Rimedi per non russare

Quali sono i migliori rimedi per non russare?
Quasi tutte le persone a volte russano, ma se si verifica spesso può influenzare la quantità e la qualità del sonno e quella dei propri familiari e compagni di stanza.
Si può russare a bocca aperta a causa della posizione nel sonno o per l’ostruzione della gola, ma è possibile russare a bocca chiusa a causa della posizione della lingua.

Il russamento può causare problemi di sonno, stanchezza durante il giorno, irritabilità, nervosismo e può aggravare aumentare i problemi di salute.

Rimedi per non russare

Se la persona che russa troppo forte tiene sveglio il partner, si possono verificare anche dei gravi problemi di coppia.
Per fortuna, dormire in camere separate non è l’unica possibilità per chi russa.
Esistono molti altri rimedi della nonna o terapie efficaci per evitare quest’effetto sonoro.

Le persone che russano hanno anche alcuni sintomi, tra cui la gola secca, nervosismo, difficoltà di concentrazione e perdita della memoria.

Evitare gli spray e le pillole da banco prima di avere l’autorizzazione del medico.

Da dove proviene il suono del russamento?
Le persone russano perché durante il sonno l’aria non riesce a passare attraverso la bocca e il naso.
Spesso questo è causato dal restringimento delle vie aeree, da una posizione sbagliata per dormire o da anomalie dei tessuti molli in gola.
Le vie respiratorie ristrette ostacolano la respirazione e provocano il suono del russamento.

 

Cause del russamento

I motivi più frequenti del russamento notturno sono:
Età. Quando si arriva alla mezza età e oltre, la gola si restringe e diminuisce il suo tono muscolare.
Gli uomini hanno le vie respiratorie più ristrette rispetto alle donne e hanno maggiori probabilità di russare. Una gola stretta , la palatoschisi (un apertura nel palato), adenoidi ingrossate e altre caratteristiche fisiche che causano il russamento sono spesso ereditarie.
Problemi nasali e delle cavità nasali. Le vie aeree bloccate causano difficoltà a inspirare, creando un vuoto nella gola che provoca il russamento.
Sovrappeso o essere fuori forma. Il tessuto adiposo e lo scarso tono muscolare favoriscono il russamento.
Alcol, fumo e farmaci. L’alcol, il fumo e alcuni farmaci possono aumentare il rilassamento muscolare che causa il russamento.
Posizione per dormire. Dormire in posizione supina causa il rilassamento dei muscoli della gola e il blocco delle vie respiratorie. Si consiglia la posizione sul fianco che è adatta anche durante gli ultimi mesi di gravidanza.

 

È solo russamento o apnea notturna?

Russare potrebbe essere l’inizio dell’apnea notturna, un disturbo potenzialmente pericoloso che necessita di cure mediche.
L’apnea notturna è un’ostruzione della respirazione per cui la persona che dorme deve svegliarsi per riprendere a respirare.
Russare normalmente non interferisce con la qualità del sonno come l’apnea notturna, quindi se la persona si sente molto stanca e assonnata durante il giorno, il problema può essere molto più che il semplice russamento.

 

Come smettere di russare senza andare dal medico

Mantenere un peso e una dieta sani. Essere in sovrappeso anche di pochi kg può causare il russamento. Il tessuto adiposo presente intorno al collo comprime le vie aeree e impedisce all’aria di passare liberamente dentro e fuori.
Evitare di bere alcool prima di andare a letto. L’alcool causa  un rilassamento maggiore dei muscolidurante il sonno. Questo ulteriore rilassamento provoca il collasso della parte posteriore della gola che causa il russamento.
Smettere o ridurre il fumo. Il fumo della sigaretta irrita il rivestimento della cavità nasale e della gola, causando gonfiore e catarro. Se i passaggi nasali si congestionano, diventa difficile respirare con il naso perché diminuisce il flusso d’aria.
Tenere le cavità nasali pulite, in modo da respirare di più con il naso che con la bocca. Se il naso è ostruito a causa di un’allergia, si può provare un antistaminico in compresse o uno spray nasale.
Ci sono tanti rimedi casalinghi efficaci per questo disturbo, tra cui una dieta sana.
Chiedere consiglio al farmacista o al medico di famiglia in caso di allergia o qualsiasi altro disturbo che interessa il naso o la respirazione, per esempio la sinusite.

