Tumore alla vescica

INDICE



 
Cos’è il tumore alla vescica?
Questo tipo di cancro è una massa di cellule tumorali nella vescica urinaria.

I meccanismi normali del corpo non possono più controllare queste cellule. Un nodulo che si sviluppa all’interno della vescica può essere maligno o benigno.
La vescica è un organo muscolare cavo a forma di palloncino che immagazzina l’urina (un fluido che contiene acqua e prodotti di scarto non necessari per il corpo). Il rene separa i prodotti di scarto dal sangue, passando questi rifiuti alla vescica affinché siano eliminati dal corpo.

Questo cancro è classificato in tipi diversi, in base all’aspetto delle cellule al microscopio.

Tumore alla vescica

I tipi sono:

  • Carcinoma a cellule transizionali (un tipo frequente di cancro della vescica, che si sviluppa nelle cellule presenti nella parete interna della vescica)
  • Carcinoma a cellule squamose
  • Carcinoma delle cellule ghiandolari, noto anche come adenocarcinoma.

La classificazione si basa anche sulla natura del tumore e sull’entità della diffusione.

  • Si parla di cancro superficiale della vescica se il tumore non ha oltrepassato le pareti interne della vescica e non si è diffuso ad altre parti.
  • Il cancro si dice invasivo se inizia ad intaccare le pareti muscolari della vescica (questo tipo ha una probabilità maggiore di arrivare ad altre parti del corpo).


 

Cause e fattori di rischio del tumore vescicale

Come qualsiasi altro tipo di cancro, le persone anziane (che hanno 60 anni e più) hanno un maggior rischio di sviluppare un cancro alla vescica.
Le statistiche mostrano che questa malattia è soprattutto maschile. (tra coloro che soffrono di questo cancro, circa il 70% sono maschi).
Il tumore alla vescica è molto raro nei giovani (sotto i 35 anni).

Secondo uno studio, il rischio aumenta a causa dell’obesità, fumo e alimentazione pessima, piuttosto che la frutta e la verdura.
Inoltre, le persone che soffrono di ematuria sono anche altamente predisposte a contrarre questa malattia.
Sono altamente predisposte a questa patologia anche le persone che entrano in contatto con minerali come ferro e acciaio e altre sostanze tossiche ambientali che causano il cancro.


 

Vescica,anatomia,prostata,intestino rettoCome si manifesta? I sintomi del tumore alla vescica

Per ragioni sconosciute, negli uomini le cisti della vescica si verificano più spesso rispetto alle donne, però i sintomi sono quasi simili. Tuttavia, i segni possono essere diversi a seconda della dimensione, del tipo e della propagazione della malattia. I segni iniziali possono essere lievi e sono spesso trascurati.
Uno dei primi sintomi visibili sono delle tracce di sangue nell’urina, accompagnate da dolore e sensazione di bruciore durante la minzione.
Questa malattia è nota come ematuria e può anche essere uno dei segni del cancro alla vescica.
Ci può essere un dolore intenso alla schiena o mal di pancia che si può irradiare ad altre parti del corpo. A volte il dolore e il fastidio possono essere così intensi che i movimenti diventano difficili.
Alcuni individui possono soffrire di incontinenza urinaria e possono anche aver bisogno di urinare spesso.
Alcuni degli altri sintomi frequenti del tumore alla vescica sono la perdita di appetito e una perdita di peso inspiegabile.

 

Sintomi del cancro alla vescica nelle donne

I sintomi del cancro della vescica che si verificano nelle donne non sono diversi da quelli che colpiscono gli uomini.
Un sintomo precoce che può indicare lo sviluppo della malattia è la presenza di sangue nell’urina.
Questa malattia è nota come ematuria e può causare una colorazione delle urine rossastra o simile alla coca cola.
Oltre a questo, ci potrebbero essere impulsi frequenti ad urinare e dolore durante la minzione.
Una complicazione che si può verificare (oltre a tutti questi sintomi) è un’infezione delle vie urinarie. Il cancro può anche causare mal di schiena e dolori addominali.


