Dolore al ginocchio e gonfiore

In base al disturbo di cui si soffre, il dolore al ginocchio può presentarsi insieme a:

  • Gonfiore e rigidità,
  • Rossore e calore al tatto,
  • Debolezza o instabilità,
  • Scricchiolii durante il movimento,
  • Blocchi articolari, non si riesce a estendere il ginocchio o non si può piegare completamente.
Dolore,ginocchio,gonfiore,limitazione,rigidità,rumore,scrocchio,movimento,piegare

Dolore al ginocchio

 

Dolore intorno alla rotula

Il dolore intorno alla patella (o rotula) si verifica nella parte anteriore del ginocchio.
Il fastidio dietro alla rotula può essere provocato dalla sindrome femoro-rotulea che causa fastidio stando seduti per almeno 10 minuti con le gambe piegate perché il ginocchio è flesso (per esempio al cinema), dopo uno sforzo e pedalando in bicicletta.
Le giovani atlete possono avere la Condramalacia che è una causa frequente di disturbi dietro alla la patella
Il dolore sotto alla rotula è solitamente una tendinite del ginocchio (del legamento rotuleo).
Può colpire entrambe le ginocchia, ma di solito è localizzato solo sul ginocchio destro o sinistro.
Un altra causa è l’infiammazione del corpo adiposo di Hoffa che si trova dietro al tendine rotuleo e generalmente origina da un trauma.
La maggior parte delle altre cause di male anteriore al ginocchio sono danni da sovraccarico che iniziano gradualmente come la tendinite del quadricipite che causa dolore sopra la rotula o l’infiammazione del legamento rotuleo.
La tendinite del ginocchio provoca fastidio correndo (soprattutto in discesa) e facendo alcuni esercizi come squat e affondi.

 

Dolore all’esterno


La causa più frequente di dolore laterale esterno del ginocchio è la sindrome della bandelletta Ileotibiale, detta anche ginocchio del corridore o sindrome da frizione, è un’infiammazione da sovraccarico che inizia durante una corsa.
Il dolore all’esterno del ginocchio può essere causato da una lesione del menisco laterale o del legamento collatearle esterno, in questo caso si nota anche il ginocchio gonfio e una limitazione dei movimenti di flessione ed estensione.
L’infiammazione della cartilagine del ginocchio può provocare dolore nella parte laterale dell’articolazione e si verifica gradualmente.

 

Dolore all’interno

La causa più comune di dolore sul lato interno del ginocchio o sul lato mediale del ginocchio è una lesione del legamento collaterale mediale che provoca anche infiammazione e limitazione del movimento.
Una distorsione verso l’interno può verificarsi anche insieme a una lesione della cartilagine dell’articolazione, del menisco mediale o del crociato anteriore.
L’infiammazione della cartilagine può iniziare gradualmente e può essere la causa di dolore al ginocchio interno.
La rottura del menisco mediale è una causa frequente di male al ginocchio, provoca gonfiore e blocchi articolari.
L’ispessimento della plica patellare può causare molto male all’interno dell’articolazione.

edema,osseo,dolore,infiammazione,femore,tibia,ginocchio

Edema osseo al ginocchio, si vede la macchia bianca su femore e tibia

L’edema osseo è l’infiammazione di una delle ossa del ginocchio (generalmente il femore), di solito è la conseguenza di un trauma. Nella risonanza magnetica appare una macchia più chiara in corrispondenza dell’edema. Il liquido infiammatorio che si accumula nell’osso provoca forte dolore e limitazione del movimento, i pazienti spesso non riescono a piegare il ginocchio oltre i 90°.

 

Dolore anteriore interno

Se il ginocchio fa male all’interno nella parte anteriore, la causa può essere una lesione del menisco mediale, una contusione o l’infiammazione del corpo di Hoffa.
Pochi centrimentri più in basso si può verificare l’infiammazione dei tendini della zampa d’oca.
Il fastidio si può sentire anche camminando.

