Perdita di equilibrio

INDICE

La perdita di equilibrio è un disturbo che provoca instabilità o vertigini.
La persona che soffre di questo disturbo può avere la sensazione di cadere in avanti, in dietro, verso destra o verso sinistra.


 

Cause della perdita di equilibrio

Cinetosi (mal d’auto o mal di mare)

La cinetosi è una sensazione simile alla nausea causata da uno spostamento in automobile, in autobus, in barca o in aereo.
Generalmente si verifica dopo una crociera sull’oceano o altri viaggi in mare. Solitamente, i sintomi vanno via in poche ore ogiorni dopo che si raggiunge la terra. Tuttavia, i casi più gravi possono durare mesi o addirittura anni.

Perdita di equilibrio,ragazza,caduta

Ipotensione posturale
La pressione bassa può causare capogiri e svenimento momentaneo quando si rimane in piedi.
Questo disturbo si verifica alzandosi al mattino oppure quando il paziente si alza dalla posizione seduta.

Gravidanza
Durante la gravidanza, la donna può soffrire di vertigini, perdita di equilibrio, battito cardiaco accelerato e sudorazione eccessiva.

Malattie degli occhi
La cataratta e il glaucoma provocano problemi alla vista e all’equilibrio. L’equilibrio migliora dopo un’intervento chirurgico per la cataratta.

Ansia
Le vertigini possono sono causate dall’ansia, soprattutto dagli attacchi di panico, stress e altri stati emotivi.


 

Perdita di equilibrio e disturbi del metabolismo

Intossicazione
I sintomi dell’intossicazione sono l’euforia, tempi di reazione più lenti, vertigini, confusione, torpore ecc.

Carenza di vitamina B12
I sintomi della carenza di vitamina B12 sono stanchezza, pallore, debolezza, sonnolenza, intorpidimento, ecc.

Intossicazione da alcool
L’intossicazione da alcool causa sonnolenza, problemi a parlare,vista offuscata.

Diabete
Il diabete causa danni ai nervi dei piedi e quindi provoca la perdita di equilibrio fisico mentre si cammina.


 

Perdita di equilibrio e problemi articolari e muscolari

Debolezza muscolare e osteoartrite
La debolezza muscolare e l’osteoartrite causano la mancanza di equilibrio quando queste patologie riguardano le articolazioni portanti.

Problemi ai piedi
I calli, le borsiti e le dita a martello causano problemi all’equilibrio.

Spondilosi cervicale (collo)
La spondilosi è un’artrite che può causare vertigini da cervicalerigidità al collo, spalla, braccio e al petto.


 

Perdita di equilibrio e problemi ai nervi

Neuroma acustico
I sintomi di un neuroma acustico sono i seguenti:

Tumore al cervello
I tumori cerebrali primari sono spesso benigni. Essi possono causare convulsioni, mal di testa e perdita di coordinazione.

Ictus
L’ischemia al cervello può causare difficoltà a mantenere l’equilibrio, soprattutto se colpisce il cervelletto.

Malformazioni
Le malformazioni celebrali come la sindrome di Arnold Chiari o malformazioni artero-venose che possono colpire anche il bambino.

Sclerosi multipla.
La sclerosi multipla è una malattia del sistema nervoso che causa difficoltà motorie, gambe stanche e pesanti, problemi a parlare e difficoltà di movimento.

Morbo di Alzheimer
Morbo di Alzheimer è un tipo di demenza più frequente nell’anziano che provoca perdita di memoria e problemi di comportamento.

Ci sono diverse cause di lesione del midollo spinale:

  • Sclerosi multipla (Sm)
  • Tumori del midollo spinale
  • Compressione del midollo da discopatie
  • Ischemia del midollo spinale

Alzheimer.morbo,malattia,proteine tau,demenza


 

 

Perdita di equilibrio e malattie dell’orecchio

Alcuni disturbi dell’equilibrio sono causati da patologie dell’orecchio:

Vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB)
Questa patologia causa brevi ma improvvisi episodi di vertigini. La vertigine è provocata da un cambiamento posizionale della testa. Il movimento potrebbe essere banale (cambiare posizione nel letto, raggiungere la posizione seduta o voltare la testa per guardare un oggetto).
Il movimento dei cristalli (otoconia) all’interno dell’orecchio interno dà informazioni al cervello sull’equilibrio (utricolo, sacculo e canali semicircolari). Muovendo la testa si possono manifestare diversi sintomi.
La causa della patologia è sconosciuta ma si pensa che la VPPB è causata da un’infezione, da un trauma cranico oppure si nota nelle persone anziane a causa dell’età.

Malattia di Ménière
Questa patologia è provocata da uno squilibrio tra le pressioni dei fluidi dentro all’orecchio interno. La causa è sconosciuta. La malattia di Ménière provoca vertigini, ipoacusia, acufeni (ronzio) e una sensazione di orecchie tappate.

Labirintite
Questo malattia è provocata da un’infezione o un’infiammazione dell’orecchio interno. Tra i sintomi della labirintite ci sono vertigini e perdita di equilibrio.

