Scompenso cardiaco congestizio

INDICE

Lo scompenso cardiaco si verifica quando il cuore non riesce a pompare una quantità di sangue sufficiente per soddisfare il bisogno del corpo oppure deve aumentare la pressione per soddisfare le esigenze dell’organismo.
Lo scompenso cardiaco acuto congestizio è una malattia grave e una delle cause più frequenti di ricovero in pronto soccorso.
Il cuore è diviso in quattro cavità.
L’atrio destro riceve il sangue ricco di anidride carbonica dalla vena cava superiore e inferiore.
Il sangue fluisce poi nel ventricolo destro e quindi arriva all’arteria polmonare nei polmoni.
L’atrio sinistro riceve il sangue ossigenato dalla vena polmonare e lo pompa nel ventricolo sinistro. Successivamente scorre nell’aorta e in tutte le parti del corpo.

dottoressa,camice,cardiologo

In caso di ridotta funzionalità del ventricolo sinistro, il cuore non è in grado di pompare una quantità sufficiente di sangue.
Questo disturbo è chiamato insufficienza cardiaca.
L’ indebolimento del muscolo cardiaco può essere causato da:
1. Malattia dell’arteria coronaria,
2. Disturbi di una valvola cardiaca
3. Ipertensione arteriosa

A seguito di insufficienza cardiaca, i tessuti soffrono per la limitata disponibilità di ossigeno.


 

Tipi di scompenso cardiaco

Lo scompenso cardiaco è classificato in due categorie: sistolico e diastolico.

  • Lo scompenso cardiaco sistolico si verifica quando l’azione di pompaggio del cuore diventa meno potente. Si misura considerando la ‘frazione di eiezione’: un dato che tiene conto dei volumi di sangue che si trovano nel cuore. In caso di insufficienza cardiaca sistolica, la frazione di eiezione è ≤40%
  • Lo scompenso cardiaco diastolico si riscontra quando il cuore si irrigidisce durante la diastole (fase in cui il muscolo cardiaco si sta rilassando e riempiendo di sangue). Il cuore non si riempie completamente di sangue. Questa patologia si diagnostica con un’eco-Doppler. La frazione di eiezione è normale o superiore al 55% in caso di insufficienza cardiaca diastolica. Le donne hanno più probabilità di sviluppare questa patologia rispetto agli uomini.

Lo scompenso cardiaco a bassa portata è causato da un sovraccarico del cuore per l’ipertensione o da alterazioni del miocardio:
1. Miocardiopatia,
2. Alterazioni della conduzione cardiaca o del ritmo,
3. Infarto del miocardio.
Lo scompenso cardiaco ad alta gittata è causato da un aumento persistente della pressione diastolica ventricolare.
Generalmente è causato da:
1. Anemia,
2. Ipertiroidismo,
3. Morbo di Paget,
4. Fistole arterovenose,
5. Condizioni come la gravidanza.

Scompenso cardiaco retrogrado si verifica quando un ventricolo non riesce a pompare normalmente il sangue, quindi la pressione aumenta e provoca la ritenzione idrica.
Lo scompenso cardiaco anterogrado è causato dalla riduzione del flusso sanguigno renale che è provocato dal mancato svuotamento del ventricolo sinistro del cuore.
Generalmente l’insufficienza cardiaca anterograda e retrograda si verificano insieme.


 

Cause di insufficienza cardiaca congestizia

Lo scompenso cardiaco può essere associato a patologie che compromettono la capacità del cuore di fornire sangue ai tessuti.
Gli anziani hanno un rischio maggiore di soffrire di questa patologia: con l’età tutti i muscoli si indeboliscono, anche il cuore.

