Apparecchi acustici o protesi

Di solito gli apparecchi acustici (o protesi) sono la terapia di prima linea per una perdita dell’udito (ipoacusia) lieve o moderata.

 

INDICE

Si deve notare che la tipologia dell’apparecchio potrebbe essere diversa in base alla gravità della perdita dell’udito.
La sordità potrebbe essere parziale o totale. Potrebbe interessare una o entrambe le orecchie.

Ci sono diversi tipi di perdita uditiva.
Spesso, le persone con una riduzione dell’udito possono avere difficoltà a percepire solo alcuni suoni:

  • Un tono acuto (come la voce dei bambini),
  • Un tono lieve (come le S e le F),
  • La voce di una persona che parla in un ambiente con altre persone che stanno parlando.

Alcune persone si recano dal medico perché non capiscono la gente che parla, anche se riescono a sentire.
Quindi, un amplificatore che aumenta il volume dei suoni non è sempre sufficiente.
La differenza tra apparecchio acustico e amplificatore è:

  • L’apparecchio riconosce ed elabora la qualità del suono in base alla frequenza,
  • L’amplificatore aumenta solo il volume

 

Tecnologia digitale e analogica degli apparecchi acustici

La tecnologia degli apparecchi acustici ha superato da tempo le diverse opzioni tradizionali.

Le protesi acustiche digitali sono chiamate anche apparecchi acustici programmabili.
In questi dispositivi, entrambi i circuiti audio e di controllo supplementare sono completamente elettronici.
Esternamente è programmato su un computer collegato al dispositivo.


Il modello quindi ha delle caratteristiche di elaborazione del suono che sono totalmente personalizzate.
Possono essere programmati con diverse regolazioni per migliorare la qualità del suono.
Queste protesi per l’udito riducono automaticamente:

  • La distorsione del suono
  • I rumori di sottofondo.

Gli apparecchi di ultima generazione riescono ad analizzare i suoni e identificano:

  • Le voci,
  • Il rumore di fondo.

Successivamente possono aumentare il volume della voce e ridurre il volume del rumore di fondo.
Inoltre possono capire se l’ambiente è molto rumoroso per ridurre il volume.
Possono essere programmati anche per sentire meglio:

  • La televisione,
  • La musica.

Questi dispositivi sono prodotti per esempio dalla ditta Maico.
Gli apparecchi digitali di ultima generazione sono piccolissimi e quasi invisibili.
Tra queste protesi, alcune hanno un dispositivo bluetooth.
Ci sono alcuni apparecchi acustici digitali che riducono gli acufeni (ronzio nelle orecchie).
Si consiglia di utilizzare le pile ricaricabili.

 

Come scegliere tra un impianto cocleare e un apparecchio acustico

Spesso si usano gli apparecchi acustici per le persone affette da sordità moderata.

Le persone colpite da una perdita dell’udito lieve o moderata hanno difficoltà a sentire i suoni e le voci.
Qui ci sono i vantaggi nell’utilizzo degli apparecchi acustici.

Con gli avanzamenti nella tecnologia, è possibile:

  • Scegliere frequenze diverse
  • Dare amplificazione ad alcuni toni, in base all’intensità della perdita dell’udito.

Gli apparecchi acustici:

  • Non si devono impiantare chirurgicamente,
  • Sono facili da conservare,
  • Il costo delle riparazioni è minore.

Si può cambiare il dispositivo quando subentra una tecnologia migliore.

È fondamentale utilizzare l’apparecchio tutto il giorno perché l’orecchio deve abituarsi a sentire con questo strumento che amplifica i suoni.
Se una persona lo utilizza solo alcune ore al giorno, rischia di sentire i suoni con un volume eccessivo quando lo usa.

 

Impianti cocleari

Gli impianti cocleari sono consigliati alle persone affette da una sordità neurosensoriale grave e profonda, ma si prendono in considerazione solo dopo aver effettuato delle prove con l’apparecchio acustico.

Si tratta di una neuroprotesi, cioè una protesi che sostituisce il sistema di trasmissione delle informazioni sensoriali.
In pratica sostituisce la coclea.
È composto da:

  1. Un computer con un’antenna che riceve le voci e i suoni e li trasforma in segnali elettrici che invia ad un ricevitore interno.
  2. Un ricevitore interno con degli elettrodi che elabora le informazioni ricevute e le trasmette al nervo acustico.

