Shiatsu

Il trattamento Shiatsu è stato usato per molti anni per favorire la buona salute e alleviare lo stress.
La definizione dello shiatsu è terapia basata sulla pressione delle dita su alcuni punti del corpo per equilibrare l’energia interna.
Il significato del termine shiatsu che deriva dal giapponese è: shi = dita e atsu = pressione.

 

Storia del trattamento Shiatsu

Anche se lo shiatsu è una forma di terapia giapponese, le origini sono nell’antica filosofia cinese. Essa si è sviluppata nei primi anni del Novecento.

Shiatsu
Nel 1919, Tamai Tempaku (il creatore della tecnica shiatsu) pubblicò uno scritto chiamato Shiatsu Ho, una combinazione di Anma (una terapia di massaggio eseguita dai ciechi), Ampuku (massaggio addominale utilizzato durante il parto), altri esercizi terapeutici, anatomia e fisiologia occidentale.

L’evoluzione dello Shiatsu come terapia effettiva è dovuta agli sforzi di Takujiro Namikoshi. Era ancora un bambino quando la sua famiglia si trasferì a Hokkaido nel 1905. Egli praticava  inconsapevolmente questa tecnica su sua madre che soffriva di artrite reumatoide. Sua madre diceva che i suoi massaggi le alleviavano il dolore. Lui si rese conto che la pressione dava più sollievo rispetto allo “sfregamento” ed era anche più utile per la guarigione della madre. La sua esperienza personale gli ha fatto capire che questa tecnica poteva anche essere utilizzata per trattare altre malattie del corpo.

Takujiro Namikoshi ha aperto l’Istituto di terapia Shiatsu in Hokkaido nel 1925. Nel 1940, ha aperto l’Istituto di Shiatsu del Giappone a Tokyo. Il Ministero della salute e del benessere permise alla scuola di avere il nome di Scuola Shiatsu del Giappone dopo l’accettazione legale come parte di Anma.

Il sito dell’associazione professionale opeartori shiatsu in italia (APOS) è: http://www.shiatsuapos.com/

 

Quali sono i principi dello Shiatsu?

Il massaggio è il tipo di cura più antica e più efficace.
Quando si prova del dolore, si massaggia involontariamente la zona dolente con la mano per avere sollievo.
Massaggiando la pelle si stimola la circolazione sanguigna e il metabolismo della zona interessata. Questa azione ha effetti positivi sulla pelle, sui muscoli circostanti e anche sui nervi, vasi sanguigni, cellule e organi sotto la pelle.
Il principio dello Shiatsu (giapponese), Tui Na (cinese) o agopressione è lo stesso dell’agopuntura, ma usa la pressione del dito. I quattordici meridiani principali sono utilizzati come percorsi energetici e i punti della classica agopuntura sono punti terapeutici.

Uno dei concetti fondamentali della medicina cinese/giapponese è il Qi. Questa è l’energia vitale presente nel nostro corpo ed è alla base di tutto il suo funzionamento.
Il Qi scorre in specifici percorsi chiamati meridiani. Il terapista Shiatsu ha accesso al Qi attraverso dei punti (chiamati punti vitali) lungo i meridiani.
Le persone sono sane quando c’è molto Qi nei meridiani e il flusso non è ostruito. Quando il Qi diventa carente, squilibrato o il flusso è ostruito si presentano i sintomi di una malattia.
Apparentemente emergono segni minori, come raffreddore e influenza, mal di testa settimanali o giornalieri, dolori articolari e muscolari o cattiva digestione. Questi sono segnali di uno squilibrio del Qi. Lo shiatsu stimola e armonizza il flusso del Qi in tutto il corpo.
Secondo Shizuto Masunaga (uno psicologo giapponese che ha creato uno stile un po’ diverso) la parte del corpo più importante è Hara che corrisponde all’addome, ma nella concezione orientale indica il centro energetico e vitale del corpo.
Masunaga concentra la terapia sulle cause invece che sui sintomi, a differenza del maestro Namikoshi.

