Riabilitazione per la frattura del radio

INDICE

Riabilitazione della frattura del radio e prognosi


 

Che cosa succede mentre l’osso sta guarendo?

I tipi di fratture distali del radio (polso) sono tanti e le persone rispondono in maniera diversa alle terapie, quindi è difficile prevedere l’evoluzione e le conseguenze per ogni paziente.


riabilitazione,frattura,radio,dolore,movimento,articolazione,osso,osteoporosi
Riabilitazione per la frattura del radio

La maggior parte delle fratture provocano un dolore forte per i primi due giorni che diminuisce gradualmente nelle tre-quattro settimane successive.
Molti pazienti notano che l’applicazione del ghiaccio, l’elevazione (vale a dire tenere il braccio sopra al livello del cuore) e i farmaci antinfiammatori sono rimedi più che sufficienti per alleviare il dolore.


Una combinazione di medicine efficace è composta da ibuprofene e paracetamolo (analgesico).
Quando si prendono entrambi, gli effetti sono molto migliori rispetto all’assunzione di un singolo farmaco.
Se il dolore è grave, i pazienti possono aver bisogno di medicine che devono essere prescritte dal medico, per esempio un narcotico per un paio di giorni.
Il gesso e le stecche devono rimanere asciutti.
Le incisioni chirurgiche devono essere medicate e pulite per cinque giorni o fino a quando si rimuovono i punti di sutura, nel caso in cui si togliessero più tardi.


 

Che cosa succede dopo che l’osso è guarito?

La maggior parte dei pazienti ritorna alle attività quotidiane che svolgeva prima della lesione.
La natura dell’infortunio, il tipo di trattamento ricevuto e la risposta dell’organismo alla terapia influenzano il risultato finale, quindi le conseguenze sono diverse per ogni individuo.
Alcune generalizzazioni si possono fare.
Di solito il gesso è rimosso dopo circa quattro/sei settimane.
Se il medico ritiene che sia necessario, il paziente inizia la fisiokinesioterapia entro pochi giorni dall’intervento chirurgico o appena si rimuove il gesso.


La maggior parte dei pazienti sono in grado di eseguire attività leggere come il nuoto oppure esercizi per gli arti inferiori in palestra, entro un mese o due dalla rimozione del gesso o dall’intervento chirurgico.

Da tre a sei mesi dopo l’infortunio, la maggior parte dei pazienti possono riprendere le attività sportive come lo sci o il calcio.
Quasi tutti i pazienti riferiscono rigidità al polso che diminuisce in circa due mesi dalla rimozione del gesso o dall’intervento chirurgico.
Il recupero completo dovrebbe essere previsto dopo almeno 6 mesi.
La rigidità o il dolore residuo si possono avvertire per i successivi due anni in certi periodi, in particolare se il paziente che ha subito la frattura è anziano, ha l’artrosi o ha subito un trauma molto forte.
Tuttavia, di solito la rigidità è lieve e non influenza il funzionamento del braccio.

Queste sono le linee guida generali, ma non si possono applicare a tutti, quindi è fondamentale parlare con il medico curante.

 


 

 

Che riabilitazione bisogna fare dopo la frattura distale del radio?

magneto,terapia,fratture,dolore,consolidamento,calcificazione,osso,osteoporosis
Magneto terapia

Per guarire più velocemente dalla frattura, generalmente si effettua la magnetoterapia che può ridurre i tempi di recupero fino al 50%.
Purtroppo molti medici non la prescrivono perché non la conoscono o perché credono che non sia efficace, ma ci sono degli studi scientifici di tanti anni fa che mostrano ottimi benefici.

Appena si rimuove il gesso si dovrebbero fare esercizi di fisioterapia o riabilitazione per recuperare la normale ampiezza di movimento e la forza muscolare.
È importante insistere sugli esercizi per recuperare i movimenti di rotazione (pronazione e supinazione dell’avambraccio), cioè quelli che servono per versare l’acqua dalla bottiglia o girare la maniglia della porta.
La pronazione e la supinazione sono fondamentali nella vita quotidiana per mangiare, vestirsi, guidare e lavorare, ma con la frattura del polso il paziente sente molto dolore quando effettua questi movimenti.

Non bisogna dimenticare che la rottura del polso causa la rigidità di tutte le dita, dal pollice al mignolo, quindi la fisioterapia serve anche su queste articolazioni.
È importante continuare la riabilitazione a casa per un recupero più veloce.

 

 

Leggi anche: La frattura del radio, presentazione  –  Frattura del radio, classificazione  –  Frattura del radio, Trattamento –  Frattura del capitello radiale