Proteine nelle urine

INDICE


 

Cosa significa se ci sono le proteine nelle urine?
L’apparato escretore (che consiste di reni, ureteri e uretra) è uno dei sistemi più essenziali del corpo.

I reni (gli organi principali dell’apparato escretore) filtrano i prodotti di scarto dal sangue tramite l’espulsione dal corpo attraverso l’urina.

Poiché le molecole di proteina sono di dimensioni larghe, generalmente non riescono a passare attraverso i glomeruli o i filtri dei reni.
Di solito non dovrebbero esserci le proteine nelle urine, ma trovare alcune tracce è normale.
Tuttavia a volte si possono avere troppe proteine nell’urina.

I valori di riferimento delle proteine nelle urine sono tra 0,8 e 2g/l, quindi un dato di 50/100 mg è assolutamente normale.
Alcune sostanze come il glucosio e le proteine provocano un peso specifico alto nelle urine che dovrebbe avere un valore tra 1002 e 1028 g/l.
Nelle donne è importante aspettare 4/5 giorni dopo la fine del ciclo prima di fare l’analisi delle urine per evitare la contaminazione del sangue mestruale.


 

Cause e tipi della proteinuria


Proteinuria transitoria
Ci sono alcune malattie che possono causare un aumento temporaneo dei livelli delle proteine.
Non si considera la proteinuria transitoria come un motivo di preoccupazione poiché non è associata a malattie gravi.
Inoltre, di solito si risolve da sola.
Questa patologia si può verificare a causa di:

► Esposizione a freddo intenso
► Esposizione al calore
Febbre alta
► Attività fisica intensa
Stress

Spesso, un incremento leggero dei livelli delle proteine nell’urina non mostra dei sintomi. Inoltre, i livelli delle proteine scendono quando guarisce la malattia sottostante.

Proteinuria ortostatica
La proteinuria ortottica (chiamata anche proteinuria postulare) è un altro tipo di proteinuria in cui la quantità di proteine nell’urina è più alta quando la persona è in piedi.
Non si conosce da cosa dipende questo tipo di proteinuria.
Si osserva maggiormente questa malattia nei bambini e nei giovani che sono alti e magri.
La secrezione delle proteine avviene maggiormente durante il giorno, quando i livelli dell’attività sono alti.
Ecco perché il campione di urina raccolto al mattino non contiene proteine.

Proteinuria persistente
Nell’urina i livelli molto alti delle proteine indicano di solito alcune malattie.
I livelli anormali delle proteine potrebbero indicare disturbi sistemici come:

rene policistico
rene policistico

► Il rene policistico è una patologia caratterizzata dallo sviluppo di cisti molteplici nei reni che provocano l’allargamento di questi organi. Spesso causa l’ipertensione. Le persone colpite da questo disturbo dei reni potrebbero avere livelli elevati di proteine nell’urina.
► La proteinuria potrebbe essere dovuta a infezione ai reni, glomerulonefrite (infiammazione dei glomeruli), sindrome di Goodpasture (un disturbo autoimmune che colpisce i reni) e crisi renali croniche.
In caso di infezione renale si trovano anche i leucociti alti nelle urine e spesso l’odore è cattivo.
► Il diabete (una malattia contrassegnata da livelli alti di glucosio nel sangue) potrebbe danneggiare i reni, colpendo la capacità di questi organi di filtrare il sangue o di riassorbire le proteine nella circolazione.
► La pressione sanguigna alta è una delle cause principali delle malattie ai reni. L’ipertensione danneggia le arterie posizionate dentro e attorno ai reni, colpendo la funzione di questi organi in modo negativo.
► Un uso prolungato di alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei potrebbe causare la proteinuria.
► L’amiloidosi (una malattia caratterizzata dalla crescita di proteine nei tessuti e negli organi) potrebbe essere un fattore scatenante.
► La preeclampsia è una complicazione della gravidanza che si può sviluppare dopo la ventesima settimana di gestazione. Le caratteristiche sono proteinuria e ipertensione.
► I responsabili della proteinuria potrebbero anche essere artrite reumatoide, malattie del cuore, linfoma di Hodgkin, mieloma multiplo, lupus, sarcoidosi ecc.


