Medicina naturale di Manuel Lezaeta Acharan

La medicina naturale secondo Manuel Lezaeta Acharan è un insieme di alimentazione corretta , equilibrio tra assimilazione dei nutrienti ed eliminazione delle tossine, esercizio fisico e stile di vita sano.

 

Teoria di Lezaeta

Salute significa normale funzionalità dell’organismo nei processi di nutrizione ed eliminazione che avvengono nell’intestino, pelle e polmoni.

La salute è di natura funzionale e non microbica, quindi se uno ha una malattia è solo l’espressione di un disordine funzionale.
Le infermità non si curano, ma spariscono con il recupero della salute, cioè della normalità funzionale.
Tutte le malattie sono caratterizzate da febbre gastrointestinale, non esistono malati senza questo problema.
A prescindere dalla manifestazione della malattia (diabete, infezione, cirrosi epatica, ecc.), la causa è la febbre e non i microbi.

febbreLa febbre indica infiammazione e congestione, inizia quando i nervi sono irritati o hanno un sovraccarico.
La febbre (oltre 37°) si verifica per effetto della reazione nervosa e circolatoria dei tessuti colpiti.

La febbre che arriva alla pelle è curativa perché permette e favorisce l’eliminazione delle impurità. Si controlla con applicazioni di acqua e terra.
Se il calore aumenta nell’apparato digerente, la digestione degenera in putrefazione che causa la produzione di tossine. Invece di nutrire, avvelena il sangue.

La febbre interna altera anche le funzioni di nutrizione ed eliminazione che devono realizzare i polmoni.
La febbre interna congestiona le viscere e causa minor circolazione sanguigna nella pelle e nelle estremità del corpo. Quindi si indeboliscono le sue funzioni di secondo rene e secondo polmone.
La medicina naturale di Lezaeta è generale e mai locale. Lui non cura i sintomi, ma normalizza le funzioni di digestione ed eliminazione.
I microbi sono agenti di vita e salute, non causano malattie.
La forza vitale è l’energia nervosa, un sangue impuro indebolisce l’attività e la potenza nervosa.
Le droghe, iniezioni, sieri, vaccini e interventi chirurgici deprimono l’attività nervosa e accorciano la vita per intossicazione, degenerazione e mutilazione dell’organismo.

I mali acuti colpiscono bambini e persone robuste.
Nelle malattie acute la febbre è sulla superficie del corpo, mentre nelle malattie croniche si trova nell’interno del ventre.
Ogni grado di aumento della temperatura interna corrisponde a 10 battiti in più del cuore.
Non si può parlare di infermità dell’udito, reni, stomaco, ecc. perché è un insieme unico, il sangue è lo stesso che irriga i vari organi.
Il contagio non esiste perché i sintomi sono causati da un disturbo funzionale, quindi sono personali, infatti non si può contagiare la cattiva digestione.
Per stare bene bisogna portare il sangue alla pelle e raffreddare le viscere.
La salute non si conquista, ma si coltiva giorno dopo giorno.

E’ sbagliato fare esercizi in eccesso per rinforzare i muscoli perché gli organi sollecitati pregiudicano le condizioni degli altri provocando uno squilibrio organico che è l’alterazione della salute.

L’uomo dovrebbe liberare l’intestino 2 volte al gg, al mattino quando si sveglia e la sera quando va a letto.

 

sangue,circolazione sanguignaSangue nella pelle e nelle mucose secondo Lezaeta

Nel corpo ci sono due rivestimenti, uno è la pelle che copre il corpo e la seconda copre le cavità del corpo (mucosa).
Ci sono due reti di vasi comunicanti, la rete dei capillari cutanei e quella delle mucose che rivestono le cavità interne dell’organismo.
Quando il sangue congestiona per vasodilatazione, sale nella rete della pelle e si abbassa la sovrabbondanza sanguinea nella rete capillare delle viscere per anemia o viceversa.
Questo è causato dalla reazione nervosa e circolatoria, mediante il conflitto termico.
La salute ha bisogno dell’equilibrio termico del corpo e dipende dal mantenimento del livello in questi vasi comunicanti, dato che il sangue porta calore.


