Esame delle urine completo

INDICE

Si esegue l’esame delle urine completo come un analisi di routine o per scopi diagnostici.

I risultati delle analisi delle urine sono affidabili per la rilevazione della presenza di alcune malattie come:

Esame delle urine,completo

La preparazione
Prima dell’esame, non mangiare alimenti che possono colorare l’urina, come more, barbabietole e rabarbaro.
Prima del test, non fare sforzi.

Informare il medico sulla data presunta dell’inizio del ciclo mestruale. Il medico può decidere di aspettare a fare il test.

Il dottore potrebbe chiedere di smettere di prendere alcuni farmaci che colorano l’urina.
Tra questi ci sono:

  • Vitamina B
  • Fenazopiridina
  • Rifadin
  • Fenitoina
  • Diuretici.

Bisogna parlare con il medico per sapere se è necessario fare il test, come si effettua e il significano dei risultati.

Come si fa l’esame delle urine? Le istruzioni

Si può fare un esame delle urine di routine nell’ambulatorio del medico, in una clinica o in un laboratorio.
Il medico potrebbero chiedere al paziente di raccogliere un campione di urina a casa da portare all’ambulatorio o al laboratorio per i test.

Si raccoglie un campione di urina da un bambino piccolo o un neonato usando un sacchetto di plastica speciale con del nastro intorno all’apertura.


Modalità per la raccolta di un campione di urina sterile e pulito

Esame delle urine semplice
Iniziare a urinare nel water o nell’orinatoio. Una donna dovrebbe tenere separate le labbra genitali mentre urina.
Dopo che l’urina è scesa per alcuni secondi, collocare il contenitore di raccolta sotto il flusso e raccogliere circa 60 ml di questa urina.
Non toccare l’orlo del contenitore con la zona genitale. Nel campione di urina non bisogna mettere carta igienica, peli pubici, feci, sangue mestruale o qualsiasi altra cosa.
Finire di urinare nel water o orinatoio.
Attentamente rimettere e stringere il coperchio sul contenitore e poi tornare al laboratorio. Quando si raccolgono le urine a casa e non si può andare al laboratorio entro un’ora, mettere il campione in frigo.

Per i bambini piccoli e i neonati esiste un sacchetto che permette di raccogliere le urine.

Raccolta di un campione delle urine sulle 24 ore
Il medico può chiedere di raccogliere le urine nell’arco di 24 ore.

Solitamente la raccolta dell’urina inizia la mattina. Al risveglio, urinare senza conservare questa urina. Annotare il tempo in cui è avvenuta la minzione per segnare l’inizio del periodo di raccolta sulle 24 ore.
Per le 24 ore successive, raccogliere tutta l’urina. Il medico assegna di solito un contenitore grande che ha la capacità di circa 4L e ha una quantità piccola di conservante. Urinare in un contenitore più piccolo e pulito e poi versare l’urina nel contenitore grande. Evitare di toccare l’interno del contenitore con le dita.
Durante il periodo di raccolta, tenere il recipiente grande in un frigorifero.
Urinare per l’ultima volta appena prima o alla fine del periodo di 24 ore. Aggiungere questa urina al contenitore grande e annotare il tempo.


Valori normali e interpretazione dell’analisi delle urine

Un’analisi regolare delle urine comprende spesso i test seguenti:

Risultati dell’esame delle urine completo

Colore
Normale: da pallido a giallo scuro
Anormale: molti alimenti e farmaci possono influenzare il colore delle urine. L’urina senza colore può essere dovuta a una malattia renale cronica o al diabete non controllato. L’urina gialla scura può essere causata dalla disidratazione. L’urina rossa può essere dovuta al sangue nell’urina.

Chiarezza
Normale: chiara
Anormale: l’urina scura (e opalescente) può essere causata da:

  • Pus (globuli bianchi)
  • Sangue (globuli rossi)
  • Sperma
  • Batteri
  • Lieviti
  • Cristalli
  • Filamenti di muco
  • Infezione causata da un parassita, come la trichomoniasi.

Odore
Normale: Odore leggermente “piccante”.
Anormale: l’urina può avere un odore diverso a causa di alcuni cibi (come gli asparagi), vitamine e antibiotici (come la penicillina). Un odore dolce e fruttato può essere dovuto al diabete non controllato. Un’infezione del tratto urinario può causare un odore cattivo. L’urina che odora di sciroppo d’acero può indicare la malattia delle urine a sciroppo d’acero, che si verifica quando il corpo non può scomporre alcuni amminoacidi.

Peso specifico
Normale: 1.005 – 1.030
Anormale: un peso specifico molto elevato significa un’urina molto concentrata che si verifica quando una persona beve poco, perdita di troppi liquidi (vomito eccessivo, sudorazione o diarrea) o sostanze (come glucosio o proteine) nelle urine.
Una densità molto bassa significa un’urina diluita, che può si verifica bevendo troppo, in caso di malattia renale grave o per l’uso di diuretici.