Pulire l’ambiente per non russare di notte
Gli allergeni come il polline, la polvere, i peli di animale e altre sostanze irritanti invisibili possono causare congestione e irritare le vie respiratorie, la conseguenza è il russamento.
Inoltre è importante il cambio dei filtri dell’aria regolarmente.

Dispositivi commerciali contro il russamento notturno
Esistono diversi trattamenti e dispositivi in vendita per non russare. Ad esempio le strisce nasali che aprono di più le narici, spray per la gola e i dispositivi di avanzamento mandibolare (MAD) che riposizionano la mandibola per facilitare il flusso d’aria.

Cambiare la posizione quando si dorme per non russare
Dormire in posizione supina causa il collasso della base della lingua e del palato molle nella parete posteriore della gola, provocando un suono vibrante durante il sonno.
Dormire su un fianco può essere una soluzione.
Un cuscino per il corpo (un cuscino lungo che supporta l’intero corpo) può essere un’altra semplice soluzione.
È utile per riuscire a dormire su un fianco e mantenere la posizione.
Può fare una grande differenza.
Mettere delle palle da tennis dietro al pigiama può essere utile per abituarsi a non dormire in posizione supina. Oppure si può reclinare il letto in modo da avere la testa più alta. Questo apre le vie nasali e può aiutare a prevenire il russamento, ma può causare dolore al collo. Se il russamento continua indipendentemente dalla posizione in cui si dorme, la causa può essere l’apnea ostruttiva.

Cure mediche per il russamento
Se i propri sforzi per smettere di russare sono inutili, si consiglia di consultare il proprio medico, dentista o un otorinolaringoiatra (un medico specializzato nell’orecchio, naso e gola).

 

Russamento,respirazione,ugola,golaQuali sono i rimedi naturali per non russare?

I rimedi erboristici servono per liberare le vie aeree dal muco e per ridurre il gonfiore che ostacola la respirazione di notte.
Si consiglia di versare 6/7 gocce di olio essenziale di eucalipto, lavanda, citronella o menta piperita in un umidificatore, diffusore o fornello per scaldare le essenze.
In estate si possono versare le gocce di olio essenziale su un panno umido da posizionare davanti al ventilatore.

 

Dispositivi per non russare

Questi dispositivi possono essere acquistati in farmacia.

Alcuni tipi di dispositivi anti-russamento sono:

Dispositivi nasali
Se il russamento proviene principalmente dal naso, si possono usare delle strisce nasali o dei dilatatori nasali.
Le strisce nasali sono piccoli pezzi di nastro adesivo simili a dei cerotti. Prima di andare a dormire, posizionare la striscia nasale sul naso. La striscia allarga le narici ed evita che si restringano durante il sonno.

Un dilatatore nasale è un dispositivo di plastica o di metallo che assomiglia un po’ ad un anello per il naso. Bisogna metterlo dentro al naso prima di andare a dormire e questo allarga le narici mentre si dorme.
Non sono state fatte molte ricerche per confrontare l’efficacia di ogni tipo di dispositivo nasale sul trattamento del russamento. Nella maggior parte dei casi, la scelta del dispositivo dipende dalle preferenze personali.

Dispositivi orali
Se il russamento proviene principalmente dalla bocca, si può usare un cinturino per il mento, il bite antirussamento o un boccaglio.
Il cinturino per il mento è composto da strisce o cinghie posizionate sotto al mento che aiutano a non aprire la bocca durante il sonno.
Un bite antirussamento è un dispositivo di plastica che mantiene l’arcata dentale inferiore in una posizione anteriore.
Questo impedisce alla bocca di aprirsi e di russare.
Il boccaglio è uno strumento relativamente nuovo che permette di bypassare (superare) i tessuti che ostacolano il flusso dell’aria nella bocca.