Neuronite vestibolare
Questa patologia virale è causata da un’infezione del nervo vestibolare. Il sintomo principale è una vertigine rotatoria che può durare per 48 ore.

Fistola perilinfatica
In questa malattia si verifica una fuoriuscita di fluido dall’orecchio interno all’orecchio medio. La causa è un trauma cranico, per esempio una caduta.

Otite media
L’otite media è caratterizzata da un’infiammazione dell’orecchio medio, è abbastanza frequente nei bambini.


 

Farmaci che provocano la perdita di equilibrio

Molti anziani prendono diversi farmaci ogni giorno, sia prescritti sia da banco. L’equilibrio è influenzato dai seguenti principi attivi:

  • Farmaci anti-epilettici
  • Sedativi
  • Tranquillanti
  • Beta-bloccanti (medicine per il cuore)
  • Principi attivi per abbassare la pressione arteriosa
  • Farmaci per trattare il morbo di Parkinson
  • Alcuni antidepressivi
  • Nitroglicerina
  • Viagra o Cialis
  • Narcotici (farmaci per il dolore)
  • Sonniferi
  • Mescolare le droghe o l’alcol a questi principi attivi si possono peggiorare i problemi di equilibrio.

 


 

Perdita di equilibrioQuali sono i sintomi dei problemi di equilibrio?

I sintomi dei problemi di equilibrio sono le vertigini e gli sbandamenti.
Altri sintomi sono i seguenti:

 


 

Diagnosi della perdita di equilibrio

I problemi di equilibrio sono difficili da riconoscere; sono causati da diversi fattori.
Nella maggior parte dei casi, si sente dolore ad un orecchio, al naso e alla gola.
Si consiglia di eseguire i seguenti test per trovare la causa del problema:

  • Esami del sangue
  • Misura della pressione sanguigna
  • Esami dell’udito
  • Test di movimento all’occhio
  • Risonanza magnetica e TAC
  • Test di Romberg, Il paziente deve stare in posizione eretta con i piedi uniti, braccia lungo i fianchi e occhi chiusi per circa 1′
  • Posturografia (studio della postura)


Quando si sospetta un problema al midollo spinale, il medico prescrive una risonanza magnetica, test fisici e altri esami. Dai risultati dei test si imposta la terapia migliore.
Il morbo di Parkinson e la sclerosi multipla sono due malattie frequenti che causano perdita di equilibrio.
Un neurologo diagnostica la malattia di Parkinson controllando i sintomi e con l’esame fisico, questa malattia è caratterizzata anche dal tremore.


 

Cosa fare? Terapia per la perdita di equilibrio

Prima bisogna capire la causa delle vertigini. I giramenti di testa possono essere causati da una patologia o da un farmaco.
Il fisioterapista suggerisce strategie (modi) per eseguire le attività quotidiane nonostante il rischio di cadere sia maggiore:

  • Guida
  • Cammino
  • Salire o scendere le scale
  • Uso dal bagno

Quando si ha la VPPB, si devono eseguire una serie di movimenti semplici (manovra di Epley).
Questi movimenti aiutano il riassobmento del liquido dai canali semicircolari.
Con l’aiuto di un fisioterapista si esegue la manovra di Epley. Essa inizia da seduto con la schiena in posizione verticale.
La persona si sdraia rapidamente sulla schiena, gira la testa da un lato e aspetta un minuto o due prima di tornare in posizione seduta.
Nella maggior parte dei casi si deve eseguire la manovra diverse volte a casa per ridurre le vertigini.

Quando si ha la malattia di Ménière si deve cambiare la dieta.
Bisogna mangiare meno sale e limitare l’alcool, la caffeina e il fumo.
Alcuni farmaci anti-vertigini o anti-nausea alleviano i sintomi. Essi possono causare sonnolenza.
Altri farmaci, come l’antibiotico gentamicina o i cortisonici si iniettano dietro al timpano, nell’orecchio interno.
La gentamicina riduce le vertigini ma può danneggiare le cellule sensoriali nella coclea e provoca la perdita permanente dell’udito.
La gentamicina riduce il rischio di perdita dell’udito.

I corticosteroidi non causano la perdita dell’udito.
Una ricerca è in corso per stabilire se sono efficaci come la gentamicina. Infine, si può eseguire un’operazione chirurgic sul vestibolo quando la malattia di Ménière è molto grave.

Un fisioterapista specializzato in riabilitazione vestibolare organizza un piano di trattamento individualizzato con esercizi per la testa, per il corpo e per l’occhio. Gli esercizi riducono le vertigini e la nausea.

Per ridurre il rischio di caduta da vertigine si deve evitare di camminare al buio. Si dovrebbero anche indossare scarpe basse e utilizzare un bastone o il deambulatore, se è necessario. Quando si hanno dei corrimano in casa, bisogna controllare periodicamente e verificare la sicurezza e la stabilità. Si possono eseguire modifiche ai sanitari per una maggior sicurezza.