Rimedi per il mal di testa

INDICE


I rimedi naturali per il mal di testa possono essere molto efficaci, si può curare la cefalea anche senza medicine.

Circa il 90% delle volte, il mal di testa proviene da tensione muscolare, dallo stile di vita non regolare e dalla cattiva alimentazione, quindi la terapia naturale può risolvere la maggior parte delle cefalee tensive, piuttosto che alleviare i sintomi temporaneamente.

La maggioranza dei mal di testa è causata da disturbi dei tessuti molli, ma può essere provocata anche da patologie gravi, quindi bisogna andare prima dal medico.

I farmaci coprono solo i sintomi, ma non risolvono la causa della cefalea.
Ci sono alcuni metodi naturali che sono molto efficaci per ridurre la frequenza e la gravità del mal di testa.

Occhiali per il mal di testa

Le persone con problemi di vista (per esempio miopia o presbiopia) dovrebbero andare dall’oculista che prescrive gli occhiali adatti.

Agopuntura per il mal di testa

L’agopuntura è una terapia antica per alleviare il mal di testa cronico evitando gli effetti collaterali dei farmaci.
Si inseriscono degli aghi sottili sotto la pelle per ripristinare il flusso di energia o “qi” nel corpo.
L’agopuntura può trattare tutti i tipi di mal di testa: l’emicrania, cefalea a grappolo e quello da tensione muscolare.
Alcuni studi dimostrano che l’agopuntura ha ridotto la frequenza e la gravità del dolore.
Le persone trattate con l’agopuntura spesso riescono a non prendere le medicine per alleviare la cefalea.

Impacchi caldi e  freddi per il mal di testa

Chiunque può utilizzare questa terapia senza rischio contro il mal di testa, anche le donne incinte.
Per alleviare la tensione del collo, appoggiare un oggetto caldo sulla parte posteriore del collo.
Per un mal di testa pulsante e continuo, tuttavia, evitare il calore e applicare un impacco freddo sulle tempie.
Un impacco freddo sulla fronte riduce la dilatazione dei vasi sanguigni. Bisogna mantenere un impacco freddo sulla fronte per 10 minuti circa.
Questo metodo è più efficace se il paziente applica il freddo subito dopo la comparsa del mal di testa.
L’arteria che porta il sangue alla dura madre (la membrana esterna del cervello) passa dietro all’osso delle tempie.
Abbassando la temperatura del sangue in quella zona si dovrebbe alleviare il dolore pulsante.

Riflessologia plantare per il mal di testa

La riflessologia è un tipo di terapia naturale che si concentra sull’applicazione di una pressione su specifiche zone dei piedi o su altri punti del corpo.
È una terapia diversa dal massaggio perché la riflessologia agisce sulle terminazioni nervose, mentre il massaggio si concentra sui muscoli e sui tessuti molli del corpo.
Uno studio in Danimarca su 220 partecipanti mostra che l’81% per cento ha alleviato i sintomi del mal di testa con la riflessologia.
Quasi il 20 per cento dei pazienti ha smesso di assumere i farmaci che aveva preso prima dello studio.
Un modo semplice per utilizzare la riflessologia per curare il mal di testa è quello di premere sulla zona morbida della mano, tra il pollice e l’indice.
In alternativa, per allergia e sinusite si può massaggiare con un olio leggero sulla parte superiore di ogni dito.

lettino,chiropratica,manipolazioni,vertebrali
Lettino per la chiropratica

Osteopatia per il mal di testa

La terapia manuale comprende una serie di tecniche di manipolazione create per trattare i disturbi muscolo-scheletrici, dei nervi e dei vasi sanguigni.
Gli osteopati possono anche effettuare un attività di prevenzione per la cefalea causata dal male al collo.
Questo trattamento comprende la correzione della postura e della dieta oltre agli esercizi per la cervicale.

L’osteopatia comprende diverse tecniche di tipo nervoso, muscolare, craniale, miofasciale, la mobilizzazione articolare, ecc.

In genere, una o due visite alla settimana sono sufficienti per ridurre il mal di testa causato dai tessuti molli.
L’osteopatia può essere utile anche in caso di mal di testa mestruale cronico che si verifica tutti i mesi pochi giorni prima dell’arrivo delle mestruazioni.

Massaggio per il mal di testa

Tra i rimedi più vecchi e veloci, la massoterapia può alleviare il mal di testa perché scioglie la tensione che provoca il dolore, quindi è un ottimo rimedio per il mal di testa legato allo stress.
Massaggiare la testa a partire da sotto le orecchie e salire lentamente verso la fronte.
Continuare nel resto del cuoio capelluto utilizzando i polpastrelli.
La semplice digitopressione non è sufficiente.

Il massaggio di un bravo professionista si può fare ai bambini e alle donne in gravidanza.
Questa terapia è la più indicata per il mal di testa da cervicale.