Bisogna congestionare la pelle con la reazione nervosa e circolatoria, così si decongestionano le mucose, quindi si riattiva l’irrigazione sanguigna che attiva gli organi degenerati e indeboliti.
Quindi bisogna curare dall’esterno invece che dall’interno con farmaci e prodotti chimici.

In caso di congestione nelle viscere, c’è meno sangue per le pelle, estremità e cervello.
Gli organi congestionati lavorano male per eccesso di sangue, mentre quelli anemici peggiorano la funzionalità per scarsa irrigazione sangugina.
La pelle si indebolisce perché evitiamo il conflitto termico con l’atmosfera.
Gli indumenti inadeguati coprono il corpo e danno un calore artificiale, evitano la necessità di produrre costantemente il calore con l’attiva irrigazione sanguigna della pelle.
Gli alimenti indigesti aumentano la temperatura interna perché causano una reazione circolatoria e nervosa che provoca congestione sanguigna.
L’indebolimento della pelle aumenta il lavoro delle mucose interne in cui si dirigono le sostanze malsane che non sono state eliminate attraverso i pori cutanei.

La medicina naturale di Lezaeta attiva i sintomi acuti che difendono la vita del corpo. La medicina convenzionale confonde il sintomo con il male stesso, pretende di combattere la malattia sopprimendo le manifestazione con dei prodotti tossici (farmaci e integratori).
Il segreto per mantenere la salute è avere un equilibrio tra temperatura esterna e interna del corpo.

 

Medicina-naturale-di-Manuel-Lezaeta-AcharanCaratteristiche di un corpo sano secondo la medicina naturale di Lezaeta

Il corpo sano ha queste caratteristiche:

  • Colore uniforme e roseo con sangue rosso e fluido.
  • Pelle umida e calda (non sudata), ma non troppo
  • Corpo asciutto, ma vigoroso, il grasso costituisce materiale estraneo e dannoso,
  • Flessibilità muscolare,
  • Capelli rigogliosi,
  • Dentatura forte,
  • Sguardo chiaro e sereno,
  • Bocca chiusa,
  • Ventre liscio,
  • Spalle dritte,
  • Escrementi inodori,
  • Evacuazione due o tre volte al giorno,
  • Sudore inodore,
  • Lingua pulita,
  • Piedi caldi.

 

Lavoro ed esercizi secondo Manuel Lezaeta

Il lavoro e il movimento è vita, mentre l’inattività è morte.
Bisogna sudare per espellere i residui del consumo organico.
Lavoro è sorgente di benessere morale e materiale.

Quali sono le attività fisiche consigliate?

  • Il lavoro migliore è quello agricolo perché sviluppa il corpo mentre fa riposare e rilassare la mente.
  • Il nuoto va bene perché raffredda la superficie del corpo, ma il freddo in eccesso rischia di congestionare gli organi interni.
  • Salire le montagne e remare/vogare sono attività consigliate perché sviluppano la muscolatura e attivano le funzioni vitali.
  • Esercizi al sole e sudare con il vapore almeno 1 volta al giorno.

 

Riposo secondo la medicina naturale di Lezaeta

Per dormire bene, si consiglia di andare a letto presto perché prima di mezzanotte il riposo vale doppio rispetto a dopo mezzanotte.

  • L’ideale è dalle 20 alle 4 del mattino, 7/8 ore per un adulto e qualcosa in più per i bambini.
  • L’eccesso di sonno snerva e intossica.
  • Il letto dev’essere duro e orientato verso sud.
  • Meglio dormire con finestre aperte o socchiuse.

