Raffreddore nei bambini

INDICE

Il raffreddore (o rinite) è una malattia contagiosa che può essere causata da oltre 200 tipi diversi di virus.
Le cause e i fattori di rischio del raffreddore e della congestione nasale nei bambini

Ragazza,raffreddore,soffiare,naso
I neonati hanno un sistema immunitario che non è completamente sviluppato, quindi hanno più probabilità di prendere il raffreddore.

Sintomi del raffreddore nei bambini piccoli

Anche se i sintomi sono lievi, possono essere fastidiosi.
Il raffreddore passa in meno di 10 giorni da solo.
I sintomi più frequenti sono:

  1. Starnuti
  2. Naso che cola
  3. Congestione nasale o naso chiuso
  4. Mal di gola
  5. Febbre bassa
  6. Tosse grassa o secca
  7. Lacrimazione eccessiva (occhi che lacrimano)
  8. Occhi gonfi
  9. Lieve cefalea
  10. Perdita di appetito o inappetenza

Inizialmente il muco che esce dal naso è chiaro e trasparente, successivamente diventa denso, giallo o verde con il peggioramento della malattia.

Quando preoccuparsi per il raffreddore nel bambino o nel neonato?

Contattare il medico immediatamente se il bambino ha:


Chiamare il pediatra se il raffreddore non passa dopo oltre 7 giorni.
Se la congestione nasale è provocata dall’allergia bisogna eliminare gli allergeni:

  • Dalla dieta,
  • Dall’ambiente esterno.

Il bambino con il raffreddore non dovrebbe andare all’asilo o a scuola finché non guarisce.
Se il bimbo ha il raffreddore può:

  • Nuotare in piscina,
  • Fare il bagno al mare in estate.

I bambini possono uscire con il raffreddore, ma in inverno devono essere ben coperti.
Bisogna tenere i bambini lontano dalle persone con la febbre o il raffreddore, soprattutto se sono prematuri.

 

Il raffreddore è pericoloso? Le complicazioni

La congestione nasale durante i primi mesi di vita di un bambino può interferire con:

  • L’udito,
  • Lo sviluppo del linguaggio.

Inoltre, può russare a causa del naso chiuso.
Il raffreddore nei neonati non dovrebbe essere sottovalutato perché può causare gravi problemi di respirazione.
Le complicazioni della congestione nasale sono:


Cosa fare? Come curare il raffreddore nei bambini?

È importante mantenere il naso del bambino libero per prevenire le interruzioni:

  • Del sonno,
  • Dell’alimentazione.

Si consiglia di acquistare un umidificatore per mantenere un certo livello di umidità nell’aria.
Questo non permette all’aria secca di irritare la mucosa nasale del bimbo.

Lavaggio del naso
I pediatri consigliano l’utilizzo di gocce saline nasali per risolvere la congestione del naso.
Con l’aiuto del contagocce o di una siringa senza ago:

  • Inserire 2 o 3 gocce di soluzione fisiologica nelle narici del bambino,
  • Attendere un minuto per ammorbidire il muco seccato,
  • Successivamente, utilizzare un aspiratore nasale per asportare il muco.

Medicinali
Ci sono alcuni farmaci senza prescrizione come decongestionanti che danno sollievo dal naso chiuso. Queste medicine decongestionanti riducono l’infiammazione nella mucosa del naso, quindi alleviano il raffreddore.
Questi farmaci sono disponibili in forma di:

  • Spray,
  • Gocce.

Tuttavia, non devono essere utilizzati per più di 3 giorni, altrimenti si rischia di aggravare il disturbo.

Se il bimbo piccolo ha la febbre il medico può prescrivere il paracetamolo (tachipirina) in:

  • Pastiglie,
  • Supposte,
  • Gocce.

Per l’infiammazione il medico può consigliare il Nureflex (ibuprofene).
Per la congestione nasale e la sinusite acuta il medico può prescrivere uno sciroppo che combina:


Argento proteinato
Questo composto a base di argento si trova in farmacia sotto forma di gocce.
Non c’è bisogno della prescrizione.
Ha un effetto:

  • Antinfiammatorio,
  • Antibatterico.

