Metatarsalgia del piede

INDICE

La metatarsalgia è un disturbo della parte anteriore e centrale del piede provocato dal sovraccarico o dal cattivo appoggio.
Questo termine identifica il dolore e l’infiammazione della pianta del piede nella parte anteriore.


Metatarsi,tendini,caviglia,retinacolo,borsaBisogna controllare la forma dei piedi e il modo in cui si sviluppano nel tempo, soprattutto se ci sono problemi del piede nella propria famiglia.
Ci sono esercizi per i piedi che li possono rinforzare.
È utile imparare a raccogliere piccoli oggetti come una matita o una biglia, con le dita dei piedi.
Si dovrebbero indossare scarpe della misura giusta che non causano crampi e non pizzicano le dita dei piedi. Le donne dovrebbero evitare scarpe con tacchi alti che le fanno camminare sulle punte dei piedi e provocano una metatarsalgia cronica.
Gli atleti che praticano sport ad alto impatto in cui devono correre o saltare, sono ad alto rischio di sviluppare dolore nell’avampiede.
Chi pratica atletica è molto esposto a forze traumatiche sull’avampiede, mentre molti altri atleti, tra cui tennisti, calciatori, giocatori di baseball e football, hanno spesso disturbi dell’avampiede tra cui la metatarsalgia di tipo meccanico.


 

Neuroma di morton

Non bisogna confondere la metatarsalgia con il neuroma di Morton che consiste nella formazione di una massa benigna fibrosa nel nervo del dito, non è un tumore.
È una patologia che provoca dolore nello spazio tra il secondo, il terzo e il quarto metatarso.
Il Neuroma di Morton causa un fastidio costante, anche durante la notte, mentre la metatarsalgia provoca dolore solo mentre si cammina.


 

Cause della metatarsalgia

In ogni piede ci sono cinque ossa metatarsali che decorrono dall’arco plantare alle dita.

Il primo metatarso è più breve, ma più largo rispetto agli altri quattro, che solitamente hanno dimensioni simili.

Nella fase di spinta del cammino, salto o corsa, il peso del corpo viene trasferito alle dita e ai metatarsi. I primi due metatarsi sostengono il carico di questa forza.
La maggior parte dei problemi metatarsali si sviluppa quando cambia qualcosa nel funzionamento normale del piede (la componente meccanica), che influisce sulla distribuzione del peso.
Queste alterazioni possono mettere eccessiva pressione sui metatarsi e provocare infiammazione e dolore sulle teste metatarsali, cioè l’estremità arrotondata delle ossa che si collegano con le dita del piede.
A volte un singolo fattore può causare la metatarsalgia.

Neuroma di Morton,metatarsalgiPiù spesso, sono presenti diversi fattori, tra cui:

  • Intenso allenamento o attività. I corridori sono a rischio di metatarsalgia, principalmente perché la parte anteriore del piede assorbe una forza significativa quando si cammina. Chi pratica sport ad alto impatto è anche a rischio, soprattutto se le scarpe non sono adatte oppure sono usurate.
  • Alcune deformità del piede. Un piede cavo può mettere pressione supplementare sui metatarsi. Se il secondo dito è più lungo dell’alluce la conseguenza è che la seconda testa metatarsale riceve più peso del normale mentre si cammina.
  • Dita a martello. Questo problema del piede può nascere quando si usano tacchi alti o scarpe troppo strette e le dita dei piedi non possono rimanere piatte. Come risultato, una delle dita del piede, di solito la seconda, si arriccia verso il basso a causa di una deviazione nell’articolazione del terzo dito. Questa contrazione deprime le teste metatarsali.
  • Alluce valgo. Questa disturbo consiste in una protuberanza gonfia e dolorosa alla base dell’alluce.A volte la tendenza a sviluppare l’alluce valgo è ereditata, ma il problema può anche derivare dalle scarpe troppo strette o con tacchi alti.
    È molto più comune nelle donne rispetto agli uomini. L’alluce valgo può indebolire il ditone, mettendo tensione supplementare sulla parte anteriore del piede. L’ntervento chirurgico per correggere quest deformità può provocare una metatarsalgia se non si riposa abbastanza da permettere ai piedi di guarire completamente.
  • L’eccesso di peso. La maggior parte del peso corporeo si trasferisce all’avampiede quando si cammina, chili in eccesso significano più pressione sui metatarsi. Perdere peso può ridurre o eliminare i sintomi della metatarsalgia.
  • Scarpe non adatte. I tacchi alti trasferiscono il peso alla parte anteriore del piede, sono una causa frequente di metatarsalgia nelle donne. Le scarpe a punta oppure le scarpe da ginnastica che non hanno un imbottitura di supporto contribuiscono ai problemi metatarsali.
  • Fratture da stress. Piccole lesioni nel metatarso o nelle dita possono essere dolorose e cambiare il modo di mettere il peso sul piede.
  • Neuroma di Morton. Di solito questa crescita di tessuto fibroso benigna intorno al nervo si verifica tra la terza e il quarta testa metatarsale.
    Il neuroma provoca sintomi simili alla metatarsalgia. Questo disturbo è causato spesso da tacchi alti o scarpe troppo strette che provocano troppa pressione sulle dita. Si può sviluppare anche dopo attività che causano micro-traumi ripetuti come aerobica e jogging

