Ferro alto

INDICE

Il ferro alto nel sangue dipende da diversi motivi
Il ferro è un minerale che si trova principalmente nei globuli rossi (o eritrociti).
Queste sono le cellule del sangue più frequenti nella circolazione.
Il sangue contiene anche i globuli bianchi o leucociti che fanno parte del sistema immunitario, le piastrine coinvolte nella guarigione delle lesioni e tante altre proteine.
Tra queste proteine ci sono la transferrina e la ferritina che trasportano il ferro.
Alcune malattie sono associate ad elevati livelli di emoglobina e di ferro.

Esami del sangue,ferro,alto

Tuttavia, in alcuni casi, il corpo può assorbire più o meno ferro dal cibo.
L‘anemia da carenza di ferro si verifica quando c’è una quantità insufficiente di questo minerale nella circolazione.
Al contrario, la tossicità o sovraccarico da ferro si verifica quando il corpo assorbe quasi il 30% di ferro dagli alimenti.
Con il tempo, il corpo accumula una quantità di ferro da 5 a 20 volte superiore rispetto alle necessità.
Questo eccesso di ferro non può essere eliminato naturalmente ed è immagazzinato nei tessuti del pancreas, fegato e cuore.

I valori normali del ferro sono:
Valori normali quantità in mcg/dl

  • uomo 65-176
  • donna 50-170
  • Bambini 50-120
  • Neonati e lattanti 100-250

I valori normali della ferritina in nanogrammi per millilitro (ng/mL) sono:

  • Uomo: 18–270
  • Donne: 18–160
  • Bambini: 7–140
  • Lattanti da 1 a 5 mesi: 50–200
  • Neonati: 25–200


 

Quantità di ferro raccomandata nella dieta

La quantità di ferro necessaria dipende dall’età, genere (maschile o femminile) e particolari esigenze nutrizionali (per esempio durante la gravidanza e l’allattamento).
Le femmine incinta tra i 14 e i 50 anni hanno bisogno di più ferro (27 mg/giorno).
La quantità necessaria per le donne tra i 19 e i 50 anni è di 18 mg/die di ferro (a causa delle perdite di sangue durante il ciclo mestruale).
Le donne che allattano hanno bisogno di meno ferro rispetto alle categorie soprastanti (circa 10 mg/giorno).
I maschi sopra i 19 anni di età hanno bisogno di 8 mg/die di ferro.
Gli altri necessitano di una quantità di ferro che si trova nella normale alimentazione tra 7 e 11 mg al giorno.


 

Che cosa causa il ferro alto nel sangue?

Emocromatosi
Questa è una malattia genetica ereditata dal padre in cui il corpo assorbe e immagazzina una quantità eccessiva di ferro nel corpo.
L’emocromatosi è causata da un difetto nel gene (HFE) che si tramanda di padre in figlio.
Il gene difettoso obbliga il corpo ad assorbire il ferro in eccesso dal cibo ingerito.
L’emocromatosi può causare un infarto del miocardio e il cancro.
Inoltre, dato che il ferro in eccesso è immagazzinato a livello epatico, con il tempo il fegato può essere danneggiato.

Quantità elevata nella dieta
Le persone che assumono degli integratori di ferro possono esagerare.
Per i neonati servono solo 10 mg di ferro aggiunto e lo stesso vale per i bambini di età tra 1 e 10 anni.
I ragazzi tra 11 e 18 anni e le ragazze tra 11 e 50 anni possono prendere fino a 12 mg al giorno.
Gli uomini di età tra i 19 e 50 anni e le donne con oltre 51 anni possono prendere 10 mg al giorno.

Una dose superiore alle esigenze quotidiane causa un innalzamento del livello di ferro nel sangue.
Evitare di prendere un integratore multi vitaminico con ferro e degli integratori di ferro tutti i giorni, infatti questa combinazione è una delle principali cause di ferro alto nel sangue.
Gli integratori spesso causano la diarrea, quindi si consiglia di modificare la dieta per curare l’anemia da carenza di ferro.

Alcolismo
Consumare una quantità eccessiva di alcol per lunghi periodi di tempo può provocare dei danni al fegato.
Un fegato danneggiato non riesce ad elaborare correttamente il ferro e accumula una quantità in eccesso di questo minerale.
Inoltre, generalmente l’alcool agisce favorisce l’assorbimento di ferro in eccesso nel corpo.
L’alcolismo può causare anche la bilirubina alta nelle analisi del sangue.

Tra le altre cause di ferro alto nel sangue ci sono:
1. Ripetute trasfusioni di sangue;
2. Anemia emolitica;
3. Pillola anticoncezionale;
4. Menopausa.

Trasfusioni di sangue
Il sovraccarico di ferro si verifica quando c’è una quantità eccessiva di questo minerale nel corpo.
Questo può essere un problema per chi ha bisogno di molte trasfusioni di globuli rossi.
I globuli rossi contengono ferro.
Ogni volta che si effettua una trasfusione si porta più ferro nel corpo.
Il corpo non è in grado di gestire il ferro in eccesso che si verifica con le trasfusioni di sangue.
Il ferro si accumula negli organi vitali e può causare dei danni con il tempo.

Malattie con emoglobina alta
L’emoglobina alta può essere la risposta normale ad alcune situazioni come vivere ad alta quota dove c’è meno ossigeno.
Può anche essere una reazione ad altre malattie come una cardiopatia o una patologia polmonare.
Inoltre, può essere una malattia del midollo osseo.
Nella policitemia vera, il midollo osseo produce troppi globuli rossi.
Il ferro e l’emoglobina alti sono la conseguenza della produzione eccessiva di eritrociti.