L’utilità di un impianto dipende da alcuni fattori:

La durata e la gravità della perdita uditiva può certamente influire sul risultato.
La persona potrebbe aver bisogno di un po’ di tempo per regolare i suoni.
Bisogna che un audiologo esperto esegua:

  • Il mappaggio,
  • La regolazione del processore vocale.

Può aiutare i bambini colpiti ad ascoltare conversazioni e altri suoni ambientali.
Potrebbe anche rendere possibili le conversazioni telefoniche.

Alcuni dei fattori che influenzano il risultato sono:

  • Possibilità di apprendere e comunicare
  • Profondità alla quale l’impianto è inserito nella coclea
  • Causa della perdita dell’udito;
  • Durata della sordità (non dev’essere lunga);
  • La gravità della degenerazione dei nervi nell’orecchio.

Perché non si dovrebbero scegliere gli impianti cocleari?

Poiché gli impianti cocleari necessitano di un intervento chirurgico, potrebbero provocare delle complicazioni come:

Se una persona riceve gli impianti in età avanzata, è possibile che il cervello possa affrontare dei problemi con la conversione dei segnali elettronici in un linguaggio comprensibile.

Controindicazioni all’impianto cocleare:

Molte persone pensano che ci possano essere dei problemi durante un viaggio aereo con l’apparecchio acustico, ma in realtà non è così.

 

Apparecchi acustici a conduzione ossea

Gli apparecchi acustici a conduzione ossea sono posizionati sulle ossa del cranio.
Il dispositivo è programmato per convertire i segnali elettrici nelle vibrazioni meccaniche desiderate.
Il suono è diretto verso l’orecchio interno attraverso le ossa del cranio, quindi percorre un percorso parallelo all’orecchio esterno e medio.

Questo tipo di protesi è indicato in caso di malfunzionamento dell’orecchio esterno o medio.
Questi prodotti sono migliori degli apparecchi acustici tradizionali.
Non sono solo più durevoli e sicuri da utilizzare, ma garantiscono la chiarezza del suono anche in un ambiente molto rumoroso. Offrono la percezione del suono stereo.

Questo si osserva normalmente nel caso di biologi marini (che hanno un’attrezzatura che non permette un ascolto normale dei suoni), subacquei professionisti e nuotatori accaniti.

Un dispositivo ancorato all’osso serve per condurre o dirigere il suono ricevuto. Questi impianti sono montati chirurgicamente.
La conduzione del suono oltrepassa il canale uditivo esterno e si estende direttamente alla regione dell’orecchio interno.

Il vantaggio di questa protesi è la mancanza di corpi estranei nell’orecchio che possono irritare la pelle.

L’operazione comporta l’inserimento di un apparecchio di titanio nel cranio, sotto la pelle.
Comprende un processore audio per trasmettere le vibrazioni sonore che stimolano le fibre nervose dentro all’orecchio interno.
Questo processo aiuta il senso dell’udito.
Attraverso il processo di integrazione ossea, l’impianto esterno di titanio si fonde con il tessuto del cranio circostante.

 

Apparecchi acustici Open Ear

Questi apparecchi sono composti da:

  • Un ricevitore retroauricolare,
  • Un tubicino che trasporta il suono nel dotto uditivo.

Gli apparecchi acustici Open Ear non chiudono il canale uditivo e permettono alle persone di sentire le voci con un suono più naturale.
Il fastidio più frequente degli apparecchi acustici è l’effetto di occlusione.
L’effetto di occlusione è la sensazione di avere le orecchie tappate.
Gli utenti sentono la voce che risuona come se stessero parlando in un barile.
Il motivo dell’effetto di occlusione è che questi dispositivi bloccano il canale uditivo.
Questo altera:

  • La risonanza naturale nell’orecchio
  • La capacità di rilevamento delle voci di un individuo.

Gli Apparecchi acustici Open Ear sono dispositivi piccoli impiantati sopra o dietro all’orecchio.
Non ostruiscono il condotto uditivo poiché i tubi sono molto sottili.
Sono così leggeri che gli utenti non sentono alcun peso.

 

Apparecchi acustici o protesiQuali sono i migliori apparecchi acustici? Come scegliere?

Tipi di apparecchio acustico adatti per una perdita dell’udito lieve o moderata

I dispositivi più piccoli che stanno completamente nel condotto udtivo e nella conca del padiglione sono utili se la persona ha una perdita di udito lieve, ma non riescono ad amplificare i suoni abbastanza per chi ha una grave riduzione dell’udito.