 

Vestiti secondo la medicina naturale di Lezaeta

Evitare vestiti stretti, il corpo ha bisogno di fare un bagno di aria, sole, luce e calore.
Usare il cotone, evitare lana e tessuti sintetici.
Le creme di bellezza fanno male e non permettono di espellere le impurità.

Areare bene le stanze e far entrare il sole dentro e dormire con le finestre aperte o semichiuse.

 

Influenza della salute sulla mente secondo la medicina naturale di Lezaeta

Un corpo sano gode di pace spirituale, mente chiara, cuore allegro e cerca il bene del prossimo perché desidera che il suo bene sia il bene comune.
Cattiveria e vizi sono causati spesso da stati patologici dell’organismo e sangue viziato.
Secondo Lezaeta un corpo malato tende ad avere dei pensieri negativi, depressione, atti di ribellione e vizi, quindi anche i disturbi mentali possono dipendere dal sangue “cattivo”.

Lezaeta è per la castità prima dei 25 anni e per evitare i rapporti sessuali frequenti.

 

Origine del cancro e dell’infiammazione secondo Lezaeta

Quando si introducono gli alimenti di origine animale (come carne, latte, uova e pesce) in uno stomaco e intestino congestionato, degenerano e causano fermentazioni malsane che privano questi alimenti delle proprietà benefiche, caricano il sangue e i tessuti di sostanze tossiche e materie estranee.
Queste sostanze irritano, congestionano, indeboliscono e distruggono gli organi del corpo meno resistenti e causano le malattie localizzate in diverse parti dell’organismo.
I sintomi sono stanchezza e infiammazione.

Le infiammazioni e i tumori sono una difesa del corpo che deposita in una parte dell’organismo il materiale proveniente dalla putrefazione intestinale che non è espulso a causa della deficiente eliminazione di pelle, reni e intestino.
Le malattie veneree e le altre hanno come presupposto l’esistenza di un terreno impuro, preparato e mantenuto nell’organismo da gravi e cronici disordini digestivi che sono gli effetti della putrefazione intestinale e della febbre interna.

 

Eliminazione delle tossine attraverso la pelle

Attaccando la pelle con il freddo si obbliga a sviluppare calore tramite una reazione nervosa e circolatoria
L’azione del sole sulla pelle congestiona il sangue in quest’organo e libera le viscere.
Anche il vapore ha lo stesso effetto.
Le applicazioni fredde danno una reazione di calore sulla pelle.
Sole e vapore attraggono sulla pelle le impurità e tossine, questo fa traspirare ma non basta per eliminare.
Si possono usare le ortiche fresche si può avere la stessa reazione sulla pelle, seguita da frizioni fredde.

Nelle infiammazioni acute e calde bisogna applicare il freddo, ma in caso di malattie croniche e pelle fredda serve l’applicazione calda.
Per calmare i dolori localizzati bisogna usare impacchi freddi che si mettono e tolgono ogni 10 minuti per una o due ore.

Il cataplasma di ricotta rinfresca rapidamente i tessuti e li decongestiona dalla febbre efficacemente.
La terra è il miglior calmante per dolori acuti e infiammatori.
Il ghiaccio paralizza la circolazione del sangue, quindi non permette di raggiungere la normalità che si cerca.

L’infermo è caratterizzato da minor forza vitale, denutrizione e intossicazione provenienti dalle fermentazioni malsane che si producono nell’apparato digerente.
Il sangue caricato di materie senza vita, inadeguate alla formazione dei tessuti vivi, deposita queste sostanze tossiche e dannose negli organi o zone più deboli dell’organismo dove minore è la difesa provocando irritazioni, dolori, congestioni, infiammazioni croniche e tumori che vengono classificati come cancro, tubercolosi, ecc.

La minor circolazione di sangue nell’organo o nella zona del corpo affetto da sostanze estranee indebolisce la vita cellulare, denutre e intossica i tessuti dove provoca il deposito sanguigno o congestione.
La congestione aumenta la temperatura,locale, favorisce la putrefazione delle materie organiche morte che lì sono depositate e deprime progressivamente per intossicazione la vita dei tessuti, la conseguenza finale è la morte cellulare.