 

Valori anormali nell’esame delle urine delle 24 ore

Proteine in un campione di urina nelle 24 ore più di 150 mg Proteinuria
Rapporto albumina creatinina circa 35 – 300 mg per ogni grammo di creatinina Albuminuria
Rapporto albumina creatinina più di 300 mg per ogni grammo di creatinina Microalbuminuria
Rapporto proteine nell’urina creatinina più di 3.5 grammi di proteine per ogni grammo di creatinina Insufficienza renale


 

Cause possibili delle proteine nell’urina dei bambini

Esercizio, stress e malattia
Sebbene i disturbi dei reni e dei glomeruli possano essere associati alla proteinuria, la proteinuria transitoria è dovuta di solito ad alcune malattie benigne.
Gli sforzi o l’attività sportiva pesante sono i fattori più frequenti che possono provocare un aumento temporaneo del livello delle proteine nell’urina. Nei bambini, altri fattori che possono causare la proteinuria transitoria sono:

  • Stress emozionale
  • Infezioni
  • Febbre
  • Esposizione a freddo o caldo estremi
  • Somministrazione di adrenalina
  • Apoplessie.

Proteinuria ortostatica
Un’altra causa frequente delle proteine nell’urina è la proteinuria ortostatica.
Questa è una malattia benigna caratterizzata da una secrezione elevata di proteine nell’urina durante il giorno, quando il bambino è in una posizione eretta.
Durante la notte, quando il bimbo dorme la quantità di proteine espulse nell’urina è normale.
La proteinuria ortostatica non è associata a nessuna malattia o disturbo renale.

Proteine nelle urine,diabete

Sindrome nefrosica dell’infanzia
La proteinuria persistente può essere dovuta a malattie glomerulari o disturbi che compromettono l’attività di filtraggio dei glomeruli.
Una delle cause più frequenti della proteinuria nei bambini è la sindrome nefrosica, che di solito colpisce i bambini nella fascia di età tra i 2 e i 5 anni.
Tuttavia, la sindrome nefrosica non è una malattia singola.
Piuttosto si riferisce a un insieme di segni e sintomi che solitamente si verificano simultaneamente.

Altre due malattie che possono causare la sindrome nefrosica dell’infanzia e la proteinuria sono la glomerulosclerosi segmentaria e focale (GFSF) e la glomerulonefrite membranoproliferativa (GNMP).

Sintomi della proteinuria
La proteinuria potrebbe non produrre alcun sintomo, soprattutto nella fase iniziale. Tuttavia, se le proteine nell’urina sono alte, si possono avvertire i sintomi e le conseguenze seguenti:

✦ Urina schiumosa e piena di bolle
✦ Gonfiore di braccia, mani, viso, pancia, caviglie e piedi
✦ Aumento di peso (a causa della ritenzione di liquidi)
Perdita dell’appetito
Mal di schiena
✦ Dolore o sensazione di bruciore durante la minzione
Nausea e stanchezza
Concentrazione scarsa

Quando le proteine espulse nell’urina reagiscono con l’aria, l’urina appare schiumosa.
L’edema (o ritenzione di liquidi) causa dei sintomi come aumento di peso e gonfiore di mani, viso e altre parti del corpo.
Questa è la malattia in cui i fluidi si accumulano nei tessuti del corpo.
Quando una quantità grande di proteine (soprattutto l’albumina) è rimossa dal corpo, il fluido fuoriesce dal sistema circolatorio e si accumula all’interno dei tessuti.


 

Quando preoccuparsi per le proteine nelle urine?

Le proteine nelle urine possono essere causate da una situazione temporanea o da una malattia grave, in ogni caso bisogna parlare con il medico per capire l’origine del problema.

 

Controllo delle proteine nelle urine

Solitamente si rileva la presenza di proteine nell’urina con l’aiuto di un “esame con striscia reattiva”, dove si preleva un campione casuale di urina e si immerge in esso una striscia di carta con dei reagenti chimici.
Se il campione di urina contiene troppe proteine, la carta cambia colore.
In un campione casuale di urina, da 0 a 8 mg/dL è considerata la gamma normale dei livelli di proteina.

