Sintomi degli acufeni e cura

INDICE

Gli Acufeni sono dei ronzii nelle orecchie che possono causare dei sintomi lievi o gravi.
Un rumore che pulsa nell’orecchio è un sintomo che fa sentire il battito cardiaco.

La tromba di Eustachio è una parte integrante del sistema uditivo che collega l’orecchio alla gola.
Questa struttura eguaglia la pressione dell’orecchio con la pressione atmosferica mantenendo l’equilibrio.

Però ogni volta che c’è una differenza di pressione nell’orecchio, la tromba si apre per rilasciare la pressione integrata.

Questo accade quando si viaggia in aereo, quando si fanno arrampicate ad alta quota, durante le immersioni o quando l’orecchio è esposto ad un livello di decibel altissimo.

Sintomi degli acufeni e cura

Il segno che indica un’anomalia della pressione è il crepitio.
Si può verificare anche a riposo e può essere intermittente (per esempio a giorni alterni).
Precisamente, la tromba di Eustachio rimane chiusa quando dovrebbe essere aperta per equalizzare la pressione dell’orecchio, questo è il problema.
La mancata chiusura può accadere quando la tromba è intasata di muco.
La conseguenza è una pressione elevata all’interno dell’orecchio che si risolve con uno schiocco mentre si mangia, si inghiottisce o si sbadiglia.

A volte provoca una perdita dell’udito temporanea a causa della rigidità nella membrana timpanica dovuta alla pressione alta nell’orecchio.
In questo modo il timpano percepisce dei suoni ovattati a causa del movimento continuo del muco nell’orecchio medio.
Persino l’accumulo eccessivo di cerume all’interno dell’orecchio è una delle cause della pressione dell’orecchio che può provocare dei suoni scoppiettanti quando si sbadiglia o si mastica.
Ignorare tali sintomi potrebbe causare un otite cronica o una diminuzione della capacità uditiva.


 

Cause degli acufeni

Nella maggioranza dei pazienti, l’acufene pulsante è dovuto alla circolazione nei vasi sanguigni collegati con il timpano.
Il rumore dell’aumento del flusso sanguigno nelle arterie e nelle vene che si trovano vicino all’orecchio interno arriva all’orecchio, provocando sintomi diversi.
Inoltre,le persone a cui è diagnosticata l’anemia manifestano l’acufene pulsante come sintomo riferito, la pressione alta (ipertensione) e l’ipertiroidismo.

Molto raramente l’acufene pulsante indica delle malattie pericolose per la vita, come i tumori vascolari nell’orecchio medio, l’infezione cronica dell’orecchio medio, l’indurimento delle pareti delle arterie e l’aumento di pressione nella testa (una patologia chiamata idrocefalo).

Idrocefalo,pressione,cranio
Per essere più precisi, le cause sono più o meno collegate a problemi circolatori, soprattutto nelle sezioni della testa e del collo.
Altri indicatori dell’acufene pulsante potrebbero anche essere la vasculite o l’ipertensione endocranica.


 

Sintomi che si verificano insieme agli acufeni

In questo caso, il rumore insolito percepito dal paziente è più ritmico e regolare dei sintomi degli altri tipi di acufene.
Il segno più evidente dell’acufene pulsante è un suono sibilante e costante nelle orecchie, che spesso accompagna il battito cardiaco del paziente.
Il suono può essere simile a un ronzio grave o a degli scatti acuti.
Alcuni pazienti riferiscono un rumore simile a un soffio che è sintonizzato con la respirazione.
Altri sintomi sono mal di testa, vertigini, disturbi del sonno e depressione.


 

Quando preoccuparsi per gli acufeni?

Se una persona ha i seguenti sintomi dovrebbe andare dal medico quando:

  • Un ronzio persistente nell’orecchio in assenza di un suono esterno, soprattutto se questo suono é simile a un rimbombo del battito cardiaco.
  • Questo ronzio nell’orecchio può essere accompagnata da vertigini o perdita dell’udito (ipoacusia) nella sindrome di Meniere.
  • La persona può anche soffrire di un mal di testa lieve o intenso.


 

Terapia per gli acufeni

L’acufene (frequentemente noto come ronzio nell’orecchio) è fondamentalmente un disturbo caratterizzato dalla sensazione di un rumore nell’orecchio senza l’esistenza di un suono esterno.
Anche se è definito come un ronzio, é notevolmente diverso da persona a persona.
In alcuni casi, può anche essere un suono simile a un bisbiglio, un mormorio, un sibilo, un fischio o un rumore battente e a scatti.

Non è una malattia, ma un sintomo di alcune patologie sottostanti come un’infezione nell’orecchio, un tappo di cerume nell’orecchio o un timpano perforato.
Anatomicamente, l’orecchio umano è classificato ulteriormente in quattro sezioni:

  • Orecchio esterno
  • Orecchio medio
  • Orecchio interno
  • Cervello.

L’acufene si può verificare in una qualsiasi di queste sezioni.
Inoltre, può capitare in una o in entrambe le orecchie.