È particolarmente efficace nel ridurre la tensione dei muscoli contratti, come quella nella parte posteriore di testa, collo e spalle e aumenta il flusso di sangue in quelle zone.
Per molte persone, il massaggio può dare sollievo dal mal di testa muscolo-tensivo.
In un piccolo studio scientifico, le persone con emicrania che effettuavano sei sessioni di massaggio settimanale avevano una minor frequenza degli attacchi e dormivano meglio durante le settimane di trattamento e le tre settimane successive rispetto a un gruppo di controllo.

La dieta per il mal di testa

Il mal di testa può essere causato da alcuni alimenti come il cioccolato, formaggi, agrumi, vino rosso e altri ancora.
È importante identificare anche gli altri fattori di rischio della cefalea tra cui lo stress, ritmi del sonno irregolari e l’eccessiva fatica.
Ad oggi, sono stati condotti solo pochi studi sull’alimentazione per determinare se le modifiche della dieta possono ridurre il mal di testa.
Tuttavia,la riduzione dei cibi grassi ha mostrato una diminuzione importante dell’intensità dell’emicrania.

ananas,frutta,vitamine,alimentazione,dieta
Corretta alimentazione

Altri studi suggeriscono che l’aggiunta di acidi grassi omega-3 alla dieta può essere utile.
La frutta o la verdura dovrebbero essere presenti in ogni pasto, si consiglia di evitare il caffè e tutte le bevande zuccherate come la Coca cola.
La carne, le uova, i latticini e i cibi fritti possono solo peggiorare la situazione.
Per raggiungere le calorie giornaliere necessarie si consiglia di mangiare dei cereali come il riso e il miglio.
Si possono sostituire i latticini e la carne con i legumi, i semi di chia o di zucca, le noci, le mandorle, i pistacchi e altra frutta secca.

Si consiglia di seguire una dieta equilibrata ed evitare di saltare i pasti o di stare a digiuno perché può provocare un attacco di emicrania.
Evitare nitrati e nitriti

Bisogna evitare alcune sostanze che possono favorire la cefalea, compresi i nitriti e i nitrati nelle carni trattate e il glutammato di sodio utilizzato come additivo per esempio nei surgelati, dadi, salumi e prodotti in scatola per esaltare la sapidità cioè migliorare o potenziare il sapore degli alimenti.

Alcuni farmaci per il cuore contengono anche i nitrati.
La caffeina, l’alcool, la Feniletilamina (si trova nel cioccolato e nel formaggio), la tiramina (contenuta nella frutta secca e nelle carni fermentate, formaggi e soia) e l’aspartame (in molti alimenti dolcificati artificialmente) sono fattori scatenanti il mal di testa per alcune persone.


Test allergologici per il mal di testa

L’emicrania può essere causata da allergie alimentari o intolleranze. Ciò è dovuto a una risposta infiammatoria nel cervello.
Uno studio condotto pochi anni fa ha dimostrato che la stragrande maggioranza delle persone che soffrono di emicrania sta meglio se elimina certi alimenti dalla dieta.
I test allergologici consentono di identificare il cibo specifico o un gruppo di alimenti che possono causare il problema.

Rimedi da erboristeria fai da te per il mal di testa

Tanacetum (nome comune Partenio)
Il Partenio è un rimedio molto conosciuto per il mal di testa, per secoli è stato utilizzato a questo scopo.
Si tratta di una medicina preventiva.
Il composto chiave è parthenolide che riduce la pressione alta dei vasi sanguigni nel cervello (ipertensione) e di conseguenza previene l’emicrania.
Non dovrebbe prendere il partenio:

  • Chi ha un’allergia alla camomilla, all’ambrosia o alle millefoglie,
  • I pazienti che soffrono di emorragie,
  • Nelle due o tre settimane prima e dopo un intervento chirurgico perché può aumentare il tempo di sanguinamento.

5-HTP
Il 5-HTP è un aminoacido che il corpo produce e rappresenta la forma intermedia tra Triptofano e Serotonina.
L’assunzione di 5-HTP causa un aumento della produzione di serotonina.
La Serotonina è una sostanza chimica che influenza l’umore, l’appetito, il comportamento e il sonno.
La ricerca ha indicato che 5-HTP può prevenire l’emicrania oltre a ridurre la frequenza e la gravità del mal di testa.
Questo prodotto si trova in erboristeria.

Magnesio
Il magnesio si trova nelle verdure a foglia verde, noci, semi, cereali integrali e negli integratori alimentari.
Questa sostanza serve per regolare i livelli di zucchero nel sangue ed è necessario per la normale funzionalità muscolare e nervosa, battito cardiaco, sistema immunitario, pressione sanguigna e per la salute delle ossa.
Gli studi hanno dimostrato che il magnesio può ridurre la gravità e la frequenza del mal di testa

Butterbur
Tra i rimedi fitoterapici per il mal di testa, il Butterbur (“Petasites officinalis”) è un’erba che può aiutare a prevenire la cefalea e l’emicrania.
Fa parte della famiglia dell’Ambrosia, quindi non dovrebbe essere presa da persone allergiche all’Ambrosia, alla calendola o al crisantemo.

Camomilla
Tra i rimedi più antichi, la camomilla è un erba naturale calmante.
Una tazza di camomilla può aiutare a calmare i nervi e ad alleviare in maniera naturale il mal di testa.
Anche i bambini possono bere una tazza di camomilla.