I contadini sanno capire come sta un animale solo guardando gli occhi, i movimenti e le caratteristiche degli escrementi.
Più una persona è grassa, più è inferma.
Generalmente un grasso non supera le malattie acute perché i suoi organi degenerati cedono maggiormente di fronte alle complicazioni cerebrali, del cuore, reni, ecc. e causano una morte rapida.
Le persone troppo magre hanno anormalità organica, i loro organi soffrono di denutrizione e debolezza generale.

Se la pelle del malato è fredda, non si può fare un trattamento freddo, ma anche un impacco caldo può essere pericoloso se il polso è alto.
In questo caso l’urticazione è la cosa migliore.
Altri modi di rinfrescare l’interno del corpo sono i clisteri con acqua naturale, bagni genitali e di tronco, compresse fredde e cataplasmi di terra fredda sul ventre.

Si consiglia la terapia con frutta e verdura cruda per tutta la durata della malattia.
In questo modo si guarisce tutto tranne:

  • Lesioni dei nervi,
  • Amputazioni,
  • Problemi congeniti,
  • Esaurimento,
  • Perdita di energia causata da intossicazioni mediche.

 

Microbi,batteri,pseudomonasI microbi sono realmente nocivi secondo la medicina naturale?

Il microbo è fondamentale per eliminare le sostanze organiche in decomposizione e pulire i tessuti.
Senza i batteri, la vita vegetale e animale è impossibile.

Il raffreddore ha origine intestinale perché le infezioni sono causate da fermentazione del terreno impuro che c’era anche prima.

Le malattie “infettive” come vaiolo, rosolia, morbillo, scarlattina, ecc. sono le attività difensive dell’organismo giovane che possiede la vitalità sufficiente per causare sulla superficie crisi eliminatrici di sostanze corrotte, accumulate nel corpo a causa del sangue guasto di origine ereditaria e per putrefazioni croniche intestinali.
In questo modo il corpo espelle le sostanze estranee e dannose per l’organismo.

Nello studio dell’iride si vedono scabbia, parassiti e vermi come segni di anormalità, ma mai i microbi.

Il vaccino paralizza le difese organiche perché indebolisce la vitalità nervosa che dovrebbe proteggere la salute del corpo.

 

La respirazione secondo la medicina naturale di Lezaeta

L’aria è una risorsa quasi alimentare, contiene ossigeno e altri gas, senza di essa si muore in poco tempo.
Bisogna saper respirare, chi fa una vita sedentaria respira con metà polmone, gli alveoli polmonari si distendono solo con respirazioni prolungate e profonde.
Se il ventre è sovraccarico o con un contenuto in fermentazione preme sul diaframma e riduce la capacità respiratoria, quindi impedisce una respirazione ampia, soddisfacente e completa.
Bisogna respirare con la bocca chiusa, altrimenti c’è un anomalia a livello di naso, polmoni o gola.

La pelle è il secondo polmone e il secondo rene, è fondamentale, con scottature o bruciature estese si muore.
La vita sedentaria e rinchiusa provoca malattie perché evita il conflitto termico con l’atmosfera che tonifica e e purifica la pelle.
Il freddo obbliga la pelle a difendersi e quindi attiva le terminazioni nervose che fanno produrre maggior calore, attirando sulla superficie la febbre interna.
La cosa migliore sarebbe fare esercizi al mattino a corpo nudo.

 

Il ruolo del sistema nervoso

Tutte le malattie sono causate da un sistema nervoso che permette di sfogare le impurità del sangue e dell’organismo in generale.
Il sistema nervoso è l’organo della sensibilità, movimento e forza. Dirige i processi di nutrizione ed eliminazione.
Il sistema nervoso reagisce alle necessità e previene le reazioni, è pronto alla difesa di nemici della salute e vita organica.
Se la digestione degenera in putrefazione, il sistema nervoso elimina il malsano attraverso la diarrea.
Provoca anche il catarro, muco dal naso, vaginale e le suppurazioni purulente che escono dall’uretra.