Tuttavia, questo esame può principalmente rilevare la presenza dell’albumina e a volte può dare falsi risultati negativi.
Quindi, si effettua un altro esame delle urine, che richiede un campione di urina sulle 24 ore.
Questo esame delle proteine nell’urina sulle 24 ore è considerato più affidabile rispetto all’esame sulla striscia reattiva e può anche misurare la presenza di proteine diverse dall’albumina.
Un livello di proteine nell’urina inferiore a 80 mg al giorno o a 10 mg per decilitro di urina è considerato come un valore normale per questo test.

Esame delle urine delle 24 ore per le proteine e la clearance della creatinina
Per la misura delle proteine e della clearance della creatinina si effettua un esame delle urine delle 24 ore.
Il rapporto tra proteine e creatinina nell’urina aiuta a valutare e a controllare la funzione del rene.

Durante le analisi di routine delle urine, di solito si esegue un esame sulla striscia reattiva per le proteine nell’urina.
Quando si rileva una quantità maggiore di proteine in un esame sulla striscia reattiva o in un esame dell’urina casuale, si effettua un esame delle urine delle 24 ore.
L’urina raccolta casualmente in qualsiasi momento durante il giorno è indicata come ‘campione di urina casuale’.
Principalmente, nei campioni di urina la proteina ‘albumina’ si trova in quantità maggiori nel caso di disfunzioni renali perché l’albumina è presente in quantità grandi nel sangue.
Questo esame aiuta a misurare non solo l’albumina, ma anche altre proteine.

 

proteine nelle urine,gravidanzaProteine nell’urina durante la gravidanza

La presenza di proteine in eccesso nell’urina nelle donne incinta può essere un segno di alcune malattie.
Tuttavia, se nell’urina è presente una quantità piccola di proteine potrebbe non essere collegata ad alcun problema di salute importante.

Cause della proteinuria durante la gravidanza
La presenza di un livello elevato di proteine nell’urina durante la gravidanza potrebbe significare che c’è un problema con i reni e i glomeruli.
Le malattie renali (come la glomerulonefrite o la sindrome nefrosica) potrebbero essere collegate alla proteinuria perché compromettono la capacità di filtro dei reni.

Alcuni tumori possono causare la glomerulonefrite, per esempio il linfoma, tumore al colon, stomaco, polmone, seno, rene, ecc.

Nelle donne incinte, la presenza di una quantità significativa di proteine nell’urina può essere associata alle infezioni del tratto urinario o alla cistite.
Oltre a queste, ci possono essere dei collegamenti tra la pressione sanguigna alta e i livelli alti di proteine nell’urina, soprattutto nella gravidanza in stato avanzato.
In questa fase della gravidanza, la proteinuria può essere associata alla preeclampsia.
La preeclampsia è la malattia in cui durante la gravidanza la pressione arteriosa aumenta in modo anormale.


 

Diagnosi delle proteine nelle urine

Prima di tutto, bisogna contattare il medico quando si sospetta di emettere troppe proteine nell’urina.
Quando si emette frequentemente un’urina schiumosa e piena di bolle, allora si deve visitare il medico appena possibile.
Oltre a questo, gli altri sintomi della proteinuria possono includere:

I medici analizzano e studiano i campioni di urina e determinano la quantità di proteine espulse.
Si esegue anche una biopsia renale per rilevare il problema o il disturbo esatto al rene.
Nel caso di infezioni renali, si prescrivono degli antibiotici e nel caso di diabete e pressione alta si chiede ai pazienti di controllare i livelli di zuccheri e della pressione sanguigna.


 

Cosa fare? Rimedi naturali per ridurre le proteine nell’urina

La cura delle proteine basse nelle urine dipende dalla causa sottostante.

Dieta e alimentazione
Oltre ai farmaci, i medici consigliano anche ai pazienti di seguire una dieta povera di proteine, in modo che i reni non siano stressati troppo quando filtrano le proteine.
Si chiede ai pazienti che soffrono di proteinuria di evitare alcuni alimenti ad alta percentuale proteica come:

  • Soia
  • Formaggio
  • Latte
  • Pollame
  • Carne
  • Frutta secca ecc.

Invece si consiglia di includere nella dieta frutta e verdura diverse.
I pazienti devono bere di più, poiché i reni hanno bisogno di più acqua per filtrare le proteine.
Quindi bere molta acqua e succhi di frutta freschi può aiutare i pazienti a recuperare più velocemente.