Dolore al testicolo


INDICE

Il dolore al testicolo è un sintomo di diverse malattie, si può verificare a destra, a sinistra o in entrambi i lati, inoltre si può irradiare all’inguine o lungo la gamba.


 

Cause di dolore al testicolo

Ernia inguinale
Sebbene l’ernia inguinale sia abbastanza frequente fra gli uomini, la maggior parte dei ragazzi non sa cosa sia.

Si può soffrire di ernia in tutti le parti del corpo, ma generalmente si verifica un’ernia quando una porzione del tessuto adiposo o dell’intestino comprime la parete addominale sopra all’inguine.
Ernia inguinale,inguine,intestino
L’ernia inguinale può avvenire sul lato destro o sinistro.
Questo disturbo può colpire anche i neonati e i bambini.

Quando si ha un dolore testicolare, si può soffrire di ernia inguinale indiretta che si verifica nella congiunzione tra la coscia e il tronco.

Perché provoca dolore ai testicoli?
L’ernia percorre la stessa strada che fanno i testicoli quando il feto è in via di sviluppo.
Il dolore (di solito addominale più che scrotale) peggiora solitamente a causa di movimento, tosse o raffreddore.

Il percorso inizia nell’addome e finisce nello scroto, seguendo la via che i testicoli fetali hanno intrapreso scendendo dall’addome.
L’ernia inguinale indiretta può finire il suo percorso nello scroto, causando dolore e fastidio al testicolo.
La sporgenza si sente alla palpazione, ma serve un’ecografia per diagnosticare questa malattia.

Cancro ai testicoli

Raramente, il dolore testicolare è un sintomo del cancro ai testicoli.
Solo 1 uomo su 10 con il cancro al testicolo sente dolore.
Al contrario si identifica quando il paziente o il dottore sentono una protuberanza.
Per il 10% degli uomini il dolore ai testicoli è un segno di un tumore maligno.
Si potrebbe sentire fastidio o pesantezza nei testicoli che possono diventare più grossi e gonfi.

Questi sintomi dovrebbero essere riferiti al medico assieme al mal di pancia nella zona inferiore (basso ventre), accumulo di liquido nello scroto e indolenzimento al torace.
Una regola buona: quando si nota un cambiamento dentro, sopra o attorno ai testicoli, bisogna consultare il dottore.
Quando si tratta un cancro ai testicoli, la rilevazione immediata è importante.

Torsione del testicolo
Alcune cause del dolore testicolare sono delle emergenze e l’assenza di una terapia immediata può provocare la perdita del testicolo. Questo è il caso della torsione del testicolo.
Idealmente, lo scroto è una zona libera da torsioni. Qualche volta, tuttavia, il funicolo spermatico si attorciglia e arresta il flusso di sangue ai testicoli.

Si prova in un testicolo o nell’altro e probabilmente non si riesce ad ignorare questo tipo di dolore.
Se rimane non curata, può provocare la perdita del testicolo colpito.
Il dolore si verifica spesso di notte.
Per la torsione del testicolo serve un intervento chirurgico rapido.

Torsione del testicolo,dolore,gonfio

 

Ematocele
Tutti gli uomini sono familiari con il dolore paralizzante che segue un colpo ai testicoli.
Di solito il dolore passa senza problemi, ma a volte prendere un colpo diretto ai testicoli può causare altri fastidi.

I testicoli sono circondati da una sacca a più strati, un colpo diretto può provocare la formazione di un ammasso di sangue fra questi strati protettivi. Questo è chiamato ematocele.
Tra i sintomi c’è il dolore al tatto e durante i movimenti, per esempio la corsa.

Dolore al testicoloEpididimite
L’epididimo è un tubo a spirale che si trova nel retro di ogni testicolo. Quando è disteso misura circa 6 metri in lunghezza.
È un deposito e un sistema di consegna dello sperma.
La sua lunghezza permette un deposito maggiore di sperma e dà anche allo sperma il tempo di maturare.

È possibile che l’epididimo si infiammi. Dato che l’epididimo è collegato ai testicoli, si può provocare un’infiammazione testicolare nota come epididimite.
La causa più frequente è un’infezione batterica.
I batteri non raggiungono l’epididimo attraverso il sangue; di solito entrano nell’uretra e si attivano mentre raggiungono i testicoli.
Tra i sintomi c’è anche la febbre.

Generalmente i batteri derivano da una o due sorgenti diverse: malattie sessualmente trasmissibili (come gonorrea o clamidia) e coliformi, dei batteri che vivono nell’intestino (ci sono anche delle cause meno frequenti per l’infiammazione, come il farmaco per il cuore chiamato amiodarone e alcune infezioni virali come la parotite).

