’orecchio

Digrignamento dei denti (bruxismo)
Spesso questa patologia causa dolore nell’orecchio e nella mandibola nei bambini.
Il digrignamento dei denti è noto come bruxismo.
In questa patologia la persone stringe forte i denti e li strofina involontariamente durante la notte.

Disturbi temporo-mandibolari
Quando l’articolazione temporo-mandibolare (atm) non funziona correttamente, il paziente sente i seguenti sintomi:

 

Le donne sono più predisposte a questa patologia, soprattutto se sono in età fertile.
Questi disturbi provocano dolore alla mandibola e ai tessuti circostanti con limitazione del movimento della bocca.

Tumore
Il cancro delle ghiandole salivari presenti nella gola, collo e bocca può causare dolore alle orecchie e la mandibola.
Questo tumore è un raro.
Le ghiandole salivari sono davanti all’orecchio.

Alveolite post estrattiva
L’estrazione di un dente può causare l’infiammazione dell’osso e dei i nervi sottostanti causando dolore alla mandibola e all’orecchio.
Il dolore si può irradiare ad altre parti della testa come la mascella, le orecchie, gli occhi, ecc.

Sinusite
La sinusite provoca dolore. Il male si può irradiare fino all’orecchio e alla mandibola.

Dolore riferito
Se i muscoli della mandibola sono contratti, si può sentire male.

Nevralgia
La nevralgia del trigemino può causare delle fitte di dolore fortissime su un lato del viso nelle seguenti zone:

  • Occhi,
  • Tempie,
  • Zigomo,
  • Mascella,
  • Mandibola.

 


 

Dolore alla mandibola quando si apre la bocca

Infezione del dente del giudizio
Una delle cause più frequenti di dolore alla mandibola è l’infezione dei denti del giudizio.
Una carie provoca forte mal di denti.
Quando un dente del giudizio si infetta, la carie avanza molto velocemente.
La carie causa gonfiore alle gengive.
Nella maggior parte dei casi il gonfiore provoca dolore alla mandibola e limitazioni del movimento.
Se un condilo della mandibola è anteriore (più avanti) rispetto alla mascella, il movimento di apertura della bocca inizia prima da quel lato e il mento si sposta leggermente verso il lato opposto.

Disfunzione dell’ATM
Un’altra causa di dolore alla mandibola potrebbe essere un disturbo dell’articolazione temporo-mandibolare.
Ciò si verifica quando le ossa che sono tra la mandibola e il cranio si articolano in modo scorretto.
Le cause possono essere tante:

  • Un trauma,
  • Un disturbo congenito,
  • Un intervento dentale,
  • Una patologia dentale,
  • La gravidanza può favorire una disfunzione dell’atm perché i valori ormonali nelle donne incinta causano la lassità dei legamenti, inoltre l’alterazione della postura influenza l’articolazione della mandibola.

Ci sono molte patologie che possono creare problemi a questa giuntura come l’artrite, l’artrosi, ecc.
Un’infezione all’orecchio può causare dolore nella zona della mandibola.
Ci sono altre patologie che causano dolore nella mandibola:

  • Stress,
  • Traumi,
  • Bruxismo.

Problemi muscolari
Un disturbo muscolare potrebbe causare dolore alla mandibola durante i movimenti e al tatto.
Ci sono patologie in cui i muscoli della mandibola sono molto contratti e causano dolore quando si apre e chiude la bocca, come per mangiare.
Tra le cause ci sono i traumi, un colpo d’aria o il freddo.

 

Mal di testa,mandibola,muscoli

 

Altre cause
Ci sono molte cause che provocano dolore alla mandibola.
Ci sono molte patologie sistemiche che interessano la mandibola o suoi muscoli.

Queste patologie si riportano nel seguente elenco:


 

Cause di dolore severo alla mandibola dopo un intervento dentale

Corona
Molte persone dopo aver ricoperto la corona sentono male nei giorni successivi.
Il dolore scompare con il tempo.
Quando il morso è irregolare può causare dolore alla mandibola e ai denti.

Otturazione al dente
L’otturazione del dente è uno degli interventi più utilizzati per coprire la carie e per curare il dente.
Questo può causare un grave dolore alla mandibola.
In questo intervento, la causa più frequente del dolore della mandibola è la durata in cui la bocca rimane aperta.
Questo affatica la mandibola e provoca dolore quando si chiude la bocca.
La reazione allergica verso il cemento provvisorio può provocare male alla mandibola.

Devitalizzazione
Il dolore alla mandibola è frequente dopo una devitalizzazione.
La causa più frequente del male è la durata dell’operazione.
La bocca resta aperta per molti minuti durante la procedura.