 

Che cos’è la terapia con aerosol?

L’aerosol è un modo per portare la medicina direttamente nei polmoni del bambino per aiutarlo a respirare meglio.

Cosa bisogna mettere nel nebulizzatore?
I farmaci per l’aerosol servono per:

  • Aprire le vie aeree,
  • Diminuire il gonfiore e l’irritazione nei polmoni.

ad esempio, il medico può prescrivere il beclometasone (Clenil).
Alcuni farmaci devono essere diluiti con la soluzione fisiologica (soluzione salina) nel nebulizzatore, mentre altri non hanno bisogno di essere diluiti.
La maggior parte dei trattamenti di aerosol dura 10-20 minuti, a seconda della medicina utilizzata.

Spray nasali
Gly spray nasali sono molto efficaci per liberare rapidamente il naso chiuso.
Tuttavia, molte persone sentono prurito al naso dopo l’utilizzo dello spray.

 

Anatomia,bambino,polmoni,gola,nasoRimedi naturali per il raffreddore nei bambini

Liquidi e riposo
Il bambino deve dormire molto e riposare durante il giorno.
È importante che il bimbo beva:

  • Acqua calda,
  • Brodo vegetale,
  • Succo d’arancia fresca.

Soffiare il naso
Il bambino deve soffiare frequentemente il naso per liberarlo dalla secrezione.
Tuttavia, bisogna soffiare il naso delicatamente, altrimenti si può causare la perdita di sangue dal naso.

Umidificatore e bagno caldo
Le persone che vivono in climi asciutti possono usare un umidificatore per aumentare l’umidità dell’aria.
I bambini sono più sensibili all’aria secca che può seccare le secrezioni nasali.
Questo rimedio è particolarmente utile per i bambini più piccoli.
Un bagnetto di vapore o una doccia calda dà un sollievo immediato dalla congestione nasale.

Allattamento al seno
Un rimedio semplice per la congestione nasale dei neonati consiste nell’allattare il bambino più possibile.
L’allattamento al seno:

  • Previene l’infiammazione dei condotti nasali,
  • Aiuta anche a fluidificare il muco.

Quando si va in aereo, il bambino con il raffreddore può avere una fastidiosa sensazione di orecchie tappate, soprattutto durante:

  • Il decollo,
  • L’atterraggio.

Si consiglia di portare un biberon che il bimbo deve succhiare in queste fasi.

 

 

Dormire con la testa più in alto
Un altro rimedio casalingo per la congestione nasale consiste nell’elevare la posizione di riposo del bambino.
Il problema della congestione nasale del bambino è peggiore a letto, mentre sta meglio quando:

  • Si siede,
  • Sta in piedi.

Questo si verifica perché se la testa è sollevata rispetto al corpo le vie aeree sono libere per la respirazione.
Quando la testa è più in alto del corpo, il muco non blocca i condotti nasali per la forza di gravità.

  • Se il bambino ha meno di 10 mesi, si può mettere una coperta arrotolata sotto la nuca e le spalle,
  • Se il bimbo è più grande (per esempio se ha già due anni) si può mettere un cuscino basso sotto la nuca.

Lavaggi nasali
Jala Neti: Questo rimedio è molto utile per liberare il naso.
La teiera Neti si riempie con una soluzione di sale e acqua per il lavaggio nasale, così si elimina il muco all’interno del naso.

Aceto di mele
L’aceto di mele è utile per il naso chiuso. Bisogna aggiungere qualche goccia alla teiera Neti ed effettuare il lavaggio nasale.
Un altra cura naturale consiste nel:

  • Diluire l’acqua calda nell’aceto di mele,
  • Bere come integratore.

 

Prodotti naturali da inalare per liberare il naso

Suffumigi e vapori

  • Bollire dell’acqua in un recipiente,
  • Aggiungere 1 cucchiaino e mezzo di decongestionante,
  • Mettere il recipiente su un tavolo,
  • Tenere il viso sopra,
  • Coprire la testa con un asciugamano,
  • Inalare i vapori.

