Dolore all’orecchio e mandibola o gola

Il dolore all’orecchio può essere difficile da diagnostica perché a volte l’origine è in un altro organo, in particolare:

  • La faringe (una parte della gola),
  • L’articolazione temporo-mandibolare.
INDICE

 

Mal d’orecchio durante la masticazione, la deglutizione o uno sbadiglio

Il dolore alle orecchie durante la deglutizione è spesso provocato da un mal di gola. Le tube di Eustachio dell’orecchio medio sono collegate alla gola o rinofaringe: quando si verifica un’infiammazione o un’infezione in gola:

  • Si può accumulare del muco all’interno della tuba di Eustachio,
  • Le mucose del condotto si gonfiano

La conseguenza è che non funzionano più correttamente, provocando un aumento di pressione nell’orecchio medio.
In questa situazione, quando il paziente deglutisce ha dolore alle orecchie.

Il mal d’orecchio durante la masticazione è uno dei sintomi più frequenti  di disfunzione dell’articolazione temporo-mandibolare (tra osso temporale e mandibola).
Questa articolazione collega la mandibola con l’osso temporale del cranio ed è l’articolazione primaria responsabile del movimento di:

  • Apertura,
  • Chiusura
  • Lateralizzazione della mandibola.

I sintomi della disfunzione dell’articolazione temporo-mandibolare includono:

  • Un rumore simile a uno scatto durante l’apertura o la chiusura della bocca,
  • Acufeni (ronzio) e dolore acuto all’orecchio, soprattutto durante la deglutizione, la masticazione o mentre sbadigliano,
  • Cefalea lieve o moderata.

Mandibola,dolore all'orecchioDolore alle orecchie e male alla mandibola

Ci sono due possibili origini di mal d’orecchio:

  1. Otalgia primaria – quando l’orecchio è la causa del dolore, generalmente l’esame dell’orecchio mostra lesioni o anomalie.
  2. Otalgia secondaria – quando l’orecchio non è l’origine del dolore, di solito l’esame dell’orecchio è normale. L’orecchio ha delle terminazioni nervose che provengono da nervi cranici (V, VII, IX e X) e cervicali (C2 e C3). Quindi, il “dolore all’orecchio riferito” è una difficile sfida diagnostica per gli otorinolaringoiatri.

La causa dell’otalgia primaria si vede nell’esame fisico con l’otoscopio; le cause più frequenti sono:

Nell’immagine si vede la Tac di un orecchio a sinistra e la Risonanza magnetica a destra

TAC-orecchio-timpano-martello-staffa-incudine

Nella Tac si vedono bene le strutture ossee. Questo strumento diagnostico mostra le immagini con 3 colori:

  • In bianco le ossa,
  • In nero l’aria,
  • In grigio gli altri tessuti.


La Risonanza magnetica crea delle immagini con diverse gradualità di grigio, quindi riesce a mostrare le caratteristiche anatomiche di tante strutture corporee.

La causa dell’otalgia secondaria è spesso difficile da determinare perché l’innervazione dell’orecchio (i nervi che collegano l’orecchio al cervello) è complessa e ci sono diverse origini possibili di dolore riferito.

Le cause più frequenti sono:

Tra le cause di mal d’orecchio o dolore mandibolare ci sono:

Trauma
Un trauma fisico come un colpo sulle guance può  lesionare l’articolazione temporo-mandibolare, provocando dolore alle orecchie quando il paziente deglutisce o mastica.

Digrignamento dei denti
Il bruxismo è generalmente definito come il movimento della mandibola non funzionale (quando non serve) in cui il paziente stringe i denti di giorno o di notte senza motivo.

É una delle cause principali di:

  • Usura dello smalto dei denti ,
  • Periodontite (o parodontite).