Estrazione del dente
L’estrazione del dente è molto dolorosa.
Il dentista asporta i nervi, le vene e le arterie all’interno del dente e danneggia le radici dei denti circostanti.
Il dottore asporta i denti che non sono più in vita.
Il dente del giudizio si presenta tardi e spesso non ha spazio sufficiente, quindi si estrae spesso.


 

Dolore alla mandibolaQuali sono i sintomi della disfunzione temporo-mandibolare (DTM)?

Le persone con DTM sentono dolore che può essere temporaneo o può durare per molti anni.
Le donne sono più predisposte degli uomini ed è più frequente tra i 20 e i 40 anni.

I sintomi della DTM sono i seguenti:

  • Dolore al volto, alla mandibola, al collo e alla spalla,
  • Male quando si mastica, si parla o si apre molto la bocca (per esempio quando si sbadiglia),
  • Mandibola che si “blocca” tenendo la bocca aperta o chiusa,
  • Alcune attività (masticare, sputare e deglutire) provocano un rumore o scrocchio in un articolazione della mandibola (destra o sinistra) durante l’apertura o la chiusura della bocca (anche senza dolore),
  • Gonfiore sul viso,
  • Mal di denti,
  • Mal di testa,
  • Dolore al collo,
  • Vertigini,
  • Mal d’orecchie,
  • Problemi di udito,
  • Dolore alla spalla,
  • Ronzio nelle orecchie (acufeni).


 

Cosa fare? Terapia per la disfunzione temporo-mandibolare

Inizialmente si consiglia di consultare il medico di base o il dentista.
Il dottore fa la diagnosi e spiega le opzioni di trattamento.
Si consigliano i trattamenti non chirurgici come la fisioterapia e la modifica dello stile di vita.
I pazienti mi chiedono se è meglio il caldo o il freddo, la cosa migliore è applicare un impacco di ghiaccio per le prime 24 ore dalla comparsa del dolore acuto, ma dopo è meglio applicare il calore.

L’operazione chirurgica al maxillo-facciale non è frequente e si consiglia solo dopo aver effettuato tutte le altre terapie.

Farmaci
Gli antidolorifici come il paracetamolo, l’ibuprofene o la codeina alleviano il dolore.
Se questi non sono sufficienti per ridurre il dolore, il medico può prescrivere altri farmaci come i miorilassanti.

Iniezioni di cortisonici
Se TMD è causata da una malattia come l’artrite, infiltrazione di cortisone nella mandibola può ridurre il dolore e il gonfiore nei tessuti molli circostanti.
Di solito, le persone sentono meno dolore nelle prime 24 ore.
Il dolore migliora per poche settimane a molti mesi, in alcuni casi l’iniezione cura completamente il problema.

Fisioterapia e osteopatia
Il medico può prescrivere la laser terapia per ridurre l’infiammazione dell’articolazione della mandibola.
L’osteopatia può essere utile perché riposiziona la mandibola nella giusta posizione.

Operazione chirurgica
Se gli interventi conservativi non funzionano, si può pensare ad un trattamento chirurgico per risolvere il problema.
La chirurgia a cielo aperto è l’ultima che si effettua, di solito serve quando c’è un’anomalia all’interno dell’articolazione.

Per fortuna ci sono poche persone che necessitano di questo intervento.
Anche la protesi di temporo-mandibolare si inserisce ad un numero estremamente piccolo di persone.
Questi individui hanno sintomi gravi che durano da molto tempo e compromettono la funzionalità della mandibola.
L’Istituto nazionale per salute e cura Excellence (NICE) ha redatto le linee guida per questo tipo di intervento.

La chirurgia può avere effetti collaterali e si deve essere informati dal medico sul decorso post-operatorio.


 

Rimedi naturali per il dolore alla mandibola

Cambiare stile di vita
Ci sono molte abitudini auto-aiuto che migliorano la DTM, tra cui:

  • Mangiare cibo morbido
  • Evitare la gomma da masticare
  • Tenere al caldo la mandibola per 10-20 minuti
  • Eseguire qualche esercizio di stretching per la mandibola
  • Evitare di stringere i denti
  • Massaggiare i muscoli intorno all’articolazione

Bite
I bite (dispositivi di plastica che si adattano sopra i denti) si usano per evitare di digrignare i denti.
Questi coprono i denti di notte per ridurre la chiusura della bocca e il bruxismo.
Il bite si costruisce su misura dal dentista.


 

Quanto dura? La prognosi del paziente con dolore alla mandibola

Molti pazienti con DTM migliorano col passare del tempo: la maggior parte delle persone non ha bisogno di chirurgia.
Spesso i sintomi migliorano con i trattamenti conservativi.