Proprietà della cipolla

INDICE


La cipolla è uno degli alimenti più importanti e preziosi sia dal punto di vista alimentare-culinario che da quello fitoterapico.

Questo vegetale popolare conosciuto in tutto il mondo sta alla base di molte cucine.
È uno degli elementi essenziali in moltissimi piatti e salse, qualche produttore prepara anche la marmellata (buona se spalmata su carni, arrosti o sugli antipasti).

Si può consumare intera, a fettine

Proprietà della cipolla
Proprietà della cipolla

per insalate di stagione, bollita con altre verdure, alla griglia, nella frittata, nei tortini, in sugo per la pasta, con altri vegetali o con carne e pesce.

Le cipolle devono essere consumate rigorosamente fresche!

Ma quali sono le virtù di questa protagonista chiamata anche “ Regina della cucina”

Alla cipolla sono stati attribuiti effetti terapeutici su un’ampia gamma di disturbi: raffreddore, diabete, obesità, gotta, reumatismi cronici, Cistite, stipsi, lievi squilibri ormonali (soprattutto, sembra, l’ipertiroidismo), disturbi della sfera sessuale, inoltre è un coadiuvante terapeutico dell’ipertrofia prostatica, preventiva dei calcoli biliari e della senescenza.
Una delle sue proprietà è quella di essere un sedativo naturale, quindi è molto utile a conciliare il sonno.

Ha la proprietà di diminuire il colesterolo, i trigliceridi e i lipidi presenti nel sangue. Alcuni composti presenti nella cipolla hanno effetti antiossidanti e antinfiammatori  É diuretica, depurativa, fa bene alle vie respiratorie, nella rinite allergica, nell’angina, nelle faringiti, polmoniti e bronchiti, l’olio essenziale di cipolla ha importanti proprietà analgesiche ed espettoranti. La cipolla combatte l’arteriosclerosi, porta beneficio al cuore e arterie, previene il rischio di infarto, è utile nelle affezioni all’apparato urinario, ed è indicata anche contro le fermentazioni intestinali perché facilita la digestione. Questo ortaggio contiene vitamina C, vitamina E, ferro, selenio, iodio, zinco e magnesio.
Attraverso le varie epoche storiche, la cipolla è sempre stata molto stimata per le sue innumerevoli proprietà . Nella medicina tradizionale la cipolla era usata esternamente per trattare ferite, infezioni, punture d’insetti; per uso interno aiutava guarire da tosse, bronchite, asma, mal di testa e disordini gastro-intestinali.

Componenti principali:

Olio essenziale (0,015-0,05%) contenente disolfuri allilici, etere allilico, aldeide allilica, catecolo, acido protocatechico.
Proteine (1,70%), zuccheri (2,6%), lipidi (0,10%), vitamine A, B e C, inulina, pectina, quercetina, pirocatechina, sali di acidi organici glicolico, caffeico, clorogenico (ad azione colagogo-coleretica), flavonoidi,sali minerali: (sodio, potassio, calcio, fosforo, fluoro, ferro, zolfo, iodio, silicio).
Enzimi termolabili (fosfatasi, diastasi e ossidasi); glucochinina (ad azione insulino simile).

Per via dei Composti organo-solforati; per intenderci quelli che danno il sapore e l’odore alla cipolla, sì, gli stessi che fanno lacrimare gli occhi quando si taglia, suggeriamo di immergerle in acqua ghiacciata una decina di minuti, prima di affettarle , aiuta ad attenuare la lacrimazione, il sapore e inoltre la rende più fresca, più digeribile e molto croccante soprattutto quando è consumata cruda.

Se hai difficoltà a digerirla, per ovviare a questo inconveniente ti consiglio di iniziare con piccole quantità cotte inserite in pietanze. Sicuramente la varietà delle cipolle dipende anche sulla digeribilità!
Quelle bianche hanno un gusto più leggero e sono più adatte ad essere consumate crude nell’insalata.

Il tipo di cipolla con il sapore migliore è quella di Tropea, è dolce, di colore rosso, adatta per la cottura e cruda.
Le più indigeste sono le gialle , sia cotte che crude, sono più adatte per soffritti e cotture al forno.

La cipolla è Amica della nostra Salute, ecco alcune proprietà:

Acne : valido rimedio naturale contro i brufoli, siapplica sul viso una maschera fai da te a base di cipolla e farina d’avena, oppure si utilizzano direttamente fette di cipolla fresca.

Anticalvizie – anticaduta dei capelli.
Ricetta dell’antica scuola medica di Salerno: infondere per 7 giorni in un litro di alcool a 60° tre grosse cipolle affettate, filtrare.
Far bollire 2 cucchiaini di corteccia frantumata di quercia in 1/2 litro d’acqua fino a ridurla a una tazza.
Filtrare e unire all’estratto di cipolla.
Usare per frizioni quotidiane al cuoio capelluto per alcune settimane.

Naturalmente, non sostituisce il parere di un medico.

Modi di dire sulla Cipolla

Coperto come una cipolla • Coperto da molti indumenti indossati l’uno sopra l’altro, in genere per difendersi dal freddo.
Doppio come le cipolle • Falso, ipocrita, detto in particolare di una persona che non fa mai capire quello che pensa in realtà, che nasconde sempre qualcosa, paragonata alla cipolla che si compone di tanti strati sovrapposti.
Strofinarsi gli occhi con la cipolla • Fingere di piangere; fingere un dolore che in realtà non si prova.
Allude alla sostanza volatile emanata dalla cipolla, che irrita gli occhi e provoca un’involontaria lacrimazione.