Si può sciogliere il bicarbonato di sodio nell’acqua oppure gli olii essenziali di:

  • Eucalipto,
  • Menta,
  • Lavanda,
  • Limone.

Olio di eucalipto
Tra le cure naturali, l’olio di eucalipto ha proprietà decongestionanti che:

  • Liberano i condotti nasali,
  • Riducono il gonfiore.

Versare due o tre gocce d’olio in un tovagliolo. Il bambino deve annusare il tovagliolo quando si chiude il naso.
Per i bambini più piccoli, versare alcune gocce di olio di eucalipto sul cuscino, così il bimbo inala i vapori di questo olio essenziale durante il sonno e risolve la congestione nasale notturna.
È possibile versare alcune gocce nell’umidificatore.

  • Non bere l’olio di eucalipto,
  • Non spalmare sulla pelle.

Aglio
Questo alimento ha un effetto:

  • Anticoagulante,
  • Antiossidante.

L’aglio è un ottimo rimedio anche per il raffreddore:

  • Sbucciare circa 5 o 6 spicchi d’aglio,
  • Preparare una collana con i 6 spicchi d’aglio,
  • Mettere intorno al collo del bambino mentre sta dormendo.

Massaggio miracoloso

  • Scaldare l’olio di cocco,
  • Spalmare sul petto e sul dorso del bimbo,
  • Massaggiare delicatamente per 5 minuti.

Il massaggio si effettua prima che il bambino vada a letto.
Questo semplice trattamento:

  • Calma il bambino,
  • Risolve la tosse,
  • Permette un sonno indisturbato.

 

Alimentazione e dieta per il raffreddore

Raffreddore nei bambini
Raffreddore nei bambini

Cibi piccanti
Mangiare qualcosa di piccante può ridurre la congestione.
Si può bere:

  • La zuppa vegetale con molto pepe,
  • La pasta con la salsa piccante.

 

Cibi da evitare
Se il bambino ha un raffreddore frequente e la tosse persistente, è meglio evitare i seguenti alimenti non naturali:

  • Cibi trasformati
  • Latte e latticini (formaggi, yogurt, mozzarella, gelato, ecc.), si può bere il latte di soia.
  • Dolci: per esempio i Cioccolatini zuccherati e le praline, fanno ingrassare e aumentano l’acidità del sangue.
  • Bevande zuccherate (come l’aranciata) e stimolanti (tè, caffè, ecc.)
  • Cereali, soprattutto con il glutine (pasta, pizza, pane, biscotti, ecc.)


Diete naturali

Secondo la dieta del gruppo sanguigno, per la congestione nasale bisogna mangiare:

  • Una prugna secca,
  • Qualche mandorla o nocciola (solo per il gruppo 0).

In base alla medicina naturale e all’igienismo, il muco prodotto in eccesso per il raffreddore è un meccanismo naturale del corpo per espellere le tossine dell’organismo.
Non bisogna ostacolare il corpo, ma è meglio evitare la produzione di altre scorie, quindi gli igienisti consigliano di:

  • Riposare,
  • Mangiare poco, in maniera semplice e naturale (soprattutto noci, patate, frutta e verdura).

I rimedi e le tisane aumentano la tossicità del corpo.

La carne e gli altri alimenti ricchi di proteine sono sconsigliati perché:

  • Sovraccaricano l’intestino dato che la digestione di questi alimenti è molto lenta,
  • Causano un fenomeno chiamato putrefazione intestinale che si verifica perché la carne rimane diverse ore a 37° nell’intestino.

 

Omeopatia per il raffreddore

Ci sono diversi rimedi omeopatici che devono essere presi sotto la supervisione di un omeopata esperto.
Tra i più utilizzati ci sono:

  • Aconitum napellus
  • Dulcamara
  • Sambucus
  • Euphrasia
  • Ammonium carbonicum.
    Articoli utili correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code