  1. Le arterie coronarie sono i vasi sanguigni che irrorano il cuore. Quando una placca restringe queste arterie, esse non riescono a fornire abbastanza sangue al cuore con conseguente insufficienza cardiaca.
  2. L’alta pressione (o ipertensione) aggiunge carico al cuore che deve pompare con più forza. Il muscolo potrebbe non tenere il passo di questo carico di lavoro aggiuntivo. I rischi di un infarto del miocardio, un ictus o un’insufficienza cardiaca sono più alti.
  3. La miocardite si riferisce a un’infiammazione del miocardio. Di solito è causata da un’infezione virale. Questa patologia indebolisce l’azione del cuore e può causare insufficienza cardiaca congestizia o un attacco di cuore.
  4. La malattia cardiaca congenita è un’anomalia nella struttura del cuore presente alla nascita. Il difetto può essere presente nella parete cardiaca o nelle valvole. L’esito potrebbe essere un flusso anormale di sangue nel muscolo.
    I difetti cardiaci alla nascita causano lo scompenso cardiaco nei bambini.
  5. La cardiomiopatia è caratterizzata da una debolezza del muscolo cardiaco. La malattia rende difficile pompare il sangue in modo efficace.
  6. L’aritmia cardiaca evidenzia un’anomalia del tasso di contrazioni muscolari nel cuore. E’ caratterizzata da un battito cardiaco irregolare ed è causata da un’anomala attività elettrica nel cuore.
  7. L’ipertiroidismo è dato da un’eccessiva produzione della tiroxina, un ormone dalla ghiandola tiroide. L’ipertiroidismo accelera il metabolismo e provoca un battito cardiaco accelerato e irregolare. Può anche alzare la pressione sanguigna.
  8. Lo scompenso cardiaco può essere associato anche a valvole danneggiate, emocromatosi, amiloidosi, anemia, esposizione a tossine, cocaina e agenti chemioterapici.


 

Fattori di rischio dello scompenso cardiaco congestizio

✦ Età,
✦ Abuso di fumo e alcol,
Obesità,
✦ Stile di vita sedentario,
Ipertensione arteriosa,
Diabete,
✦ Storia familiare di insufficienza cardiaca,
Sindrome metabolica,
✦ Dieta ricca di colesterolo e grassi saturi,
✦ Assunzione eccessiva di sale,
Ansia, stress e depressione,
✦ Episodi precedenti di infarti


 

Segni e sintomi di scompenso cardiaco acuto congestizio

L’incapacità del cuore di pompare il sangue ossigenato si manifesta con diversi sintomi. Lo scompenso cardiaco può essere acuto o cronico. Nell’insufficienza cardiaca acuta i sintomi si sviluppano improvvisamente e peggiorano rapidamente. I segni dell’insufficienza cardiaca cronica evolvono gradualmente. I segni di questa patologia sono i seguenti:

  1. Mancanza di respiro,
  2. Debolezza,
  3. Caviglie e gambe gonfie,
  4. Battito cardiaco accelerato (il cuore aumenta i battiti per compensare la riduzione del sangue pompato),
  5. Aumento di peso improvviso (dovuto all’edema),
  6. Tosse,
  7. Ascite o accumulo di liquido nella cavità addominale,
  8. Dolore al petto,
  9. Nausea e perdita dell’appetito.
  10. Insonnia,
  11. Irrequietezza,
  12. Cefalea,
  13. Calo della minzione,
  14. Cianosi,
  15. Estremità articolari (mani e piedi) fredde,
  16. Aumento della pressione nella giugulare,
  17. Fegato dilatato.

Scompenso cardiaco congestizioLe donne hanno maggiori probabilità di sviluppare respiro affannoso, affaticamento, gonfiore e aumento di peso. La ritenzione idrica e il gonfiore possono interessare le caviglie. Altri sintomi che si osservano nelle donne sono i seguenti:

  1. Rigonfiamento della vena del collo,
  2. Tosse secca persistente,
  3. Dolore toracico,
  4. Aumento della frequenza cardiaca,
  5. Minzione frequente nella notte.