Questo disturbo può causare anche:

  1. Mal di testa,
  2. Problemi all’articolazione temporo-mandibolare,
  3. Dolore ai muscoli masticatori.

L’orecchio e l’articolazione temporo-mandibolare sono vicinissime, per capire la distanza si consiglia:

  • Mettere il dito indice nell’orecchio a livello del condotto uditivo,
  • Aprire e chiudere la bocca,
  • Ripetere nell’altro orecchio.

É possibile sentire il movimento dell’articolazione temporo-mandibolare e confrontare il lato destro con il sinistro.
Non bisogna preoccuparsi se il movimento delle due articolazioni non è sincronizzato, è normale che una mandibola si muova prima dell’altra.

Il mal d’orecchio provocato dalla disfunzione dell’articolazione temporo-mandibolare può essere spiegato dall’innervazione sensitiva.
I nervi portano i segnali del dolore dalla periferia verso il midollo spinale o il cervello.

Il cervello può interpretare in maniera scorretta un segnale proveniente dai nervi, esattamente come un paziente che:

  • In caso di infarto sente dolore lungo il braccio sinistro,
  • Dopo un’amputazione, sente il dolore all’arto fantasma.

C’è una connessione importante tra l’innervazione delle orecchie e i nervi di:

  • Cavità orale,
  • Orofaringe.

Queste strutture hanno la stessa origine embriologica, cioè si sviluppano dagli stessi tessuti nell’embrione [1].

L’orecchio è innervato da molti nervi cranici, tra cui il:

  • Quinto,
  • Settimo,
  • Nono.

Inoltre riceve dei rami nervosi sensoriali dal plesso cervicale, cioè le radici nervose che originano dalla vertebra C2 e C3.

Tuttavia, anche l’articolazione temporomandibolare è innervata dal nervo auricolo-temporale del quinto e settimo nervo cranico.
I sintomi all’orecchio che sono causati dalla disfunzione temporo mandibolare sono anche gli effetti più frequenti del bruxismo:

Questi sintomi dell’orecchio migliorano con il trattamento del dentista.


Nei casi di bruxismo grave, ai pazienti servono:

  • Delle protezioni per i denti, procedure odontoiatriche
  • Una terapia comportamentale contro l’ansia e lo stress che possono causare questo disturbo.

Questa è spesso la causa del dolore all’orecchio e alla mascella nei bambini , soprattutto la mattina al risveglio.

Alveolite post-estrattiva
L’alveolite è l’infiammazione o l’infezione dell’alveolo: la cavità che contiene il dente nelle ossa della mandibola e della mascella.
L’alveolite è una possibile complicanza l’estrazione di un dente.
Quando il dentista estrae un dente, si forma un coagulo di sangue nello spazio vuoto lasciato dal dente. In questo modo la gengiva e l’osso possono guarire.
Se il coagulo non si forma, l’osso e i nervi sottostanti,  rimangono “scoperti” provocando dolore:

  • Alla mandibola
  • All’orecchio.

Il dolore si può irradiare ad altre parti della testa, come:

Sinusite e raffreddore
I seni paranasali sono delle cavità che si trovano tra il naso e le ossa al centro del cranio.
Quando i seni paranasali sono bloccati da un’infezione (sinusite), causano:

  • Mal di testa a livello del naso e della fronte,
  • Una pressione sull’orecchio e sulla mandibola.

Altre cause minori

  1.  Masticazione scorretta Se l’articolazione e i muscoli della mandibola lavorano male, ad esempio se il paziente mastica solo da un lato, provocano dolore: questo dolore proviene dai muscoli della mandibola, ma si percepisce anche alle orecchie.
  2. Artrite – Anche un danno articolare da artrite sull’articolazione temporo-mandibolare provoca un dolore riferito alla mandibola e alle orecchie.
  3. L’ascesso dentale è un’altra causa frequente di dolore alle orecchie: spesso il dolore dalla zona del dente arriva anche alla regione auricolare.
  4. Parotite – La parotite è un’infezione virale delle parotidi (ghiandole salivari). La malattia è nota anche come “orecchioni” e può causare dolore all’orecchio durante la masticazione e la deglutizione.