PH
Normale: 4.6 – 8.0
Anormale: alcuni cibi (come gli agrumi e i latticini) e farmaci (ad esempio gli antiacidi) possono alterare il pH dell’urina. Un pH alto (alcalino) può essere causato da vomito grave, una malattia renale, alcune infezioni del tratto urinario e l’asma.
Un pH basso (urine acide) può essere dovuto a:

  • Malattia polmonare grave (enfisema)
  • Diabete non controllato
  • Overdose di aspirina
  • Diarrea intensa
  • Disidratazione
  • Fame
  • Assunzione eccessiva di alcool
  • Bere degli anticongelanti (Glicole etilenico).

Proteine
Normale: nessuna
Anormale: le proteine nelle urine possono indicare:

Proteine nelle urine,diabete

Le proteine nelle urine possono anche indicare:

Albumina
Non ci dovrebbe essere la proteina albumina nelle urine (albuminuria), ma una piccola quantità non indica sempre una malattia.
Tra le cause dell’albumina alta nelle urine ci sono:

Glucosio
Normale: 1 – 15 milligrammi per decilitro (mg/dl) o 60 – 830 micromoli per litro (mmol/l) in un campione di urina delle 24 ore.
Se è normale, la raccolta di un solo campione di urina è negativa per il glucosio.
Anormale: i fluidi intravenosi possono causare il glucosio alto nell’urina. Troppo glucosio nelle urine può essere dovuto a:

  • Diabete non controllato
  • Problema della ghiandola surrenale
  • Disturbi del fegato
  • Danni cerebrali
  • Certi tipi di avvelenamento
  • Alcuni tipi di malattie renali.

Una donna incinta sana può avere del glucosio nelle urine, durante la gravidanza è normale.

Chetoni
Normale: nessuno
Anormale: i chetoni nelle urine possono indicare:

  • Diabete non controllato
  • Dieta molto povera di carboidrati
  • Fame o disturbi alimentari (come anoressia nervosa o bulimia)
  • Alcolismo
  • Avvelenamento per l’assunzione di alcool isopropilico.

I chetoni sono spesso presenti nelle urine quando una persona non mangia per 18 ore o più. Questo si può verificare quando una persona è malata e non può mangiare oppure vomita per tanti giorni. A volte nell’urina delle donne incinte sane si trovano dei livelli bassi di chetoni.

Nitriti. I batteri che causano un’infezione del tratto urinario producono un enzima che modifica i nitrati nelle urine in nitriti. I nitriti nell’urina indicano un’infezione delle vie urinarie.

Esterasi leucocitaria. L’esterasi leucocitaria mostra dei leucociti (globuli bianchi]) nell’urina. I globuli bianchi nell’urina possono indicare un’infezione del tratto urinario.

Volume
Normale: 800 – 2.500 millilitri (mL) per ogni campione delle 24 ore.

Rene,glomerulo,filtraAnalisi al microscopio

In questo test l’urina è filtrata in una macchina speciale (centrifuga), in modo che i materiali solidi (sedimenti) si depositino sul fondo. Si sparge il sedimento su un vetrino e si esamina al microscopio. Le cose che si possono vedere sul vetrino comprendono:

Globuli rossi o bianchi. Normalmente, non si trovano dei globuli nell’urina. Le emazie (globuli rossi) nell’urina possono essere provocati da un’infiammazione, malattia o lesioni a reni, ureteri, vescica o uretra.
Anche l’attività fisica intensa (come correre una maratona) può causare il sangue nelle urine. I globuli bianchi potrebbero essere un segno di un’infezione o di una malattia renale.
Calcoli. Alcuni tipi di malattie renali possono causare la formazione di blocchi di materiale (chiamati calcoli) nei tubi piccoli dei reni. I calcoli sono poi espulsi tramite l’urina. I calcoli possono essere costituiti da globuli rossi o bianchi, sostanze ceree o grasse o proteine. Il tipo di calcoli nelle urine può aiutare a mostrare che tipo di malattia renale causa il disturbo.
Cristalli. Spesso le persone sane hanno pochi cristalli nelle urine. Un numero alto di cristalli o alcuni tipi di cristalli possono indicare dei calcoli renali o un problema con il metabolismo.
Batteri, cellule del lievito o parassiti. Normalmente non ci sono batteri, cellule del lievito o parassiti nell’urina. Se sono presenti, può significare che si ha un’infezione.
Cellule squamose. La presenza di cellule squamose può significare che il campione non è così puro come dovrebbe essere. Queste cellule non indicano una malattia, ma il medico potrebbe chiedere un altro campione di urina.

 

Come dev’essere l’analisi al microscopio?
Normale: non si vedono globuli rossi, bianchi, emoglobina o calcoli renali. Non sono presenti batteri, lieviti, parassiti o cellule squamose. Normalmente si vedono pochi cristalli.
Anormale: i globuli rossi alti nelle urine possono essere dovuti a:

  • Lesione ai reni o alla vescica
  • Calcolo renale
  • Infezione del tratto urinario
  • Infiammazione dei reni (glomerulonefrite)
  • Tumore della vescica o dei reni
  • Lupus eritematoso sistemico (LES).