Questa patologia è rara nei giovani, mentre è frequente negli anziani. I sintomi che si osservano nei giovani sono i seguenti:

  1. Mancanza di respiro e ortopnea (dispnea da sdraiati),
  2. Svenimenti,
  3. Shock,
  4. Accumulo di liquidi,
  5. Gonfiore delle caviglie e ai piedi,
  6. Nausea,
  7. Perdita di appetito,
  8. Mal di pancia,
  9. Arresto cardiaco (può causare la morte).


I sintomi peggiorano solitamente nella fase avanzata dell’insufficienza cardiaca congestizia. I segni di scompenso cardiaco avanzato sono i seguenti:

  1. Edema periferico,
  2. Edema polmonare (liquido nei polmoni),
  3. Difficoltà a respirare in posizione sdraiata,
  4. Insufficienza renale,
  5. Difficoltà a mantenere la concentrazione,
  6. Tosse persistente con catarro rosato,
  7. Fibrillazione atriale (è una complicazione che si verifica spesso),
  8. Gonfiore delle gambe, piedi e addome.

Lo scompenso cardiaco è tra le cardiopatie che possono causare la morte improvvisa.

 

Differenze tra lo scompenso cardiaco del lato destro del cuore con quello sinistro

Sintomi
I sintomi generali dell’insufficienza cardiaca si verificano in entrambi i distretti ma ci sono alcune caratteristiche che possono identificare se la causa è nella parte destra o sinistra.

1. L’insufficienza cardiaca sinistra compromette il flusso aortico che è legato direttamente all’afflusso di sangue al cervello e al corpo. Quando è interessato questo lato, la persona si sente senza fiato. L’individuo sembra affaticato, senza energia e lamenta dolore toracico. Se si tratta di un infarto sinistro è seguito da tachicardia (alta frequenza cardiaca), pallore in volto, estremità fredde e sudorazione. L’edema polmonare si può presentare assieme a questa patologia cardiaca.

2. Quando è interessato il settore destro il paziente prova debolezza e fatica. La persona presenta respiro corto (anche senza sforzo) e tosse.
Altri sintomi caratteristici sono i seguenti:

  1. Dolore addominale,
  2. Perdita di appetito,
  3. Dolore toracico,
  4. Anoressia.


 

scompenso cardiaco,pressioneDiagnosi di scompenso cardiaco acuto congestizio

I sintomi di insufficienza cardiaca congestizia si possono confondere con i segni di altri disturbi respiratori.
I medici valutano il paziente effettuando degli esami fisici e strumentali.
Bisogna escludere delle malattie che danno sintomi simili come la BPCO (Broncopneumopatia cronica ostruttiva).
Le prove e gli esami che vengono utilizzati sono i seguenti:

Risonanza magnetica,
✦ Ecocardiografia,
Elettrocardiogramma (ECG),
✦ Esercizio di stress cardiaco,
✦ Test di funzionalità polmonare,
Radiografia del torace (può mostrare le dimensioni del cuore e la presenza di un versamento pleurico),
✦ Angiografia,
Esami del sangue,
Esami delle urine (in caso di scompenso il peso specifico delle urine è maggiore a causa del minor flusso di sangue ai reni).

 

BNP: Test per il cuore

Si esegue un esame del sangue e si misura il livello di BNP (peptide natriuretico cerebrale). Questo dato serve per capire se il paziente ha una patologia cardiaca. Un cuore sano batte lentamente e spinge il sangue agli organi del corpo.

Un miocardio malato deve lavorare di più e batte più velocemente per pompare la giusta quantità di sangue.
Più il cuore fatica, più i ventricoli producono BNP.
Se i livelli sono alti, la persona potrebbe avere un’insufficienza cardiaca congestizia. Se il paziente ha una malattia cardiaca, il test consente di valutare l’effetto del trattamento somministrato.