Dispositivo di avanzamento mandibolare (MAD)
Se il russamento è causato principalmente dalla vibrazione della base della lingua, si consiglia di provare un dispositivo di avanzamento mandibolare (MAD) .
Un MAD è simile a uno scudo vestibolare, ma è progettato per spingere la mascella e la lingua in avanti. Questo aumenta lo spazio nella parte posteriore della gola e riduce il restringimento delle vie aeree che causa la vibrazione della lingua e il russamento.
È possibile acquistare un MAD per circa 30-50 euro, adatto alla maggior parte dei casi di russamento (quando non provoca difficoltà di respirazione).
Tuttavia, se il russamento provoca difficoltà respiratorie come l’apnea notturna ostruttiva, si consiglia un MAD fatto su misura da uno specialista dentale (ortodontista) utilizzando le impronte dei denti e della mascella.
Il costo di un MAD su misura dipende dalla complessità del dispositivo e dai materiali utilizzati e può variare da diverse centinaia di euro a diverse migliaia di euro.
Un MAD dura circa 18 mesi, dopo deve essere sostituito.

Bracciali e cerotti per non russare
Il braccialetto antirussamento è simile ad un orologio e si indossa di notte mentre si dorme.
Questo dispositivo invia degli impulsi elettrici al corpo e lo induce a cambiare posizione per non russare.

Ci sono dei cerotti da applicare in alcuni punti di agopuntura che favoriscono il sonno perché favoriscono l’equilibrio energetico del corpo e stimolano la produzione di melatonina e serotonina, per esempio il Silent Night (Lifewave).
Bisogna provare a incollare il cerotto in un punto e poi la notte successiva si attacca in un altra zona e poi si sceglie l’area più efficace.
Di solito bisogna applicare al lato palmare del polso oppure nel viso di fianco all’occhio.
Esiste la possibilità di stimolare i punti di agopuntura in modo fai da te con una piccola pallina morbida, è sufficiente appoggiare la pallina sul punto desiderato e incollare un pezzo di nastro adesivo per fissarla.

 

Terapia chirurgica per risolvere il russamento

La chirurgia tradizionale comprende la Uvulo-palato-faringo-plastica (UPPP), l’ablazione palatoplastica termica (TAP), la tonsillectomia e la adenoidectomia.
Questi interventi chirurgici aumentano le dimensioni delle vie aeree rimuovendo alcuni tessuti o correggendo delle anomalie.
I bambini possono russare a causa dell’ingrossamento delle adenoidi e delle tonsille.

La procedura Pillar è un efficace intervento chirurgico in cui si inseriscono delle piccole protesi (filamenti di polietilene) nella parte superficiale del palato.
Il tessuto cicatriziale cresce intorno agli impianti e irrigidisce il palato molle che quindi non si sposta indietro bloccando la respirazione.
Gli inserti di polietilene non si vedono e non si sentono.

Uvulopalatofaringoplastica
L’uvulopalatofaringoplastica (UPPP) è un intervento chirurgico effettuato quando i tessuti molli della bocca (esclusa la lingua) sono i responsabili del russamento.
Il chirurgo durante un UPPP rimuove:

  1. L’ugola – il pezzo di tessuto che pende dalla parte superiore della bocca
  2. Una parte di palato molle
  3. Una parte di tessuto in eccesso intorno alla base della gola

In alcuni casi, possono essere rimosse anche le tonsille e le adenoidi. Le adenoidi sono piccoli organi nella parte posteriore del naso, dietro al palato.
La UPPP è effettuata in anestesia totale, quindi l’uomo è addormentato e non sente dolore o fastidio durante la procedura. Tuttavia, la UPPP può causare forte dolore dopo l’intervento, a volte fino a tre settimane.
La rimozione dell’ugola può influire sulla capacità pronunciare certi suoni.
Circa la metà delle persone che si sono sottoposte all’intervento di UPPP hanno risolto completamente il russamento. Solo nell’1% dei casi si sono avute gravi complicazioni, ad esempio:

Nuovi sviluppi dell’Uvulopalatoplastica
L’uvulopalatoplastica, chiamata anche  uvulopalatoplastica laser assistita (LAUP), è utilizzata sempre più come una tecnica alternativa alla UPPP poiché ha rischi ancora più bassi.
Tuttavia, l’evidenza mostra che nel lungo termine l’UP non è così efficace come l’UPPP. Anche l’UP può causare un forte dolore post-operatorio che dura fino a due settimane.
Durante l’operazione, l’uvula e alcune parti del palato molle sono rimosse utilizzando un laser o le onde radio ad alta energia.