 

Dolore anteriore esterno

Il dolore al ginocchio di lato alla rotula può essere provocato da una lesione del corno anteriore del menisco laterale o dalla sindrome femoro-rotulea in cui la patella scorre all’esterno del suo percorso naturale.

 

Dolore dietro al ginocchio o posteriore

C’è una borsa piena di liquido nella parte posteriore del ginocchio che si chiama cisti di Baker, se si gonfia in seguito ad un infortunio del ginocchio può causare dolore.
La tendinite dei muscoli flessori della gamba (bicipite femorale, semitendinoso e semimembranoso) può provocare dolore dietro al ginocchio dove si inseriscono i tendini, ma è molto raro,
Di solito, la tendinite è un infortunio legato al sovraccarico, i sintomi vengono gradualmente.
Un infortunio che può causare dolore nella parte posteriore del ginocchio è la lesione del legamento crociato posteriore che è causato generalmente da una distorsione.
Si possono effettuare degli sport che non sollecitano eccessivamente l’articolazione, ma bisogna evitare il nuoto a rana che può aggravare il disturbo.

Ci sono disturbi nervosi o muscolari che possono dare dolore riflesso alla parte posteriore del ginocchio:

  • la sciatalgia che può originare da un ernia del disco lombare che irrita il nervo sciatico, in questo caso il dolore è costante e molto intenso.
    I sintomi si sentono anche al polpaccio e al piede.
  • La sindrome del piriforme che si può avvertire dal gluteo fino al ginocchio, i sintomi peggiorano durante le rotazioni dell’anca e da seduti.

 

Ginocchio gonfio

Un ginocchio infiammato può essere la conseguenza di un trauma all’articolazione o di una distorsione che dannegga i legamenti o altre strutture interne, per esempio durante lo sci.
Il gonfiore (edema o versamento) non è sempre il segno di una lesione di ossa, cartilagine, legamenti o menischi, a volte è la conseguenza di uno sforzo eccessivo, un trauma o una distorsione che non causano danni.
Anche l’artrite può causare un edema del ginocchio nella parte anteriore o posterioe a livello della cisti di Baker.
Dopo un intervento chirurgico, ad esempio la ricostruzione del legamento crociato anteriore, il gonfiore rimane per alcuni mesi.

cisti,baker,accumulo,liquido,infiammatorio,dolore,ginocchio

Il gonfiore si accumula posteriormente nella cisti di Baker

La sinovite è l’infiammazione della membrana sinoviale dell’articolazione e si può verificare come conseguenza di un operazione al ginocchio, il versamento si accumula intorno alla rotula o nella cisti di Baker.

 

Dolore nei bambini

Il bambini possono avvertire fastidio in fase di crescita.
La sindrome di Osgood Schlatters è un disturbo che provoca dolore alla parte anteriore del ginocchio dove il tendine rotuelo (o legamento rotuleo) si inserisce nella parte superiore della tibia. Questo disturbo colpisce gli sportivi e migliora con il riposo.

 

Dolore quando si corre

Se si corre regolarmente sulla strada è probabile che si soffra di dolore al ginocchio con il tempo.
I disturbi al ginocchio del runner si verificano per l’uso eccessivo e sono la conseguenza di un cattivo allineamento del piede (cavo, piatto, pronato o supinato) o scarpe da corsa non adatte.

Il ginocchio del corridore è un termine usato per descrivere alcuni disturbi come:

  • la sindrome femoro-rotulea in cui la patella si trova si trova spostata verso un lato e gratta sul femore causando fastidio;
  • la tendinite del legamento rotuleo è una sindrome da sovraccarico del ginocchio che fa male sotto alla rotula;
  • la sindrome della bandelletta ileotibiale in cui il tendine striscia sull’osso sottostante e provoca dolore nella parte esterna dell’articolazione.