 


 

Sintomi della metatarsalgia

La metatarsalgia provoca dolore al piede nella parte anteriore che peggiora in piedi, camminando o correndo.
Raramente questa malattia è bilaterale.
Alcune persone descrivono il dolore come la sensazione di camminare sulle pietre.
Altri descrivono un dolore generale diffuso.
Le fitte dolorose si possono avvertire in uno o entrambi i piedi. Per alcune persone il dolore è sentito solo sotto una o due teste metatarsali; per altri si sente sotto tutti.
Di solito la metatarsalgia viene gradualmente in alcune settimane,difficilmente insorge all’improvviso. L’area interessata del piede è indolenzita quando si preme su di essa.


I sintomi della metatarsalgia sono:

  • Dolore pungente o bruciore nella parte anteriore del piede, cioè la porzione che si trova dietro le dita dei piedi.
  • Dolore nella zona intorno al secondo, terzo o quarto dito oppure vicino all’alluce, ma è più raro.
  • Le fitte aumetano quando ci si alza in piedi, camminando o correndo e migliorano quando non si appoggiano il peso sui piedi: seduti o sdraiati.
  • Dolore acuto o lancinante nelle dita dei piedi
  • Intorpidimento o formicolio alle dita dei piedi
  • Dolore che peggiora quando si flettono i piedi
  • Una sensazione simile a quando c’è un sassolino nella scarpa
  • Il dolore aumenta da scalzi, soprattutto camminando su una superficie dura.

A volte questi sintomi si sviluppano improvvisamente, specialmente se c’è stato un aumento dell’intensità degli allenamenti o un altra attività che si ripercuote sull’avampiede, ma di solito questo disturbo si sviluppa nel tempo.


 

Diagnosi della metatarsalgia

Test metatarsalgia, camminare, prova, valutazione, diagnosi, infiammazione, sinotmi, dolore, male, terapia, cura, osteopatia, fisioterapia e riabilitazione, sport, peso, calcio, tacchi, appoggio, passo, cammino
Test del cammino sulle punte dei piedi

In caso di metatarsalgia, il medico deve indagare sulla causa del dolore.
Si può identificare la causa del disturbo solo ascoltando il paziente, chiedendo informazioni ed esaminando il piede.
Tuttavia, il medico può anche suggerire un esame strumentale.


 

Esami strumentali per la metatarsalgia

Esami del sangue. Questi possono controllare per il diabete, l’artrite e gotta.
Radiografia del piede. Questo può mostrare un problema con le articolazioni o ossa nel piede.


Scintigrafia ossea del piede. Il medico può suggerire questo, se si sospetta una frattura da stress di una delle vostre ossa metatarsali.

Altri test. Occasionalmente il medico prescrive prove più dettagliate, ad esempio una Risonanza magnetica del piede.

 

Leggi anche: La terapia per la metatarsalgia