Il terapista Shiatsu è preparato a riconoscere esempi di squilibrio del corpo, anche prima della comparsa dei sintomi fisici. I segnali di uno squilibrio possono essere semplici ma sottili cambiamenti che se non sono trattati, possono progredire fino al punto in cui compaiono i sintomi. L’equilibrio può essere ripristinato con una corretta valutazione e regolari sedute di Shiatsu.
Non esiste un numero ideale di sedute, la frequenza ideale sarebbe circa una seduta al mese.
I professionisti dello Shiatsu possono anche dare consigli di stile di vita e attività.

Il terapista deve aver seguito un corso che dura alcuni anni (generalmente 3 o 4) per applicare correttamente questa disciplina.

 

Come si svolge una seduta di Shiatsu?

All’inizio della seduta, il professionista valuta il paziente per determinare i tipi di squilibrio che possono essere presenti. È importante valutare lo “stato del Qi” affinché il professionista scelga la sessione terapeutica più efficace per il paziente. Quindi il professionista fa un programma che darà al paziente molti benefici terapeutici secondo le sue esigenze individuali.
Lo Shiatsu utilizza diverse tecniche manuali, come la pressione, picchettate e lo stretching per accedere al Qi vitale del corpo.
Lo shiatsu non è un massaggio perché il terapista non massaggia o manipola i muscoli, al contrario del massaggio svedese, ayurvedico, ecc.
In giappone si dice: hoko no kata, cioè “Kata del camminare” per spiegare come si esegue questa terapia.
Il terapista non deve premere, non deve fare fatica, ma deve abbandonare (appoggiare) il peso del corpo sui meridiani del paziente.

 

 

Le braccia devono essere perpendicolari e può utilizzare i palmi delle mani, i polpastrelli delle dita, i gomiti, le ginocchia oppure anche i piedi.
In questo modo il trattamento non è doloroso per chi lo riceve e non stanca il terapista.

Nel caso in cui l’energia del paziente è bassa o insufficiente, il professionista utilizza tecniche specifiche per migliorare e vitalizzare il Qi. Quando il paziente è troppo stressato, agitato o ansioso, il professionista usa tecniche per disperdere l’energia “in eccesso”. In questo modo è ristabilito il giusto livello di Qi. Lo Shiatsu può essere utile per alleviare alcune malattie, ristabilire l’equilibrio e favorire la salute.
Un programma regolare di Shiatsu è un ottimo modo per mantenersi in forma e migliorare la vitalità.
Questo programma può essere diverso per ogni persona.
Per alcuni una seduta di Shiatsu al mese è sufficiente per mantenere l’equilibrio del Qi.
Ma per altri, un lavoro molto stressante, esigenze familiari, uno stile di vita iperattivo, mancanza di attività fisica o altri fattori possono causare il bisogno di più sedute di Shiatsu.

Watsu,shiatsu in acquaWatsu significa shiatsu praticato in acqua (water = acqua + shiatsu), si effettua con il paziente che galleggia sull’acqua a pancia in su e il terapista di fianco che effettua la digitopressione e gli stiramenti.

 

Lo Shiatsu come può  essere utile per la salute e il benessere?

Lo Shiatsu è una terapia non invasiva che può aiutare a ridurre lo stress e contribuire al benessere generale. Gli studi mostrano che ha effetti preventivi e curativi.
Lo Shiatsu può essere utilizzato per trattare diversi disturbi organici, muscolo-scheletrici ed emotivi. Si pensa che sia utile per ridurre la rigidità muscolare, stimolare la pelle, aiutare la digestione e influenza il sistema nervoso. Questa tecnica è usata per curare anche diverse malattie croniche, come il mal di testa, dolore al viso, la sindrome premestruale, mal di stomacocolite, stanchezza, insonnia, fibromialgia, stress, ansia e dolori muscolo-scheletrici, come il mal di schiena, la sciatalgia, male al collo e mal di testa.
L’effetto può essere stimolante e tonificante o calmante e sedativo, a seconda dell’obiettivo della sessione.
Si può effettuare anche sui bambini, neonati e donne in gravidanza.

