Emocromo completo nelle analisi del sangue

INDICE

Gli esami del sangue contengono l’emocromo completo con formula (o esame emocitometrico) che mostra gli elementi cellulari nel sangue: i globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

Non serve il digiuno per l’emocromo completo, mentre per le analisi del sangue è necessario (in particolare per la glicemia).
Alcuni laboratori danno un’interpretazione dei risultati un po’ diversa dagli altri, quindi non considerare il valore assoluto di queste cifre.

Ecco un elenco delle voci che il medico vuole leggere insieme a valori tipici.


 

Dottoressa,esami,sangue,emocromo

Conta dei leucociti (globuli bianchi)
Valori normali: da 4.300 a 10.800 cellule/mcL.
I globuli bianchi aiutano a combattere le infezioni, quindi un numero elevato di globuli bianchi potrebbe essere utile per l’identificazione di un’infezione. Questo può indicare anche la leucemia che può causare un aumento del numero dei globuli bianchi.
D’altra parte, la carenza di globuli bianchi potrebbe essere causata da determinati farmaci o malattie.

Che cos’è la conta dei leucociti?
I globuli bianchi difendono il corpo contro le infezioni
Risultati normali
4.300 – 10.800 cellule/mcL

Che cosa può provocare i leucotici bassi?
Malattie del midollo osseo, chemioterapia, malattie autoimmuni, infezioni virali

Che cosa provoca i leucociti alti?
Infezione, infiammazione, cancro, leucemia, esercizio intenso, stress, cortisonici.


 

Formula leucocitaria nell’emocromo completo

Valori di riferimento normali:
Neutrofili 40% al 60% del totale
Linfociti 20% al 40%
Monociti 2% all’8%
Eosinofili 1% al 4%
Basofili 0.5% all’1%.

Questo test misura i numeri, la forma e le dimensioni dei diversi tipi di globuli bianchi. La conta differenziale dei leucociti mostra anche se i numeri delle cellule differenti sono in proporzione adeguata tra loro.
Un’anomalia in questo test potrebbe segnalare un’infezione, un’infiammazione, malattie autoimmuni, l’anemia o altre malattie.

Neutrofili bassi
I neutrofili sono i globuli bianchi più numerosi nel sangue,
Queste cellule hanno il compito di proteggere il corpo dalle infezioni.

Cause di neutrofili bassi


Sintomi di neutropenia possono essere gravi o lievi.
I sintomi tipici sono:
1. Febbre
2. Polmonite
3. Sinusite
4. Otite media (infezione dell’orecchio)
5. Gengivite (infiammazione della gengiva)
6. Onfaliti (infezione dell’ombelico)
7. Ascessi della pelle
8. La neutropenia congenita severa può avere sintomi gravi. I sintomi spesso comprendono le infezioni batteriche.

Neutrofili alti
Un aumento dei neutrofili può essere dovuta a:

  1. Infezione acuta
  2. Stress acuto
  3. Eclampsia
  4. Gotta
  5. Leucemia
  6. Febbre reumatica
  7. Tiroidite
  8. Trauma.


 

Conta degli eritrociti (globuli rossi)
Valori normali: da 4.2 a 5,9 Mill/mcL
Ci sono milioni di globuli rossi nel corpo, questo test misura il numero di globuli rossi in una specifica quantità di sangue.
Questa ci aiuta a determinare il numero totale dei globuli rossi e ci dà un’idea della durata della loro vita, ma non indica da dove provengono i problemi.
Se ci sono delle anomalie, il medico richiede degli altri esami.

Che cos’è la conta degli eritrociti?
I globuli rossi prendono l’ossigeno dal sangue e lo portano ai tessuti in tutto il corpo
Risultati normali
Maschio: 4.7-6.1 Mill/mcL
Donna: 4.2-5.4 Mill/mcL

Perché i globuli rossi sono bassi?
Deficit di ferro, vitamina B12 o acido folico, disturbi al midollo osseo

Perché i globuli rossi sono alti?
Disidratazione, problemi renali, una malattia di cuore congenita o polmonare


 

Ematocrito (Hct)
Valori normali: dal 45% al 52% per gli uomini; dal 37 al 48% per le donne
Utile per diagnosticare l’anemia, questo test determina quanta parte del volume totale del  sangue nel corpo è costituito da globuli rossi.

Che cos’è l’ematocrito?
La percentuale di globuli rossi nel sangue
Valori di riferimento
Maschio: 40,7 – 50,3%
Donna: 36.1 – 44,3%

Cause dell’ematocrito basso
Ferro, vitamina B12 o folati oppure malattie del midollo osseo.

Cause dell’ematocrito alto
Disidratazione, disturbi renali, malattia di cuore congenita o polmonare.


 

Emoglobina (Hgb)
Valori normali: 13-18 g/dL per gli uomini; 12-16 g/dL per le donne
I globuli rossi contengono l’emoglobina che dà il colore rosso vivo al sangue.
Ancora più importante, l’emoglobina trasporta l’ossigeno dai polmoni a tutto il corpo, successivamente porta ai polmoni l’anidride carbonica che si deve espirare.

I livelli di emoglobina nelle persone sane variano in base al genere (maschile o femminile). Bassi livelli di emoglobina possono indicare l’anemia.

Che cos’è l’emoglobina?
È una sostanza pigmentata che trasporta l’ossigeno nei globuli rossi.
Risultati normali
Maschio: 13,8 – 17.2 g/dL
Donna: 12.1 – 15.1 g/dL

Cosa significa l’emoglobina bassa?
Mancanza di vitamina B12, Ferro o folati, disturbi del midollo osseo.