Quando l’epididimo si infiamma, di solito i testicoli si gonfiano leggermente e si arrossano.
La malattia può essere molto dolorosa, specialmente durante l’eiaculazione o nell’evacuazione intestinale.
Si può soffrire di un bisogno frequente di urinare o si può vedere del sangue nello sperma.
Si possono anche sentire periodicamente i brividi.

Varicocele
Avete una massa nei testicoli che sembra un sacco pieno di vermi?

Probabilmente conoscete le vene varicose (vene gonfie che si formano frequentemente nelle gambe).
Bisogna pensare al varicocele come ad un’altra versione delle vene varicose, una versione che provoca la sensazione di avere lo scroto pieno di spaghetti.
La malattia causa un ingrandimento delle vene dello scroto che trasportano il sangue privo di ossigeno al cuore.
Le valvole nelle vene non funzionano correttamente e il sangue si accumula dove non dovrebbe.

Il dolore va e viene, può essere lieve o intenso e peggiora di sera e dopo uno sforzo, per esempio dopo la corsa.
Quando il varicocele aumenta le dimensioni, diventa più facile da identificare.
A causa del posizionamento delle vene e dei testicoli, la maggioranza delle volte il varicocele si verifica nel testicolo sinistro.

Nevralgia del pudendo
La nevralgia del pudendo è un forte dolore cronico che si verifica quando questo nervo è danneggiato.
Il pudendo innerva tutta la zona perineale, quindi causa bruciore e dolore all’ano durante l’evacuazione e al pene durante la minzione e l’eiaculazione.

Spermatocele
Come accennato prima, l’epididimo è un tubo a spirale chiuso e posizionato nel retro di ogni testicolo. Immagazzina il seme e aiuta a distribuire lo sperma quando c’è bisogno.
Quando si sente del dolore nei testicoli c’è la possibilità che sia causato da una ciste (uno spermatocele) che cresce dentro all’epididimo.

La ciste è benigna ed è partita sotto forma di cellule di sperma accumulato. Si forma nella testa dell’epididimo, sebbene queste cisti si possano sviluppare sul testicolo o lungo il dotto deferente. Si scopre spesso lo spermatocele mentre si effettuano degli interventi per altri problemi e si pensa che sia abbastanza frequente.
La maggior parte delle volte è molto piccolo e non causa fastidi.
A volte, tuttavia, crescono di molti centimetri e a quel punto si può sentire senso di pesantezza nei testicoli, fastidio e anche dolore.

Testicolo,epididimo,scrotoOrchite
L’orchite è un gonfiore doloroso dei testicoli che può essere causato da un’altra malattia: l’epididimite. Inoltre è provocata frequentemente da alcuni tipi di infezione batterica o virale come parotite epidemica, brucellosi e alcune malattie sessualmente trasmissibili.
Si capisce di avere l’orchite quando si soffre di febbre, sangue nello sperma e un aumento del dolore quando si muove o si usa il pene.

Poiché ci sono molte cause diverse per l’orchite, è molto importante cercare velocemente una cura. Il dottore ricorre a degli esami per scoprire la fonte del gonfiore e probabilmente si riesce a guarire il problema sottostante con degli antibiotici uniti a degli antinfiammatori per il gonfiore.

Calcolo renale
Il calcolo renale è un’altro motivo importante per cui non bisogna mai ignorare il dolore testicolare.

Sebbene la fonte del dolore (il rene) non origina nei testicoli, la sensazione può essere che sia in quella zona perché il dolore improvviso si proietta verso il basso.
Questi calcoli sono delle masse compatte o sabbia/granelli (sembra sabbia) che si sviluppano nei reni da dei cristalli di sali di calcio nelle urine.

Generalmente gli attacchi sono acuti, quindi il paziente va in pronto soccorso dove gli somministrano gli antinfiammatori.
Tra i rimedi naturali c’è l’acqua con un basso residuo fisso e un alimentazione vegetariana senza latticini o alimenti fritti.

Trauma al testicolo
C’è una membrana protettiva che circonda il testicolo conosciuta come tunica albuginea. Un trauma al testicolo provoca uno strappo in questa membrana che causa un’infiltrazione di sangue nello scroto.
Cosa provoca lo strappo della membrana?
Generalmente, le rotture sono dovute ad una botta (infortunio sportivo o incidente d’auto).
In questo caso la terapia prevede una pastiglia di farmaco antinfiammatorio la mattina e la sera finché non passa il dolore.
Il primo giorno si può mettere un impacco di ghiaccio.
Se i sintomi persistono per oltre 5 giorni bisogna rivolgersi al medico.