 

Sintomi di ferro alto nel sangue

1. Debolezza muscolare,
2. Stanchezza,
3. Perdita di capelli,
4. Mal di pancia nel fianco destro (vicino al fegato)
5. Inspiegabile perdita di peso,
6. Mancanza di respiro,
7. Calo del desiderio sessuale,
8. Impotenza,
9. Fegato ingrossato,
10. Pelle giallastra,
11. Dolori articolari.


 

Quando preoccuparsi per il ferro alto?

Un valore lievemente alto non è un motivo di preoccupazione, ma bisogna controllare spesso i valori perché si rischia di trascurare una malattia grave.

Ferritina alta
La ferritina non è la stessa cosa del ferro.
La ferritina è una proteina che contiene il ferro e lo rilascia quando il corpo ha bisogno.
In base alla quantità di ferritina nel sangue (se è carente o troppa) il medico riesce a capire la situazione.

In generale, l’eccesso di ferritina si verifica insieme a dei valori elevati di ferro nel sangue, ma il ferro alto può presentarsi anche con la ferritina normale.

Il medico può ordinare le analisi del sangue quando si soffre dei seguenti sintomi da ferritina bassa:
1. Stanchezza inspiegabile,
2. Vertigini o giramenti di testa,
3. Mal di testa cronico,
4. Debolezza muscolare,
5. Acufeni (Ronzio nelle orecchie),
6. Irritabilità,
7. Dolori alle gambe,
8. Mancanza di respiro.

Si possono avere dei livelli di ferritina molto alta che possono causare sintomi spiacevoli.
I sintomi della ferritina alta sono:
1. Mal di stomaco,
2. Palpitazioni cardiache,
3. Dolore al petto,
4. Debolezza inspiegata,
5. Dolori articolari,
6. Stanchezza inspiegata.

I livelli di ferritina possono diventare eccessivi a causa di danni agli organi, in particolare il fegato e la milza.
Il test si utilizza per controllare la salute generale, soprattutto per capire se ci sono delle malattie che causano la carenza di ferro o l’eccesso.

Cause della ferritina alta
1. Emocromatosi,
2. Leucemia (per esempio la leucemia causa ferritina alta, globuli bianchi alti e globuli rossi bassi)
3. Tumore (al seno, polmoni, pancreas, colon, rene, morbo di Hodgkin)
4. Infezione,
5. Disturbi epatici,
6. Trasfusioni,
7. Alcolismo,
8. Necrosi.


 

Complicanze del ferro alto

I rischi per una persona che ha il ferro alto sono:
1. Sviluppo della cirrosi epatica,
2. Danni al pancreas,
3. Aritmia e insufficienza cardiaca,
4. Ipogonadismo,
5. Artrite,
6. Ipotiroidismo.


 

Ferro altoCosa fare? La terapia e i rimedi naturali per il ferro alto

La terapia dipende dal disturbo che ha provocato l’aumento dei valori di ferro nel sangue.
Se il problema è la dieta o gli integratori si può semplicemente cambiare l’alimentazione.
In caso di emocromatosi bisogna effettuare un salasso alla settimana di circa 400cc.

 

Alimentazione e dieta per il ferro alto

Il ferro si trova in quantità moderata in diversi frutti e verdure.
Tuttavia, il cibo con la più alta quantità di ferro è la carne.
Le carni rosse contengono tanto ferro eme, cioè un tipo di ferro che è facilmente solubile nel corpo.
Pertanto, è necessario evitare di mangiare alcune verdure e le carni rosse per ridurre l’apporto giornaliero di ferro.

Di seguito c’è l’elenco degli alimenti a basso contenuto di ferro che si possono mangiare

1. Mela, mirtillo, pompelmo, melone, arancio;
2. Rapa, ravanello, carota, cipolla, peperoni, zucca;
3. Latte, yogurt, formaggio;
4. Condimenti, olio, grassi;
5. Riso bianco, pasta, spaghetti, cous cous;
6. Caffè, tè, succhi di frutta, acqua.

Alimenti ad alto contenuto di ferro, da evitare
1. Carni rosse, uovo, carne di maiale arrosto;
2. Pesce crudo, molluschi;
3. Tutte le verdure a foglia verde, legumi;
4. Cereali integrali, pane;
5. Alcol;
6. Tutti i cibi e prodotti arricchiti con il ferro.

Ortaggi ricchi di ferro
È ben noto che le verdure verde sono una ricca fonte di ferro. Anche se ci sono delle verdure diverse che contengono una buone quantità di ferro.

Alcune verdure, però, contengono delle sostanze che inibiscono l’assorbimento del ferro, come l’acido fitico, acido tannico, fibra e alcuni minerali.
Altre sostanze aumentano l’assorbimento del ferro, per esempio la Vitamina C, l’acido folico e l’acido citrico.


 

Cosa non mangiare? Le verdure con un alta quantità di ferro sono:

 

Verdura Forma Quantità in mg/100g
Spinaci bolliti, drenato, non salato, cotto 3.4
Pomodori secchi 5.00
Prezzemolo crudo 4,00
Bietole cotte 3.96
Zucca in scatola, non salata 3.41
Rapa congelata, bollita sgocciolata, cotta, non salata 3.18
Barbabietola verde bollita, cotta, non salata 2.7