Il sangue puro mantiene i nervi sani, quello impuro no.
Bisogna stimolare i nervi della superficie (pelle) come quelli delle mucose di stomaco e intestino, così si decongestiona il sistema digerente.

 

Ruolo della pelle secondo la medicina naturale di Lezaeta

La pelle è come un secondo polmone e un secondo rene, assorbe ossigeno ed espelle i rifiuti.
La respirazione deve avvenire attraverso il naso perché così l’aria si riscalda e si filtrano le impurità.
Chi si nutre d’aria ha meno bisogno di alimenti.

Se la pelle è fredda e pallida non può purificare il sangue attraverso i pori.
Un bagno caldo raffredda la pelle, quindi peggiora la situazione.

Si consiglia il lavaggio del sangue in cui il bagno di sole è seguito da frizioni fredde.

Quando si suda a letto, si consiglia di asciugare il sudore con un panno bagnato con acqua fredda e vestendosi senza asciugarsi o tornando a letto per 20 minuti circa.
La pelle deve stare a contatto con l’aria, non dev’essere immersa nell’acqua.
Non bisogna lanciarsi di colpo nell’acqua fredda, questo provoca congestione, sincope e morte.
Per esempio, una persona svenuta si risveglia se si bagna il viso con acqua fredda.
Idem dopo aver orinato, se si bagna la zona avrà un istinto a urinare ancora.

 

L’eliminazione secondo la medicina naturale di Lezaeta

Nell’essere umano, passati i 50 anni la salute dipende solo dalla disintossicazione
Si può vivere giorni senza mangiare, ma non si può stare 24 ore senza evacuare l’intestino perché si avvelena.

L’uomo ha 3 cause di morte: incidente, vecchiaia e intossicazione.
Gli alimenti cotti si digeriscono dopo 4/6 ore, quindi l’eliminazione dopo 24 ore è indice di impurificazione organica perché le tossine rimangono troppo tempo nell’intestino.
Con gli escrementi si trattengono anche la bile e altri rifiuti organici.
La bile è un prodotto velenoso come l’urina, in un adulto raggiunge la quantità di un litro al giorno che dev’essere espulsa dall’intestino.

Una persona sana ha mani e piedi caldi, ma testa fresca.
Eruzioni, foruncoli e pustole e ulcere non devono essere soffocate.

 

Curare e rigenerare secondo la medicina naturale di Lezaeta

Il riposo che va di moda oggi non risolve niente, anzi peggiora la situazione perché impedisce la rinnovazione organica.
Serve un bagno d’aria al mattino, aria fresca o fredda, questo provoca la reazione termica.
Il bagno d’aria consiste in mettersi davanti alla finestra aperta al mattino e fare delle flessioni inspirando con il naso ed espirando con la bocca.

 

Il diguno secondo la medicina naturale di Lezaeta

Il digiuno è ottimo perché tutta l’attività del corpo è focalizzata sull’eliminazione di tossine e fa riposare l’apparato digerente.
Si consiglia sia nei disturbi acuti che in quelli cronici.
Se un bambino non vuole mangiare bisogna aspettare che sia lui a chiederlo, non imporlo con le minacce.
Un animale malato o ferito non mangia e aspetta finché ritorna la normalità organica.

Il digiuno è una delle terapie migliori per i problemi di digestione, può essere assoluto negli adulti, ma con frutta nei bambini. Bere molta acqua.
La debolezza non si combatte mangiando di più.