Cosa significa l’emoglobina alta?
Disidratazione, problemi renali, disturbi cardiaci o polmonari.


 

Volume corpuscolare medio (MCV)
Valori normali: da 80 a 100 femtolitri
Questo test misura il volume medio dei globuli rossi o la quantità media di spazio che riempie ogni globulo rosso.
Un’anomalia potrebbe indicare l’anemia e/o la sindrome da stanchezza cronica.

Che cos’è il MCV?
Questo valore indica la dimensione media dei globuli rossi.
Risultati normali
Da 80 a 95 fL
Cosa vuol dire il MCV basso?
Carenza di ferro
Cosa vuol dire il MCV alto?
Deficit di vitamina B12 o acido folico


 

Emoglobina corpuscolare media (MCH)
Valori normali: 27-32 picogrammi
Questo test misura la quantità media di emoglobina nel globulo rosso. I risultati troppo alti potrebbero indicare l’anemia, mentre quelli troppo bassi possono indicare una carenza nutrizionale.

Che cosa è il MCH?
La quantità di emoglobina nei globuli rossi.
Risultati normali: 27 – 31 pg

Cosa indica il MCH basso?
Carenza di ferro

Cosa indica il MCH alto?
Come per il volume corpuscolare medio dei globuli rossi, può essere provoato da una carenza di vitamina B12 o acido folico

Concentrazione corpuscolare media dell’emoglobina (MCHC)
Valori normali: 28-36%
Il test MCHC riporta la concentrazione media dell’emoglobina in una specifica quantità di globuli rossi.
Questo dato indica l’anemia se la conta è bassa oppure una possibile carenza nutrizionale se è alta.

Ampiezza di distribuzione eritrocitaria (RDW o RCDW)
Risultati nromali: 11-15%
Se la percentuale è alta significa che la maggioranza dei globuli rossi hanno dimensioni diverse.
Se il valore è basso significa che la maggior parte degli eritrociti ha la stessa dimensione.
Il valore di RDW alto può indicare:

  • Carenza di ferro,vitamina b12 o acido folico
  • Anemia emolitica autoimmune o falciforme
  • Chemioterapia
  • Disturbi del fegato cronici.


 

 

Emocromo completo nelle analisi del sangue
Emocromo completo nelle analisi del sangue

Conta delle piastrine
Valori normali: da 150.000 a 400.000 mL
Le piastrine sono piccole porzioni di cellule che servono per la coagulazione del sangue.
Troppe piastrine o troppo poche possono influenzare la coagulazione in modi diversi.
Il numero delle piastrine può indicare anche una malattia.

Che cos’è la conta delle piastrine?
Le piastrine sono delle cellule che servono per chiudere le lesioni cutanee ed evitare le perdite di sangue.
Risultati normali: 150 – 400 Thous/mcL

Cosa significa una conta bassa delle piastrine?
Infezioni virali, leucemia, chemioterapia, lupus o l’anemia perniciosa (deficit di vitamina B12)

Le piastrine alte cosa indicano?
Leucemia, malattie mieloproliferative (che causano una crescita anomala dei globuli nel midollo osseo), malattie infiammatorie

Volume piastrinico medio (MPV)
Valori normali: da 7,5 a 11,5 femtolitri
Questo test misura la dimensione media delle piastrine.
Un valore più alto significa che le piastrine sono più grandi, questo è un fattore di rischio per un attacco di cuore o ictus.
Un valore inferiore indica piastrine più piccole, significa che la persona è a rischio per un emorragia.


 

VES nell’emocromo completo

La VES o velocità di eritrosedimentazione è un esame del sangue che può rivelare un’infiammazione nel corpo.
Un test della VES da solo non serve, ma può aiutare il medico a diagnosticare o seguire l’andamento di una malattia infiammatoria.

Quando si mette il sangue è posto in una provetta alta e sottile, i globuli rossi (eritrociti) si depositano gradualmente sul fondo.
L’infiammazione può causare l’aggregazione dei globuli rossi che quindi precipitano più in fretta.
La VES misura il tempo necessario ai globuli rossi per depositarsi in una provetta in un’ora.

Risultati normali ( metodo Westergren)

  • Uomini sotto i 50 anni: meno di 15 mm/hr
  • Uomini oltre i 50 anni: meno di 20 mm/hr
  • Donne sotto i 50 anni: meno di 20 mm/hr
  • Donne oltre 50 anni di età: meno di 30 mm/hr

Bambini:

  • Neonato: 0 a 2 mm/hr
  • Neonato alla pubertà: 3 a 13 mm/hr

Un aumento della VES può essere dovuta a:

  • Anemia
  • Tumori come il linfoma o mieloma multiplo
  • Malattie renali
  • Gravidanza
  • Malattie della tiroide

Tra i disordini autoimmuni frequenti ci sono:

1. Lupus
2. Artrite reumatoide negli adulti o bambini

Livelli molto elevati di VES si possono verificare con queste malattie autoimmuni, tra cui:

1. Vasculite allergica
2. Arterite a cellule giganti
3. Iperfibrinogenemia (aumento del livelli di fibrinogeno nel sangue)
4. Macroglobulinemia primaria
5. Vasculite necrotizzante
6. Polimialgia reumatica

Una VES alta può essere causata da alcune infezioni, tra cui:

1. Infezione sistemica
2. Infezioni ossee
3. Infezione del cuore o delle valvole cardiache
4. Febbre reumatica
5. Tubercolosi

Nelle analisi del sangue si può effettuare anche lo striscio periferico, cioè un test che dà alcune informazioni sul numero e sulla forma delle cellule del sangue.
Si effettua per escludere eventuali anomalie di dimensione, forma e struttura di globuli rossi e piastrine.