 

Diagnosi di tumore alla vescica

Si diagnostica questa malattia valutando:
1. La storia medica del paziente e i sintomi,
2. Esame fisico e analisi delle urine (in cui si trovano leucociti e globuli rossi),
3. Ecografia,
4. Radiografia,
5. Risonanza magnetica,
6. Cistoscopia,
7. Biopsia (se necessaria).
Come altri tipi di cancro, si può curare con l’aiuto di chemioterapia, radioterapia, intervento chirurgico e terapia biologica.
Nel terzo e quarto stadio, il tumore invade i linfonodi, in particolare quelli iliaci e peritoneali.
La diffusione agli organi vicini può coinvolgere l’uretra, i reni (attraverso gli ureteri), la prostata, l’utero e il peritoneo.
Nella fase terminale della malattia si formano le metastasi, le più frequenti sono a livello di ossa, fegato, polmoni e intestino.

Classificazione in base allo stadio
Stadio T1 – se il cancro della vescica si sviluppa nel tessuto connettivo sotto l’urotelio.
Stadio T2 – Quando il cancro si è infiltrato nel muscolo della vescica.
Stadio T3 – Se il tumore si sposta dal muscolo della vescica all’esterno e nel grasso intorno alla vescica.
Stadio T4 – Quando il cancro della vescica si sviluppa all’esterno della vescica e nei tessuti circostanti:peritoneo, prostata, utero o vagina.

Grado del tumore
Grado 1 (basso) è il meno aggressivo e quello con meno probabilità di diffondersi
Grado 2 è moderatamente aggressivo
Grado 3 (alto) è il più aggressivo e con più probabilità di crescere e formare metastasi.


 

Terapia per il tumore della vescica

Ci sono principalmente tre tipi di intervento chirurgico che si eseguono per l’asportazione del tumore:

  • Cistectomia,
  • Resezione transuretrale,
  • Derivazione urinaria.

Tra gli effetti collaterali dell’asportazione della vescica ci sono l’incontinenza urinaria e l’impotenza (negli uomini).
Dopo la rimozione della vescica, il chirurgo esegue la ricostruzione (neovescia ortotopica) utilizzando una parte dell’intestino tenue o del colon-sigma.

Il paziente non operabile si può curare con altri tipi di terapie.

Tumore alla vescica,rimozione,asportazione,intervento chirurgico

La chemioterapia prevede la somministrazione di farmaci per uccidere le cellule cancerose, mentre la radioterapia utilizza dei raggi ad alta energia  per questo scopo.
La terapia biologica (detta anche immunoterapia) funziona stimolando e dirigendo il sistema immunitario a combattere le cellule cancerose e a controllare la crescita di queste cellule.

Linee guida della terapia

Alcuni dei segni gravi del cancro della vescica sono sangue nell’urina e dolore durante la minzione, un individuo dovrebbe consultare immediatamente un medico dopo aver notato questi segni.
Alcuni dei sintomi frequenti del cancro sono anche la minzione frequente e il dolore lombare. Dopo aver confermato la diagnosi del cancro con l’aiuto di una TAC, biopsia o cistoscopia, il medico informa il paziente sulle opzioni diverse della terapia.
La pianificazione del cancro della vescica aiuta a determinare la cura corretta. A seconda delle dimensioni e della diffusione del tumore, si descrive la malattia come stadio 0, 1, 2, 3, 4 del cancro.
Le principali opzioni di terapia disponibili sono intervento chirurgico, chemioterapia, radioterapia e terapia biologica. L’immunoterapia aumenta le difese naturali del corpo (sistema immunitario) per attaccare il cancro.
Le probabilità di guarigione sono buone ai primi stadi, mentre al 4° stadio è molto difficile raggiungere la remissione completa del tumore.

 

Tumore alla vescica,cancroQual è la terapia del bacillo di Calmette-Guérin (BCG) per il cancro alla vescica?

Venduto sotto il nome commerciale di TICE BCG, è l’intervento terapeutico preferito per la gestione dei sintomi del cancro alla vescica.
Il dosaggio specifico di BCG è efficace per curare i pazienti a cui è diagnosticato un cancro alla vescica allo stadio 0 e 1.
Inoltre, è efficace per prevenire la crescita ricorrente delle cellule cancerose nella vescica.
Alcuni medici consigliano la BCG come terapia post operatoria dopo aver rimosso il cancro tramite un’operazione di resezione transuretrale.