Ginkgo Biloba
Il Ginkgo biloba serve per alleviare il dolore da cefalea, agisce dilatando i vasi sanguigni nella testa.

Zenzero
Lo zenzero è noto per alleviare e prevenire il mal di testa. È un antinfiammatorio naturale che contiene delle sostanze in grado di ridurre il dolore.
Per il mal di testa, è meglio assumere questa erba in forma di capsule, si può mangiare un piccolo pezzo di zenzero fresco o fare un tè allo zenzero.
La tisana allo zenzero è un rimedio utile per il mal di testa da sbornia.
È possibile trovare lo zenzero nella maggior parte dei supermercati o nei negozi indiani.

 

 

Menta piperita
Si può applicare internamente o esternamente, la menta piperita può aiutare ad alleviare la cefalea. L’uso interno consiste nel bere tè alla menta. L’applicazione esterna si fa mescolando alcune gocce di olio di menta piperita in un boccettino e poi si spalma il composto massaggiando le tempie.
Un altro rimedio consiste nell’inalazione di vapore di olio di menta piperita oppure fare un bagno rilassante con profumi come la camomilla. L’idea è quella di alleviare il dolore con alcuni odori piacevoli.

Tè alle erbe
Tra  i rimedi della nonna c’è anche una calda tazza di tè alle erbe con menta, verbena o balsamo di limone per alleviare il mal di testa, specialmente se provoca anche la nausea.

Rimedi per il mal di testa
olii essenziali

Un tè fatto con le foglie di origano fresco, camomilla o rosa canina allevia la cefalea nervosa.
Le tisane alla lavanda devono essere utilizzate insieme alla melissa.

Oli essenziali per l’emicrania e il mal di testa

Per il mal di testa forte da sinusite o raffreddore inalare un vapore agli olii aromatici.

Poche gocce di olio di lavanda strofinate sulle tempie o sotto le narici sono in grado di curare un mal di testa nervoso perché questa sostanza favorisce il rilassamento.

Gli olii di rosmarino e ginepro si spalmano insieme sulla nuca, sul collo e sulle spalle, massaggiando finchè i muscoli si rilassano.
Quando l’eccessivo calore provoca il mal di testa, bisogna applicare qualche goccia di olio essenziale alla menta piperita con un impacco freddo sulla fronte o sopra la parte posteriore del collo per raffreddare il corpo.
La valeriana è efficace per calmare i nervi e come rimedio naturale per il mal di testa, soprattutto quando la cefalea impedisce un sonno riposante.
Si può assumere con degli integratori o bevendo il tè alla radice di valeriana

L’erba culinaria familiare dell’alloro contiene il pathenolides, lo stesso fitochimico presente nel Partenio che è utilizzato nel trattamento dell’emicrania.
È consigliabile provare l’alloro insieme al partenio per prevenire l’emicrania.
Il caffè e la caffeina rendono gli antidolorifici più efficaci contro il mal di testa da tensione.

Gestione dello stress per il mal di testa

Gli eventi della vita che aumentano stress, ansia e depressione sono legati all’emicrania cronica e al mal di testa.

aerobica,esercizi,ginnastica,esercizio,fisico
Aerobica

Aerobica
L’esercizio aerobico regolare, come le camminate, il ciclismo o il nuoto può ridurre l’intensità e la frequenza dell’emicrania.
In un piccolo studio scientifico, i pazienti che soffrivano di emicrania e non erano sportivi hanno effettuato un programma di ciclismo indoor di 12 settimane.
I partecipanti hanno migliorato la loro qualità di vita, hanno ridotto la frequenza e l’intensità del dolore.

Ayurveda
L’Ayurveda è la medicina tradizionale indiana e offre un paio di rimedi per il mal di testa.
Il primo consiste nell’immersione di un panno caldo con olio di senape da applicare sulla fronte per alleviare il dolore.

Il secondo rimedio consiste nel bollire i semi di coriandolo in acqua e inalare il vapore prodotto da questa miscela.
Questa terapia è usata spesso per alleviare la sinusite.

Yoga
Lo Yoga consiste in posture fisiche, respirazione, esercizi e meditazione per aumentare il rilassamento muscolare e per raggiungere un equilibrio di mente, corpo e spirito.
In uno studio scientifico sul mal di testa, i pazienti con emicrania e sono stati divisi in modo casuale in due gruppi, il primo effettuava tre mesi di terapia yoga, mentre l’altro si curava da solo.
Rispetto al gruppo di controllo, quelli che effettuavano lo yoga hanno avuto attacchi meno frequenti e meno dolorosi, oltre a meno ansia.


Esercizi di rilassamento per il mal di testa
Il respiro profondo, la musica rilassante o l’immaginazione mentale sono tra i rimedi casalinghi per il mal di testa.
Uno studio di 90 persone con mal di testa muscolo tensivo mostra che gli esercizi di rilassamento muscolare della durata di 20 minuti migliorano il sonno più dell’agopuntura.