L’emoglobina nelle urine può essere causata da:

  • Glomerulonefrite,
  • Tumore al rene,
  • Emoglobinuria parossistica notturna,
  • Pielonefrite,
  • Infarto renale,
  • Anemia falciforme, da farmaci o emolitica,
  • CID (coagulazione intravasale disseminata),
  • Sindrome emolitica uremica,
  • Ustioni estese,
  • Esercizio fisico pesante per molto tempo.

I globuli bianchi (pus) nelle urine possono essere causati da:

  • Infezione delle vie urinarie
  • Tumore della vescica
  • Infiammazione dei reni
  • Lupus eritematoso sistemico (LES)
  • Infiammazione nella vagina o sotto il prepuzio del pene.

A seconda del tipo, i calcoli possono significare:

  • Infiammazione o lesione ai tubi minuscoli nei reni
  • Affluenza scarsa di sangue ai reni
  • Avvelenamento da metallo (come piombo o mercurio)
  • Insufficienza cardiaca
  • Infezione non batterica.

Quantità grandi di cristalli o alcuni tipi di cristalli possono significare calcoli renali, reni danneggiati o problemi con il metabolismo. Alcuni farmaci e alcuni tipi di infezioni del tratto urinario possono aumentare il numero di cristalli nelle urine.

Ossalato di calcio nelle urine
Se la quantità di ossalato di calcio nel sangue è molto alta, può causare i calcoli renali.
I valori normali di riferimento sono tra 10 e 40 mg nelle urine delle 24 ore.
Tra le cause ci sono l’alimentazione ricca di cibi che contengono ossalati oppure le malattie infiammatorie intestinali (colite ulcerosa o morbo di Crohn).

Urobilina e urobilinogeno
Generalmente l’urobilina è espulsa dal corpo attraverso l’intestino, ma in caso di malattie epatiche o di ostruzione delle vie biliari può finire nelle urine.

Urea nelle urineEsame delle urine completo
Nelle urine delle 24h i valori normali sono compresi tra 12 to 20g.
Le cause dell’aumento dell’urea nelle urine sono:

  • Un alimentazione con troppe proteine
  • Un eccesso di degradazione delle proteine nel corpo, per esempio a causa di un digiuno.

L’aumento della flora batterica nell’urina significa un’infezione nelle vie urinarie. Le cellule del lievito o i parassiti (ad esempio il parassita che causa la trichomoniasi) possono significare un’infezione delle vie urinarie.

In questo caso il medico può prescrivere l’urinocoltura per identificare il microrganismo patogeno.

La presenza di cellule squamose può significare che il campione non è puro come dovrebbe essere.
Queste cellule non indicano una malattia, ma il medico può chiedere di consegnare un altro campione di urina.

Fumo
Gli esami delle urine possono mostrare delle tracce di THC (tetraidrocannabinolo) che è un principio attivo della cannabis.
I fumatori occasionali espellono questa sostanze nelle urine fino a 1 settimana dall’ultima volta che hanno fumato, ma questo periodo arriva a 3-4 settimane se la persona fuma regolarmente.

Esame delle urine fai da te

Si possono eseguire alcuni test delle urine utilizzando un kit casalingo che si vende in farmacia

Chetoni
Test casalingo per le infezioni delle vie urinarie

Altre sostanze che si possono controllare durante un esame delle urine comprendono:

Bilirubina. Questa è una sostanza formata dalla rottura dei globuli rossi. Esce dal corpo tramite le feci. Nell’urina non si trova la bilirubina. Se è presente, spesso significa che il fegato è danneggiato o che il flusso della bile dalla cistifellea è bloccato.
Urobilinogeno. Questa è una sostanza formata dalla degradazione della bilirubina. Anche questa è espulsa dal corpo tramite le feci. Nell’urina si trovano solo quantità piccole di urobilinogeno. L’urobilinogeno nelle urine può essere il segno di una malattia del fegato (cirrosi, epatite) o che il flusso della bile dalla cistifellea è bloccato.

Proteina di Bence Jones. Questa è una proteina anomala che si trova nell’urina di circa il 50% delle persone con un tipo raro di cancro, chiamato mieloma multiplo.
Spesso si esegue un test delle urine quando si sospetta un mieloma multiplo.
L’esame delle proteine fatto durante un test delle urine regolare non verifica la presenza della proteina di Bence Jones.

Gravidanza
Quando si parla dei valori normali dell’analisi delle urine durante la gravidanza, la presenza dell’ormone hCG (gonadotropina corionica) serve per confermare che la donna è incinta. Poiché il sistema urinario coinvolge il rene, molti risultati anormali dei test sono correlati alle malattie renali. Altre malattie che si possono individuare dai risultati delle analisi delle urine sono:

  • Infezione (batteri e lieviti)
  • Diabete (zucchero elevato nell’urina)
  • Problemi al fegato (bilirubina elevata)
  • Calcolo renale (presenza di cristalli)
  • A volte, formazione di un tumore nelle vie urinarie.