Le cipolle sono sempre oggetto di interesse, soprattutto quando si confermano essere utili e curiose.

“ Tradizioni“ Ci sono persone che custodiscono un’antica tradizione tramandata di generazione in generazione nella famiglia, per esempio scoprire che tempo farà l’anno venturo dalle cipolle.
“ Sagre “, giornate di festa a favore della cipolla, il paradiso di chi ama la degustazione di ottimi piatti tipici a base di questo prodotto miracoloso della natura.
Si fanno concorsi sulla cipolla più grossa, cercando di sfruttare al meglio l’elemento novità e la qualità.

Ricette con la cipolla

Linguine al mod éd ca’ mia (linguine al modo di casa mia) o alla carrettiera

Cuocere le linguine in acqua, affettare 2 cipolle molto sottili e far cuocere a fuoco medio in poco olio con due spicchi d’aglio tritati,  io ci metto anche il peperoncino.
In un’altra padella antiaderente far dorare del pane grattugiato senza aggiunta di grassi, questo servirà al posto del formaggio.
Quando la pasta è cotta e scolata, unirla al sughetto preparato, spadellare a fuoco vivo giusto un attimo per insaporire.
Aggiungere una spolverata di prezzemolo e servire.
Ricorda di mettere in tavola il pangrattato dorato al posto del formaggio.

Salsina di cipolla

Affettare 2 cipolle sottilissime, buttare in padella con una grossa noce di burro, 1 foglia di alloro, 1 cucchiaio di zucchero, 3 cucchiai di aceto bianco, 3 cucchiai di vino bianco, mezzo mestolo di acqua.

Quando saranno cotte, togliere la foglia di alloro, frullare le cipolle, si può aromatizzare con 1 cucchiaino di zenzero grattugiato fresco.

Si può gustare direttamente su una fetta di pane tostato ( bruschetta ), accompagnata ad un fritto vegetariano oppure abbinata ad  un arrosto di carne.

Cipolle bianche al forno

Tagliare le cipolle a fette alte quasi un centimetro, metterle su una placca da forno ben distesa, irrorare con olio di oliva e un bicchiere di vino bianco, un po’ di sale fine e una spolverata di spezie aromatiche. Infornare a 180 gradi.

Ricetta per le spezie aromatiche :
Mescolare questo elenco di spezie secche in parti uguali: 1 cucchiaino di timo, 1 cucchiaino di rosmarino ecc..
Se c’è una spezia che piace di più (timo, rosmarino, salvia, origano, maggiorana, alloro, prezzemolo, ginepro, finocchio, erba cipollina.), mettere 2 cucchiaini.
Si devono macinare tutte insieme riducendole in polvere.
In alternativa si possono lasciare anche così come sono.
Queste spezie si possono utilizzare : per inasprire verdure alla griglia, tofu, aggiungere aglio tritato al momento per la marinatura oppure aggiungere un buon pizzico alla farina per la preparazione di scaloppine.
Si può preparare del pangrattato con aggiunta di aglio, prezzemolo fresco e Pecorino grattugiato,(e spezie aromatiche), questo pane rinforzato si utilizza per la preparazione di:

  • pomodori e cipolla,
  • Ripieni di questo pane e cotti al forno,
  • Per l’impanatura di pesce da fare alla griglia.

Un piccolo segreto! qualunque piatto cotto al forno (torte, arrosti, verdure, ecc.) sarà pronto e a cottura giusta quando sprigiona tutto il suo aroma e profumo.

Sugo alle cipolle di Tropea

Mettere a bagno per 10 minuti circa 1 kg. di cipolla tagliata a fettine sottili.
Far rosolare bene senza bruciacchiare in olio di oliva, sfumare con 1 bicchiere di vino bianco.
Quando è evaporato il vino, aggiungere sale, cuocere per un’ oretta coperto e se necessario aggiungi brodo vegetale.

Quando è cotto risulta una crema rosata adatta per condire pasta corta di tipo “sedani, penne, tortiglioni”.
Sempre spadellare a fuoco vivo per qualche minuto, completare con un filo di olio di oliva, una spolverata di pepe nero e formaggio grattugiato.


Crostata di cipollotti
Preparare la pasta sfoglia con 250 gr. farina OO,  125 gr. margarina o burro, 1 uovo, 1 pizzico di sale, ½ guscio d’uovo di acqua.
Lasciare a riposo e stendere su uno stampo da torta fino ai bordi, bucherellare la pasta con una forchetta.

 

Per il ripieno
Stufare 800 gr. di cipollotti affettati con anche la parte verde in 30 gr. di burro. Fuori dal fuoco unire 2 rossi d’uovo, 2 cucchiai di farina, 150 cl. di panna liquida e sale. Mescolare tutto e versare sulla pasta sfoglia preparata nello stampo. Infornare a 180 gradi per 30 /40 minuti.


Fegato con cipolla
In padella mettere un po’ di olio e burro, quando inizia a soffrire unire una manciata di prezzemolo e la cipolla, tanta cipolla, mescolare, cuocere coperto a fuoco basso, bagnare ogni tanto con brodo caldo.
Passati 30 minuti quando le cipolle risulteranno morbide, unire le fette di fegato e alzare la fiamma, cuocere per non più di 5 minuti, se necessario bagnare con brodo caldo.

Togliere dal fuoco, salare e irrorare con qualche goccia di succo di limone o zenzero fresco.
Servire accompagnato da crostini di pane tostato.