Rimedi per l’acido lattico

INDICE

Cos’è l’acido lattico?
L’acido lattico è un acido naturale che si trova nel latte, frutta, ortaggi e in altre piante.
Questa pagina parla dell’acido lattico cosmetico, alimentare e di quello nei muscoli del corpo.

L’acido lattico non contiene lattosio e non deriva dal latte, quindi non provoca problemi a chi soffre di intolleranza al lattosio.
La formula di questa sostanza è C3H6O3.


 

Uso cosmetico dell’acido lattico

Si utilizza nei prodotti per la pelle antiage e nei peeling chimici.

Rimedi per l’acido lattico
Chimicamente è più dolce e meno irritante dell’acido glicolico, inoltre spesso è di origine vegetale.

L’acido lattico ha le seguenti proprietà:

  • Idrata,
  • Aumenta i lipidi nello strato esterno della pelle,
  • Schiarisce la cute dalle macchie dell’età,
  • Da luminosità alla pelle nelle zone oscurate,
  • Esfolia lo strato esterno della pelle,
  • Mantiene chiara la carnagione,
  • Stimola il rinnovamento cellulare.

L’acido lattico è uno degli acidi più usati nella cura della pelle.
Si utilizza nei trattamenti contro l’acne, contro le rughe e altri segni dell’invecchiamento, inoltre è presente nelle pomate per curare le verruche insieme all’acido salicilico.
I prodotti con questa sostanza si trovano in farmacia.
Non si deve trascorrere tanto tempo al sole e utilizzare creme solari quando si utilizza un prodotto a base di acido lattico.

È sicuro?
L’acido lattico esfolia lo strato esterno della pelle ma lascia la pelle più vulnerabile ai raggi UV.
Senza la giusta protezione, si possono avere scottature e altri gravi danni alla pelle.
In caso di scottatura aumenta il rischio di cancro della pelle (melanoma).

L’acido lattico aumenta la probabilità di scottature al sole fino a una settimana dopo l’applicazione.

L’acido lattico (rispetto all’acido glicolico o l’acido citrico) irrita meno pur essendo un ottimo esfoliante e rigenerante della pelle.
Per concentrazioni del 2% o meno, l’acido lattico ha effetto antimicrobico.

Quando si usa a concentrazioni superiori del 2%, l’acido lattico ha le seguenti funzioni:

  • Antibatterica,
  • Schiarisce la pelle,
  • Migliora la sintesi(produzione) di collagene ed elastina,
  • Accelera l’esfoliazione,
  • Stimola il rinnovamento cellulare.

L’acido lattico è anche un composto degli ovuli vaginali e serve per mantenere un ph corretto.


 

Uso alimentare dell’acido lattico

L’acido lattico è una sostanza di origine naturale o chimica che si trova in molti prodotti alimentari.
Esso si forma in formaggi, yogurt, salsa di soia, lievito, alcuni tipi di carne,verdure e cibi fermentati.

A cosa serve?
L’acido lattico si utilizza in molti prodotti alimentari da forno, bevande, carne, pesce, dolci, prodotti lattiero-caseari, insalate, condimenti, piatti pronti, ecc.
Si utilizza nei prodotti alimentari come un regolatore di pH, acidificante o come conservante. L’industria alimentare lo usa anche per aromatizzare.

Carne, pollame e pesce
L’acido lattico si trova nella carne, nel pollame e nel pesce come lattato di sodio o di potassio.
Esso aumenta il tempo di conservazione, elimina i batteri patogeni, migliora la sicurezza alimentare, mantiene il sapore della carne e riduce il sodio.

Bevande
L’acido lattico è usato come regolatore di acidità nelle bevande come i succhi di frutta, bibite, vino e birra; ha un sapore molto delicato.

Verdure a lunga conservazione
L’acido lattico si usa nel conservare le olive, i cetrioli, le cipolle e gli altri ortaggi conservati in salamoia.

Insalate e condimenti
L’acido lattico si trova nelle insalate e condimenti (per esempio le olive)come conservante. Dà un sapore più dolce.
Lo scopo principale dell’acido lattico è la sterilità del prodotto.

Pasticceria
La produzione di caramelle con acido lattico provoca un lieve sapore acido, ma migliora la qualità e la durata di conservazione.
I prodotti sono le caramelle gommose, gomme da masticare, le caramelle dure e altri prodotti dolciari.

Prodotti lattiero-caseari
La presenza naturale dell’acido lattico nei prodotti lattiero-caseari unito al sapore del latte danno un gusto appetitoso.
Anche in questo caso l’acido ha azione antimicrobica.
Esso si trova anche nei formaggi e nei prodotti lattiero-caseari.

Prodotti da forno
L’acido lattico si trova nel lievito madre e dà al pane il suo sapore caratteristico. Si può utilizzare nella produzione di lievito naturale.

Sapore salato
L’acido lattico si utilizza per aumenta il sapore salato. La presenza di acido lattico nelle carni e nei prodotti lattiero-caseari esalta i sapori.


 

Acido lattico nei muscoli

A livello muscolare, l’acido lattico è un residuo chimico del lavoro muscolare ed è importante per alcuni processi biochimici.

Cos’è l’accumulo di acido lattico?
Chi ha eseguito esercizio fisico intenso ha sentito il dolore da acido lattico. Questa sostanza si accumula nei muscoli e provoca dolori muscolari e la sensazione di bruciore.
Alla fine di gare lunghe o di allenamenti duri, l’accumulo di acido lattico può causare anche una sensazione di nausea o vomito.
Curiosità: l’acido lattico attira le zanzare, un atleta sudato ha più probabilità di essere punto.