Apparecchio acustico pretimpanico o completamente nel condotto uditivo (CIC)
Come dice il nome, questo tipo di apparecchio acustico è progettato per l’interno del canale uditivo.
Gli apparecchi acustici pretimpanici (che si trovano completamente nel condotto uditivo) sono  personalizzati e creati appositamente per le persone interessate all’aspetto estetico.
Il dispositivo è meno evidente nell’orecchio. L’apparecchio acustico pretimpanico non rileva il rumore del vento poiché è protetto dall’orecchio.
Non è consigliato per i bambini, poiché hanno una crescita continua dei condotti uditivi.
Il dispositivo riceve delle recensioni negative perché ha una pila piccola con una vita più breve rispetto alle pile più grandi.

Inoltre con questo dispositivo non sono disponibili le funzioni:

  • Del controllo del volume
  • Dei microfoni direzionali.

Il ritorno del segnale potrebbe essere un problema data la vicinanza del microfono e del ricevitore.
Il prezzo elevato potrebbe essere uno svantaggio.

Apparecchi acustic intracanalari (ITC)
Ci sono generalmente due tipi di apparecchi per il condotto uditivo.
Sono gli apparecchi nel condotto uditivo (ITC) e gli apparecchi pretimpanici (CIC).
Gli ITC sono progettati per entrare nel canale uditivo, mentre i CIC sono creati per essere quasi completamente nascosti nell’orecchio.
Questi apparecchi acustici sono tra i più costosi sul mercato, i costi sono compresi tra circa 1.300 e 2.750 Euro.
Gli apparecchi o protesi acustiche sono detraibili con la fattura regolare.

 

Tipi di apparecchio acustico che funzionano per una perdita dell’udito lieve o grave

Apparecchio acustico endoauricolare (ITE – In The Ear)

Ci sono due tipi di ITE:

  1. Half shell – si trova completamente nella conca del padiglione auricolare
  2. Full Shell – Copre la cavità della conca del padiglione auricolare ed entra nella cymba dell’orecchio esterno.

Apparecchio acustico Full Shell
Ha degli amplificatori del suono più grandi e dei commutatori, oltre ad essere facile da usare.
L’apparecchio acustico ITE ha una tecnologia digitale e convenzionale. Sono disponibili anche gli apparecchi acustici programmabili.
Questo dispositivo è adatto per curare la perdita della capacità uditiva negli adulti e non è consigliato per i bambini.
Il dispositivo è visibile e registra il rumore del vento.

I prezzi di questi apparecchi acustici variano tra i 1.500 e i 3000 euro.

Tipi di apparecchio acustico per quasi tutti i tipi di perdita uditiva

Apparecchio acustico retroauricolare (BTE)
L’apparecchio acustico BTE è posizionato sopra l’orecchio e la scatola elettronica rimane dietro. L’altoparlante è inserito nel condotto uditivo.
Questo dispositivo è tra i meno costosi.
Questo dispositivo è consigliato per le persone di tutte le età.
A causa della pila grande e di un amplificatore forte, l’apparecchio acustico BTE offre un’amplificazione maggiore rispetto agli altri apparecchi.
Il costo del BTE spazia tra i 1.200 e i 2.700 Euro.

Tipi di apparecchio acustico per una perdita dell’udito lieve e moderata per i suoni a frequenza alta
Ci sono alcuni apparecchi che sono contenuti degli occhiali e trasmettono i suoni:

  • Per via aerea, con un auricolare collegato all’asta e inserito nel condotto uditivo,
  • Per via ossea, attraverso la mastoide (una parte dell’osso temporale) dietro all’orecchio.

Apparecchio acustico open fitting
Un apparecchio acustico Open-fit lascia il condotto uditivo aperto e offre più comodità rispetto agli apparecchi tradizionali dietro l’orecchio.
Inoltre è meno visibile e non ostruisce il condotto uditivo come gli altri modelli.
Questo strumento è capace di eliminare il suono sordo che è spesso provocato dagli apparecchi acustici standard.
L’apparecchio acustico Open-fit amplifica i suoni o le frequenze che si sentono difficilmente.
Il dispositivo non si danneggia con il cerume e l’umidità ed è posizionato all’esterno dell’orecchio.

 

Come trovare apparecchi acustici low cost

Bisogna fare attenzione quando si comprano degli apparecchi acustici economici; il dispositivo si deve adattare bene all’orecchio ed essere appropriato per i problemi dell’udito.
Su internet si possono trovare anche degli apparecchi usati, ma bisogna controllare bene l’affidabilità del venditore.

Marche
Alcune marche popolari sono:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code