 

Dottoressa,medico,bella,sorrisoTerapia medica per gli acufeni

Per curare gli acufeni, il medico prova innanzitutto ad identificare una malattia curabile sottostante che può essere associata ai sintomi.
Se l’acufene è dovuto ad una malattia, il medico può essere in grado di compiere dei passi che potrebbero ridurre il rumore.
Alcuni esempi:

  • Rimozione del cerume. Rimuovere il cerume otturato può diminuire i sintomi degli acufeni.
  • Uso di tappi per le orecchie: una persona può soffrire di acufene a causa del rumore eccessivo. Quindi, si consigliano i tappi per le orecchie.
  • Gocce per l’orecchio: una persona con un’infezione all’orecchio può anche avere l’acufene. Per la cura, i medici consigliano delle gocce per l’orecchio che contengono l’idrocortisone. Queste aiutano ad alleviare il prurito e il ronzio nell’orecchio. Si consiglia di consultare un medico prima di iniziare una terapia.
  • Uso di un dispositivo di aspirazione: se il cerume in eccesso è la causa, quindi si può curare ripulendo il cerume con una sonda dalla punta in cotone o un dispositivo di aspirazione.
  • Curare una malattia dei vasi sanguigni. Le malattie vascolari sottostanti possono necessitare di farmaci, un’operazione chirurgica o un’altra terapia per affrontare il problema.
  • Cambiare il farmaco. Se un farmaco sembra essere la causa degli acufeni, il medico può consigliare di smettere o ridurre l’assunzione del medicinale oppure di passare ad un farmaco diverso.


 

Eliminazione del rumore degli acufeni

In alcuni casi il rumore chiaro può contribuire a sopprimere il suono così è meno fastidioso. Il medico può consigliare di utilizzare un dispositivo elettronico per sopprimere il rumore. I dispositivi sono:

Macchine per il rumore chiaro. Questi dispositivi (che producono suoni ambientali simulati come la pioggia che cade o le onde dell’oceano) sono spesso una terapia efficace per l’acufene.
Una persona potrebbe provare una macchina per il rumore bianco con degli altoparlanti nel cuscino che aiutano a dormire. Per coprire il rumore interno durante la notte, potrebbero aiutare anche dei ventilatori, umidificatori, deumidificatori e condizionatori nella camera da letto.
Apparecchi acustici. Questi possono essere particolarmente utili quando si hanno dei problemi di udito come l’acufene.
Dispositivi di mascheramento. Messi nell’orecchio e simili agli apparecchi acustici, questi dispositivi producono un rumore chiaro, fisso e di basso volume che nasconde i sintomi dell’acufene.
Musica per l’acufene. Un dispositivo offre della musica tonale programmata individualmente per mascherare le frequenze specifiche dell’acufene. Col tempo questa tecnica può abituare all’acufene, in modo che la persona non si concentri su di esso. La consulenza è spesso una componente della rieducazione all’acufene.


 

Cura farmacologica per gli acufeni

I farmaci non possono curare l’acufene, ma in alcuni casi possono aiutare a ridurre la gravità dei sintomi o delle complicazioni. I medicinali possibili comprendono:

Gli antidepressivi triciclici come il Laroxyl e il Noritren. Tuttavia questi farmaci si usano generalmente solo per l’acufene grave poiché possono causare degli effetti collaterali fastidiosi, tra cui bocca secca, vista offuscata, stitichezza e problemi cardiaci.
Lo Xanax può aiutare a ridurre i sintomi dell’acufene, ma gli effetti collaterali possono comprendere sonnolenza e nausea. Può anche creare assuefazione.

Terapia Laser
Il laser è un macchinario che aumenta il metabolismo cellulare a livello del tessuto connettivo e del sistema immunitario.
Il raggio laser stimola la produzione di energia nelle cellule e la conseguenza è la rigenerazione del tessuto danneggiato.

Operazione chirurgica: quando si ha un problema di acufene cronico o quando esso è dovuto a un tumore benigno, è meglio optare per un intervento chirurgico per la guarigione completa.


 

Altre terapie per gli acufeni

Applicazione della psicoterapia cognitivo-comportamentale (TCC): con l’aiuto della psicoterapia cognitivo-comportamentale un medico esamina i pensieri indesiderati, gli atteggiamenti, le convinzioni e il comportamento di un paziente.

Terapia di rilassamento: le terapie di rilassamento (come yoga, meditazione e ipnosi) aiutano a curare l’acufene. Utilizzare una qualsiasi di queste terapie può alleviare lo stress e l’ansia che possono provocare questa malattia.

Terapia da erboristeria: nella cura dell’acufene un erborista utilizza una dose contenuta di pulsatilla e rehmannia glutinosa. Queste aiutano a diminuire i sintomi seguenti dovuti a questa malattia:


 

Trattamento per le orecchie tappate

Ecco alcuni rimedi ottimi per le orecchie otturate che possono curare efficacemente il crepitio nell’orecchio:

Mantenere pulite le orecchie. Bisogna pulire le orecchie regolarmente.

Fare degli esercizi per le mascelle
Il Crepitio nelle orecchie quando si sbadiglia si verifica quando c’è un gonfiore vicino al condotto uditivo. Non bisogna essere preoccupati! Aprire bene e distendere le mascelle in modo che l’orecchio rilasci la pressione. Questo è uno dei metodi migliori per alleviare la pressione dell’orecchio.

Praticare la manovra di Valsalva per i subacquei
Il crepitio nelle orecchie è una cosa molto frequente nei subacquei.
Essi seguono il metodo della manovra di Valsalva per rilasciare la pressione dell’aria. In questa procedura, prima spremono le narici per evitare che passi l’aria, poi fanno un respiro profondo e un espirazione con le narici chiuse. Questa forza rilascia la pressione.

Olii da massaggio
Gli oli terapeutici come l’olio di tasso barbasso si usano spesso per curare le orecchie e i problemi respiratori.

Mangiare cibo sano
La maggior parte delle persone ignora questo. Mantenere una dieta buona con integratori vitaminici sufficienti.
L’assunzione di vitamine del complesso B è essenziale per un orecchio sano.
Si ritiene inoltre che i disturbi dell’udito sono associati ai deficit dei minerali come il manganese.


 

Quanto tempo durano gli acufeni? La prognosi

La durata degli acufeni dipende dalla causa, per esempio se sono causati dalla pressione alta passano quando si risolve la malattia sottostante.
In caso di acufeni cronici, il paziente dovrà convivere con questo disturbo a lungo termine.