 

 

Orecchio,anatomia,staffa,incudine,martello,timpano,cocleaCause di mal d’orecchio e gola irritata

Le infezioni in gola e al naso si possono estendere all’orecchio e causare un otite perché le orecchie e la gola sono collegate da un punto di vista anatomico:

  • La mucosa di questi organi è la stessa.
  • La tuba di Eustachio è un canale virtuale che connette il rinofaringe (parte della faringe dietro al naso) e l’orecchio medio.

Di seguito sono elencate alcune cause di mal di gola e dolore delle orecchie:
1. Tonsillite
2. Otite media
3. Rinite allergica
4. Sinusite
5. Infezioni dell’ugola
6. Raffreddore
7. Influenza
8. Infezioni dentali
9. Allergia
10. Fumo: c’è un effetto diretto sulle cellule dell’orecchio interno e indirettamente per i danni al naso e alla faringe.


Nevralgia glossofaringea
Il nervo glossofaringeo è un nervo cranico misto con componenti:

  • Sensitive,
  • Motorie.

Le fibre sensitive (che portano i segnali del dolore e della sensibilità) originano da:

  • Orofaringe,
  • Lingua,
  • Tubo di Eustachio,
  • Orecchio medio,
  • Mastoide.

Sintomi
I sintomi di questo disturbo sono simili  alla nevralgia trigeminale con alcune differenze.
La nevralgia del nervo glossofaringeo provoca:
Fitte di dolore unilaterale simile a una pugnalata che origina nella gola e si irradia a:

Il dolore inizia improvvisamente e ha una durata media di 30 sec.
Di solito la fitta si presenta durante il giorno.
Alcuni fattori o movimenti possono causare la comparsa del dolore, per esempio:

  • La deglutizione,
  • Bere liquidi freddi,
  • Masticare,
  • Parlare,
  • Starnutire,
  • Toccare le guance o l’orecchio.

Generalmente, non esiste una causa certa della nevralgia del glossofaringeo, ma può essere causata da:

Si può verificare anche insieme alla nevralgia del trigemino.

Correzione dei disturbi alla mandibola

Quando il mal d’orecchio è legato a problemi della mandibola o all’articolazione temporo-mandibolare, ci sono diverse terapie possibili, tra cui:

  • Bite dentale per il bruxismo – Il bite dentale, un dispositivo posizionato sopra i denti, è simile a un paradenti che evita il contatto tra i denti durante la notte. In questo modo si evita il bruxismo.
  • Intervento chirurgico – In rari casi, si esegue un intervento chirurgico per correggere l’anomalia dell’articolazione.

Dieta
Alcuni alimenti sono da evitare perché serve una masticazione energica e lunga: questo aggrava il dolore del paziente.
Si preferiscono cibi morbidi per impedire che il mal d’orecchio peggiori:

  • Alcune verdure crude o cotte,
  • La frutta, come la banana matura.

Bisogna evitare i cibi gommosi come:

  • La carne
  • La pizza.

 

 

Bibliografia

[1] Ely JW, Hansen MR, Clark EC. Diagnosis of ear pain. Am Fam Physician. 2008;77:621–628

[2] Kitsoulis P, Marini A, Iliou K, Galani V, Zimpis A, Kanavaros P, et al. Signs and symptoms of temporomandibular joint disorders related to the degree of mouth opening and hearing loss. BMC Ear Nose Throat Disord. 2011;11:5

[3] M. Singh, Manpreet Kaur,1 and Anjan Trikha Department of Anaesthesia, All India Institute of Medical Sciences, New Delhi, India

[4] Ely JW, Hansen MR, Clark EC. – Department of Family Medicine, University of Iowa Carver College of Medicine, Iowa City, Iowa 52242, USA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code