Astinenza sessuale
L’astinenza sessuale prolungata può causare dolore al testicolo, questo si verifica soprattutto durante l’erezione.
Non c’è un periodo minimo di astinenza per sentire dolore, dipende molto dall’età, questo sintomo si può verificare nei giovani che stanno vicino a una ragazza che provoca eccitazione, ma senza eiaculare.

Uomo,astinenza sessuale,modello
Il fastidio si aggrava quando si indossano delle mutande strette.

Infezione
L’infezione da candida può dare dolore al testicolo e al pene, soprattutto al glande dove si formano delle macchie bianche.
In caso di infezione è possibile notare i linfonodi ingrossati nell’inguine.

Testicolo mobile o in ascensore
Il testicolo ipermobile è una patologia che consiste nello spostamento spontaneo del testicolo dalla sua posizione all’inguine.
Può causare un leggero fastidio, inoltre c’è il rischio di torsione sul funicolo che può bloccare il flusso sanguigno provocando un ischemia.

Lombocruralgia
La cruralgia (nevralgia del nervo femorale) causa un dolore e formicolio lungo il percorso del nervo crurale o femorale:
1. Schiena lombare,
2. Fianco destro o sinistro,
3. Parte superiore del gluteo,
4. Male all’inguine,
5. Testicolo,
6. Interno coscia,
7. Gamba (davanti allo stinco).

Dolore psicosomatico
In certi casi in ambulatorio si presentano dei pazienti con dolore ai testicoli, ma tutti gli esami strumentali sono negativi (esami del sangue, urine, ecografia allo scroto, spermio coltura, spermogramma, ecc.).
In questo caso il paziente potrebbe avere un dolore di tipo psicosomatico, cioè causato dall’ansia.

Pubalgia
L’infiammazione dei tendini degli addominali o dei muscoli adduttori della gamba può causare dolore all’osso pubico (pubalgia), appena sopra ai testicoli, ma è limitato all’osso e non si irradia all’organo riproduttivo.


 

Cos’è una prostatite cronica abatterica?

Negli uomini una prostatite cronica abatterica è una malattia che causa dolore ed infiammazione nella prostata (una ghiandola che si trova appena sotto la vescica) e nel tratto urinario inferiore.
È una patologia frequente (specialmente negli uomini con un’età compresa tra i 35 e i 50 anni) ma se non è curata può provocare dei problemi sessuali ed urinari seri.


 

Segni e sintomi che si verificano insieme al dolore al testicolo

I sintomi sono i seguenti:

  • Sangue nelle urine o nello sperma
  • Dolore o bruciore durante la minzione
  • Dolore nell’evacuazione
  • Dolore durante l’eiaculazione
  • Dolore nella zona lombare, sopra la zona pubica, fra i genitali e l’ano, sulla punta del pene e nell’uretra.
  • Difficoltà o fatica nella minzione
  • Urinare spesso
  • Sensazione di vescica piena,
  • Urgenza di urinare.


 

Infortunio diretto al testicolo

Un colpo diretto allo scroto provoca quel dolore familiare caratteristico del trauma ai testicoli.
Poiché i testicoli sono sensibili e molto vulnerabili agli infortuni, si dovrebbero praticare tutti gli sport di contatto indossando biancheria intima di supporto o un sospensorio.

Altre cause del dolore ai testicoli o nella zona testicolare possono essere:

  • Neuropatia diabetica (un danno nervoso provocato dal diabete)
  • Gangrena (nello specifico, un tipo di gangrena chiamata gangrena di Fournier)
  • Porpora di Schoenlein-Henoch (infiammazione dei vasi sanguigni)
  • Testicolo retrattile o “in ascensore” (un testicolo che si sposta dallo scroto all’inguine). Questa malattia si verifica nei ragazzi giovani.
  • Testicolo che non scende nel sacco scrotale (chiamato anche criptorchidismo o testicolo ritenuto)
  • Vasectomia.


 

Il dolore ai testicoli è dovuto all’astinenza?

Può essere molto frequente avere di un po’ di fastidio o dolore nei testicoli quando si sceglie di non eiaculare.
Non è pericoloso fisicamente e non ci sono rischi scegliendo l’astinenza dalla masturbazione e dai rapporti sessuali.
Il fastidio passa col tempo.