 

Dolore quando si piega il ginocchio

Se l’articolazione fa male quando si piega il ginocchio in caso di artrosifratture o se ci sono delle lesioni interne a: menisco, legamenti crociati o collaterali.
Se il movimento è limitato e si vede il gonfiore, quasi sicuramente c’è una lesione perché un trauma come una contusione non riduce i movimenti di flessione ed estensione.
Se il ginocchio non si estende completamente è facile che ci sia una lesione del menisco.

 

Dolore a riposo

Il dolore al ginocchio a riposo, anche mentre si dorme durante la notte può essere causato dall’artrosi in fase avanzata o da una frattura.

 

Dolore al mattino

Se il ginocchio fa male al mattino e poi passa dopo mez’ora circa, probabilmente la causa è l’artrosi, mentre se il fastidio persiste per almeno un ora è più facile che dipenda dall’artrite reumatoide o psoriasica.
La borsite provoca dolore solo per alcuni minuti dopo il risveglio.

 

Dolore al ginocchio operato

Dopo un operazione chirurgica è normale sentire fastidio per le prime settimane.
In base al tipo di intervento, il dolore al ginocchio dopo una meniscectomia si può sentire per circa 10/15 giorni, ma se il chirurgo ha effettuato altre procedure, per esempio: ricostruzione del crociato anteriore, lesione del legamento alare o una protesi di ginocchio, il dolore può restare anche per 3/4 mesi.
La rigidità è presente soprattutto “a freddo” e al risveglio, è normale sentire dolore quando la gamba è dsitesa nella prima fase della riabilitazione.

 

Bisogna andare dal medico se:

  • Non si riesce a sopportare il peso sul ginocchio
  • L’articolazione è gonfia
  • Non si può estendere o flettere completamente il ginocchio
  • Si vede una deformità evidente nella gamba
  • In caso di febbre associata a rossore, dolore e gonfiore dell’articolazione.
  • Si sente il ginocchio instabile.

 

Diagnosi

Durante l’esame fisico, il medico deve controllare gonfiore, dolore, rigidità, calore ed ematomi sul ginocchio
Successivamente deve valutare l’ampiezza del movimento, se si riesce a piegare e stendere completamente.
È importante controllare l’integrità dei legamenti e dei menischi con i test specifici.

 

Esami di diagnostica strumentale

Radiografia. Il medico può consigliare una radiografia per rilevare le fratture ossee o l’artrosi.
La lastra mostra anche se il ginocchio è varo o valgo, cioè non è ben allineato.
Tomografia computerizzata (TAC).La Tac può aiutare a diagnosticare i problemi ossei e vedere se ci sono corpi estranei.
Ecografia. Questa tecnologia utilizza le onde sonore per creare immagini dei tessuti molli in tempo reale all’interno del ginocchio.
Il medico può decidere di ruotare il ginocchio in posizioni differenti durante l’esame per vedere meglio eventuali lesioni.
Questo esame non è il più indicato perché non riesce a vedere l’interno dell’articolazione, quindi non serve per valutare i menischi, le ossa, i legamenti e il liquido articolare.
La risonanza magnetica (RMN) utilizza onde radio e un potente magnete visualizzare l’interno del ginocchio. Questo easme è particolarmente utile nel rivelare lesioni ai tessuti molli come legamenti, tendini, cartilagine e muscoli.
Esami di laboratorio. Se il medico sospetta un’infezione, la gotta o la pseudogotta, è molto probabile che prescriva gli esami del sangue e l’artrocentesi (una procedura in cui si aspira una piccola quantità di fluido dall’articolazione con un ago e si invia ad un laboratorio per l’analisi).

 

Leggi anche: Dolore al ginocchio, le cause   –  Terapia del dolore al ginocchio

 

 

 

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista Tel 0522/260654 Defilippo.massimo@gmail.com
P. IVA 02360680355

http://www.facebook.com/fisioterapiarubierese?ref=hl

http://www.fisioterapiareggio.com

© Scott Maxwell – fotolia.com