Il BCG per il cancro alla vescica deriva da una forma attenuata del batterio della tubercolosi bovina (nome scientifico Mycobacterium tuberculosis) che è stato coltivato in situazioni controllate per molti anni.
Dopo la coltura in laboratorio per un tempo stabilito, si indeboliscono gli organismi. Quando si introducono nel corpo, non provocano la tubercolosi, piuttosto il BCG aiuta il sistema immunitario a ripristinare il meccanismo di difesa naturale del corpo.

Per questa terapia, il medico prescrive dei passaggi preparatori a ogni paziente. Per ottenere l’efficacia massima, bisogna somministrare il BCG in una vescica vuota. Così, una persona non dovrebbe bere niente per 4 ore prima della terapia.
Durante la cura, si usa un catetere urinario per somministrare il BCG direttamente alla vescica.
Un’altra considerazione è quella di mantenere il farmaco a contatto diretto con le pareti della vescica per almeno 2 ore.
Quindi, per ottenere risultati migliori non bisogna urinare per due ore dopo l’inizio della terapia.

Dopo la somministrazione del BCG per curare il cancro alla vescica, il paziente dovrebbe ridurre l’assunzione di liquidi per le ore immediatamente successive. Si chiede alla persona di stare sdraiata e di cambiare posizione ogni 15-20 minuti. Questo aiuta il lavaggio completo delle pareti della vescica con il medicinale.
Per le prime 6 settimane, si somministra il BCG una volta alla settimana.
In seguito, si esegue la terapia del BCG a intervalli di 3-6 mesi per i 2 anni successivi.


 

Effetti collaterali del tumore alla vescica

Questa terapia funziona in modo totalmente diverso rispetto alla chemioterapia.
Poiché questo approccio utilizza dei ceppi batterici per aumentare la risposta immunitaria del corpo, gli effetti collaterali della terapia del BCG sono minimi, tollerabili e spesso temporanei.
Infatti, alcuni pazienti non hanno risposte negative a questa cura.
Gli effetti collaterali lievi includono eruzioni cutanee, tosse, febbre, irritazione della vescica e stanchezza estrema. Questi sintomi possono durare per circa 3 giorni.


 

Dieta e alimentazione contro il cancro della vescica

L’alimentazione corretta è tra i migliori rimedi naturali per combattere il tumore alla vescica, infatti ci sono alcuni cibi che favoriscono la crescita della malattia, mentre altri alimenti possono creare un ambiente ostile alle cellule cancerose.
La dieta per il tumore comprende:
1. Frutta,
2. Verdura,
3. Legumi,
4. Alimenti di origine vegetale.

Cibi da evitare:
1. Proteine animali,
2. Fritti,
3. Latticini,
4. Alimenti trasformati,
5. Dolci.


 

Sopravvivenza delle persone con cancro della vescica

Negli anni ’80 la mortalità era molto alta, ma dopo il 2000 è notevolmente diminuita.
Percentuale di sopravvivenza degli stadi diversi del tumore alla vescica

  • Stadio 0 -98%
  • Stadio 1 – 88%
  • Stadio 2 – 63%
  • Stadio 3 – 46%
  • Stadio 4 – 15%

I dati provengono dal database del National Cancer Institute SEER.

 

Quanto si vive? Aspettative di vita del cancro allo stadio 4

Tuttavia, è molto difficile prevedere un tasso di sopravvivenza esatto anche perché c’è un alto tasso di recidiva.

Il tasso di sopravvivenza è spesso espresso come l’aspettativa di vita dei malati di cancro nei cinque anni successivi.
Ogni individuo è diverso e la situazione di ogni malato di cancro è unica.
Il cancro colpisce ogni paziente in modo diverso, quindi la prognosi non può essere generalizzata.

In Italia, il 70% delle persone sopravvive a 5 anni dalla diagnosi di tumore alla vescica.