Risultati del Test BNP
Il BNP è un ormone proteico che svolge un ruolo importante nella regolazione della circolazione. Il BNP favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni e l’escrezione del sale e dell’acqua attraverso i reni, aiuta la pressione sanguigna a rimanere bassa e riduce il carico di lavoro al cuore. Quando il cuore è in sovraccarico aumenta il livello BNP. Ci sono discrete probabilità di avere dei falsi positivi. La diagnosi di insufficienza cardiaca è confermata con altri esami come l’ecocardiografia. Anche le persone affette da una malattia renale potrebbero avere dei livelli elevati. Un aumento fisiologico nel BNP è dato dall’avanzare dell’età.

I valori normali di BNP nel sangue
Se il valore è minore di 100 pg/mL (picogrammi per millilitro) non bisogna preoccuparsi. Valori superiori a 400 pg/mL indicano che esiste una probabilità del 95% di avere un infarto; sono necessari ulteriori test se il valore è compreso tra i 100 pg/mL e i 400 pg/ml. Il livello normale può essere considerato tra 0.5 e 30 pg/mL.

 

Le fasi dello scompenso cardiaco acuto congestizio

L’insufficienza cardiaca acuta congestizia è una malattia progressiva che peggiora col tempo. Quando la patologia si aggrava, colpisce altri organi del corpo come i polmoni e i reni.
Dopo un primo periodo silente, si avverte una lieve debolezza, ma ciò non pregiudica le attività della vita quotidiana.
Successivamente qualsiasi tipo di attività quotidiana può diventare difficile.


Questa fase è caratterizzata da affaticamento e palpitazioni cardiache.
Quando la malattia progredisce per i pazienti è difficile eseguire gli esercizi.
Il battito cardiaco anormale si può sentire anche durante uno sforzo fisico di bassa intensità.
In questa fase il cuore non funziona correttamente e tutto il corpo ne risente.
Nel quarto stadio (ultimo), lo scompenso non risponde alle terapie.
Le attività quotidiane del paziente sono gravemente compromesse.
I sintomi del paziente comprendono la mancanza di respiro, i piedi gonfi e la tosse persistente.
In questa fase, il paziente è terminale.


 

Terapia per lo scompenso cardiaco acuto congestizio

Nella fase iniziale, lo scompenso cardiaco acuto congestizio si può curare con diversi farmaci. Gli ACE-inibitori (enzima di conversione dell’angiotensina) si somministrano per espandere i vasi sanguigni e migliorare il flusso sanguigno.
I beta-bloccanti sono utilizzati per abbassare la pressione alta. La digitale migliora la forza dei muscoli del cuore.


Il medico prescrive spesso i diuretici per facilitare l’eliminazione di acqua e sale dal corpo, per esempio la Furosemide (Lasix).
Alcune medicine come i farmaci anti-infiammatori non sono adatti e sono da evitare. Si monitora la condizione del paziente con frequenti visite a intervalli regolari di tempo.

Il trattamento per le persone anziane consiste nell’operazione chirurgica se non rispondono al trattamento farmacologico.
L’intervento di bypass coronarico permette di allargare le arterie coronarie.
Quando il cuore è molto debole e la frequenza cardiaca è bassa si possono inserire dei dispositivi pace-maker. Nei casi più gravi è necessario un trapianto di cuore.

Le cure naturali comprendono una dieta con degli alimenti a basso contenuto di grassi e basso contenuto di sodio. Si dovrebbe limitare il consumo di alcool, caffeina, smettere di fumare e mantenere un peso corporeo proporzionato.
Bisogna bere una quantità di acqua limitata, non oltre 1,5 litri perché i reni non sono in grado di gestire una quantità molto superiore.


 

Quanto si può vivere? La prognosi del paziente con scompenso cardiaco

La mortalità entro il primo anno per questa patologia è di circa il 20% dalla diagnosi.
Il 50% dei pazienti muore entro 5 anni.