 

A cosa serve? Benefici dello shiatsu

Grazie ai numerosi vantaggi, lo shiatsu funziona bene come terapia per il rilassamento fisico e mentale.
Per avere più benefici, i terapisti hanno imparato diverse tecniche di massaggio che focalizzano l’attenzione sulla causa del problema e sulla cura. Alcuni benefici di questa terapia sono:

  • Il massaggio shiatsu stimola la circolazione capillare della pelle. La corretta pressione sulla pelle provoca la secrezione delle ghiandole sebacee che mantengono la pelle umida. Un giusto livello di umidità è utile per avere una pelle liscia. Questo aiuta anche a prevenire rughe ed eruzioni cutanee.
  • Lo shiatsu è utile anche per alleviare i dolori muscolari. La pressione quotidiana del lavoro causa la contrazione dei muscoli del corpo. Questo provoca molta tensione e provoca il dolore muscolare. Lo shiatsu è utile per alleviare questi dolori e aiuta la persona a rilassarsi completamente.
  • L’emicrania è spesso esasperante e fastidiosa. Essa diminuisce il livello di concentrazione e causa scarse prestazioni. Lo shiatsu aumenta il flusso sanguigno in tutto il corpo e placa la pressione alta nei vasi sanguigni nella testa.
  • Il massaggio migliora il funzionamento del sistema nervoso e circolatorio.
  • È noto anche per curare le malattie e favorire la guarigione. Migliora anche il sistema immunitario.
  • Anche durante la gravidanza e il ciclo mestruale, questa terapia di massaggio può ridurre i sintomi che causano malessere.
  • Il massaggio shiatsu aiuta la digestione del cibo e l’eliminazione dei prodotti di scarto e delle tossine dal corpo.
  • Aumenta la forza immagazzinando energia e favorisce l’aumento del metabolismo.
  • Il massaggio Shiatsu è utile anche per le future mamme poiché crea un’atmosfera tranquilla per il bambino e aiuta a preparare la madre al momento del travaglio.

Shiatsu,benefici,massaggioAltri benefici del trattamento Shiatsu:

  • Aumenta la flessibilità
  • Allevia l’artrite
  • Riduce la tensione e la contrattura muscolare, soprattutto a livello di testa, cervicale e schiena.
  • Abbassa la pressione sanguigna
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Allevia l’insonnia

 

Effetti collaterali e controindicazioni dello shiatsu

Se eseguito correttamente, lo shiatsu non ha particolari effetti collaterali.
Alcune persone possono provare un lieve malessere, che di solito scompare durante la seduta.

È meglio evitare il trattamento shiatsu quando il paziente ha un infezione, frattura, ernia del disco in fase acuta (primi 2/3 giorni) e molto dolorante, nervo sciatico infiammato, cancro, difficoltà di respirazione (a causa delle posture che potrebbero aggravare il disturbo).

Su internet ci sono tante opinioni, generalmente i pazienti sono contenti e ritornano ad effettuare il trattamento shiatsu, ma è importante non avere troppe aspettative. Questa terapia non sostituisce le cure mediche e non guarisce tutte le malattie.
Inoltre l’effetto è a breve o medio termine, quindi bisogna ripetere il trattamento ogni tanto.

 

Quanto dura? Quanto costa una seduta di shiatsu?

Generalmente, un trattamento shiatsu ha una durata di 45 minuti, ma la seduta può durare da 30 a 60 minuti.
Il prezzo di un trattamento shiatsu dipende dalla durata e da chi lo effettua, generalmente si va da 25 a 60 Euro.

 

Cuscino per lo shiatsu

Se non si vuole spendere molto per una poltrona con lo schienale massaggiante o semplicemente non si ha abbastanza spazio in casa, il cuscino massaggiante (a volte anche chiamato cuscinetto, cilindro massaggiante o cuscino sedile massaggiante) può essere una buona alternativa.
Si può installare in pochi secondi sulla sedia o sul divano, ovunque si sente il bisogno di un massaggio.

Poi si può piegare e riporre senza fatica. Oppure si può lasciare sulla poltrona, sempre pronto all’uso e in attesa di fare un massaggio dopo una giornata rilassante. I cuscini massaggianti per le sedie hanno solitamente da 2 a 8 rulli di massaggio e possono fare uno o due tipi di massaggio: Shiatsu (massaggio) o rotolamento, presente nella maggior parte ma non in tutti i modelli di cuscini. Quasi tutti gli ultimi modelli di cuscini massaggianti hanno la funzione riscaldante e il telecomando.
La differenza principale tra i vari modelli è la funzione vibrante e la possibilità del massaggio alla spalla.
Il prezzo di cuscino massaggiante di solito non supera i 250$, con un prezzo medio di 150$ per un prodotto di qualità.