Gli allenatori e i personal trainer sanno che è importante lavorare sotto il livello di soglia aerobica (cioè l’intensità dello sforzo che non provoca l’aumento di acido lattico nelle cellule).
La prestazione fisica cala quando l’acido lattico si accumula nei muscoli.
Alcuni atleti fanno degli esami del sangue per trovare il loro livello soglia.

Nuovi studi hanno dimostrato che questa idea è completamente sbagliata.
Al contrario di quello che si crede, l’acido lattico è un combustibile, non un prodotto di scarto. I muscoli lo producono utilizzando il glucosio (zucchero) e l’ossigeno.
L’acido lattico è convertito in glucosio nel fegato.
Gli atleti ben allenati eseguono dure sessioni di esercizi perché il loro fisico è abituato a produrre energia bruciando glucosio e riassorbono più velocemente l’acido lattico.

 

Quanto dura? Quando passa?
La durata dell’acido lattico in eccesso nei muscoli è di un’ora dalla fine degli esercizi.
Sicuramente qualche vecchio personal trainer afferma ancora che le gambe faranno male per 3/4 giorni a causa dell’accumulo di acido lattico.

Acido lattico,esercizi,palestra,ragazza,bellaQuali muscoli causano più dolore a causa dell’acido lattico?
Nelle braccia, l’atleta sente dolore soprattutto ai bicipiti, tricipiti, pettorali e nell’avambraccio.
Dopo la corsa si può sentire male ai polpacci, a volte ai quadricipiti e raramente ai glutei o ai muscoli posteriori della coscia.
Il calciatore sente dolori muscolari soprattutto ai quadricipiti e agli adduttori (interno coscia).

Acido lattico e cellulite
L’accumulo di acido lattico favorisce la formazione della cellulite nelle donne che hanno la predisposizione a questo problema.
Tuttavia le atlete di alto livello non sviluppano la cellulite perché hanno dei muscoli grandi e molto vascolarizzati che permettono di smaltire velocemente il lattato.


 

Cosa fare? Rimedi naturali per eliminare l’acido lattico

L’accumulo di acido lattico non causa disturbi, ma il corpo lo interpreta come segnale di pericolo e provoca dolore ai muscoli.
Si consiglia di rimanere a riposo e di evitare gare o allenamenti per ridurre i sintomi.
Seguendo i seguenti consigli si può smaltire l’accumulo di acido lattico:

Ghiaccio
Durante l’allenamento si possono verificare dei microstrappi delle fibre muscolari, quindi alla fine si può mettere un impacco di ghiaccio per ridurre l’infiammazione, ma dopo 24 ore si consiglia di tenere il muscolo caldo per stimolare i processi di guarigione.

Mangiare cibi sani
Ci sono molte vitamine e minerali che sono utili per prevenire l’accumulo di acido lattico.
Gli alimenti con magnesio (tofu, noci e semi) mantengono basso il livello di acido lattico.
Gli acidi grassi essenziali del salmone e dello sgombro migliorano l’utilizzo del glucosio.
Ciò provoca una diminuzione della formazione di acido lattico.
La vitamina C (agrumi), il potassio (banane e kiwi) e le vitamine del gruppo B (carne,latticini ecc) sono altre sostanze nutritive che favoriscono l’eliminazione dell’acido lattico.

Bere molti liquidi
Bere tanta acqua è molto importante: un corpo idratato accumula meno acido lattico alle braccia e alle gambe rispetto a uno disidratato.
Si dovrebbero bere 8-10 bicchieri di acqua al giorno.
Anche le bevande per sportivi possono essere efficaci per smaltire l’acido lattico.

Bicarbonato di sodio
Tra le soluzioni per smaltire l’acido lattico c’è il bicarbonato di sodio che è una sostanza alcalina.
Non servono degli integratori alimentari, è sufficiente mangiare un cucchiaino di bicarbonato sciolto in acqua.
Prima di un’allenamento intenso abbassa il livello di acido lattico nei muscoli.
Si deve sciogliere un cucchiaino di bicarbonato di sodio in una tazza d’acqua e bere 2-3 ore prima della seduta di allenamento.
Il bicarbonato di sodio può avere effetti collaterali come l’indigestione.

Medicine
Non servono dei farmaci per smaltire l’acido lattico, ma gli antinfiammatori non steroidei possono ridurre il dolore muscolare, per esempio l’ibuprofene (Brufen) o il ketoprofene (Oki).
Gli analgesici come il paracetamolo (Tachipirina) sono utili quando il muscolo fa male.


 

Prevenzione della formazione dell’acido lattico

Allungare i muscoli
I muscoli si devono allungare prima e dopo l’allenamento.

Riscaldamento
Effettuare un breve riscaldamento prima degli esercizi.
I metodi per scaldare la muscolatura sono: massaggio, stretching ed esercizi leggeri.
La durata dello stretching dovrebbe essere più lunga del riscaldamento e si dovrebbe allungare ognuno di questi muscoli per almeno 30 secondi.

Variare l’allenamento
Durante gli esercizi anaerobici in palestra , si devono allenare tutti i muscoli del corpo.

Spesso, i body builder sono molto concentrati sulla parte alta del corpo, ma dovrebbero lavorare di più sui muscoli delle gambe.
Variare le sedute di allenamento per far lavorare tutti i muscoli consente di recuperare velocemente i depositi di acido lattico.