La denutrizione non è causata da mancanza di alimenti ma dall’incapacità di elaborazione e assorbimento a causa della putrefazione intestinale che fa incorporare nell’organismo sostanze corrotte e alterate.
Il digiuno può durare 1-2 giorni una tantum, oppure può essere regolare, un giorno a settimana/bisettimanale o mensile.
Il digiuno permette di elaborare le idee con più chiarezza e prontezza di riflessi.

 

Fitoterapia nella medicina naturale di Lezaeta

Per le ferite, piaghe ed ulcere bisogna applicare il decotto di coda cavallina (equisetum arvense) oppure si può fare un cataplasma con la polpa o la pasta della stessa, si schiaccia in un mortaio e poi si applica.
Nelle emorragie nasali si aspira il vapore.
In caso di febbre alta, il tè di coda cavallina è ottimo
Come bevanda si usano 30gr in un litro d’acqua, mentre per lavanda e lavaggio si usano 100gr per ogni litro.

Uso dei semi di lino
La farina dei semi di lino si può usare per un cataplasma.
I semi di lino e le prugne secche sono ottimi per regolarizzare l’intestino, ma devono essere macerate 7/8 ore.
In caso di stitichezza, meteorismo, o diarrea, bisogna applicare il cataplasma di fango sul ventre.
Per la stitichezza si consigliano i semi di lino in ammollo durante tutta la notte ed eventualmente prugne secche.
Eventualmente clistere di acqua fredda se non si ha evacuato.

La pomata di fieno greco si prepara riducendo in polvere le sementi e impastando con l’acqua del decotto di coda cavallina.
Si scalda finché diventa una crema e poi si applica.
Si usa la polvere anche per gargarismi, bruciori e irritazione della gola.

Ortica
E’ ottima perché il suo succo provoca infiammazione della pelle, ottima per anziani, tisici e asmatici.
Dopo bisogna fare la fregagione fredda.

 

alimentazione,dieta-naturaleAlimentazione e dieta quotidiana

Colazione: frutta e verdura crude, ok miele, in mancanza vanno bene la frutta secca e i fiocchi d’avena messi in ammollo in acqua fredda 20 min.

Pranzo: insalata cruda con olive, uovo sodo, ortaggi cotti al vapore o no, con solo olio crudo, ricotta, formaggio fresco e pane integrale.
No carne, fritture, condimenti con pepe e senape.

Cena: uguale al pranzo, ma in quantità ridotte, il pane integrale o tostato.
Un giorno a settimana solo frutta cruda.

Non si può curare tutto con frutta e verdura crude, un apparato digerente congestionato può degradare tutti gli alimenti, quindi prima bisogna abbassare la febbre interna.
Questi consigli alimentari non servono solo per abbassare il colesterolo, diabete e per le malattie del sistema digerente (gastrite, reflusso gastroesofageoemorroidi, ecc.), ma per tutte le malattie in generale (per esempio l’herpes zoster, ipotiroidismo, mal di gola) e per il benessere della persona.

L’acqua da bere è quella di ruscello o fiume, non quella di mare o stagno che è morta. Deve raccogliere gli elementi atmosferici, aria, energie magnetiche, solari ed elettriche.
L’acqua migliore è quella contenuta in frutta e verdura.

Limiti della medicina convenzionale

In caso di trauma o ferita, la prima cosa che si verifica è l’infiammazione che non va mai contrastata perché è un meccanismo del corpo per guarire.
In caso di raffreddore, gli starnuti sono i mezzi secondo cui la natura libera le cavità nasali.
La tosse permette all’uomo di liberare il catarro.

Riposo

Stare a letto causa:

  • Respirazione incompleta
  • Digestione difficile
  • Circolazione ridotta
  • La pelle è soffocata da indumenti e coperte.

 

Guarigione con il metodo Lezaeta

I flussi vaginali e uretrali, le eruzioni, suppurazioni, diarrea, dolore, prurito e raffreddore sono manifestazioni favorevoli che promettono il sicuro e completo ristabilimento della salute.
Sono il mezzo del corpo per liberarsi dalle impurità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code