Dieta del gruppo sangiugno 0

La dieta del gruppo sanguigno 0 è consigliata alle persone con rh positivo e negativo.
La dieta del gruppo sanguigno si basa sulla scoperta che alcuni alimenti non provocano problemi di salute alle persone di un gruppo, ma possono causare disturbi agli individui di un altro gruppo.
Il cibo e gli integratori contengono delle lectine che interagiscono con le cellule in base al gruppo sanguigno.
Questo spiega perché alcuni cibi sono utili per una persona di un gruppo, ma possono essere dannose per un altro.

Per esempio la carne rossa è indicata per il gruppo 0, ma può causare dei sintomi al gruppo A.
Il gruppo sanguigno 0 è quello dei primi esseri umani che comparvero sulla Terra.
Le persone di gruppo 0 hanno un sistema immunitario particolare perché può causare velocemente sintomi e malattie, ma i tempi di guarigione sono altrettanto rapidi.
L’apparato digerente è adatto a metabolizzare le proteine animali perché può tollerare un ambiente leggermente acido.

Tra le caratteristiche delle persone di gruppo 0 ci sono la predisposizione ad alcune malattie della tiroide e alle ulcere dell’apparato digerente.

 

Cibo ideale per le persone di gruppo 0

Gli alimenti ideali per queste persone sono:

  • Carne,
  • Pesce,
  • Uova,
  • Legumi,
  • Verdure.

Molti avranno notato che nell’elenco non compare la frutta, infatti secondo la dieta del gruppo sanguigno, per gli individui del gruppo 0 il fruttosio può causare diversi problemi tra cui la depressione, diabete, ritenzione idrica, ecc.

Questo fenomeno avviene nonostante le persone di questo gruppo siano molto attratte dalla frutta.
Tra gli altri alimenti sconsigliati ci sono il glutine, il caffè e i latticini.
Le persone di gruppo 0 devono mangiare pochi cereali e dolci, meglio evitarli completamente o quasi.
Ci sono due cereali in particolare che non sono dannosi e possono aiutare a variare l’alimentazione:

  1. La quinoa che mangiavano gli antichi inca e contiene più proteine di tutti gli altri cereali.
    In particolare contiene tutti gli aminoacidi essenziali, tanti grassi insaturi e altri nutrienti.
    Oggi si può acquistare nei supermercati e nei negozi biologici.
  1. L’amaranto è un altro alimento ricco di proteine, si può mangiare come il riso o si può utilizzare la farina per preparare altri cibi.

Gli individui di questo gruppo riescono a digerire dei pasti con proteine e grassi insieme perché hanno un enzima chiamato fosfatasi alcalina intestinale e una lipoproteina chiamata ApoB48 secreta dall’intestino.
Questo permette di metabolizzare il colesterolo dei cibi di origine animale in maniera più efficace e di assimilare meglio il calcio.

Malattie frequenti nelle persone di gruppo 0

Tra i difetti di questo gruppo ci sono la conversione dei carboidrati in grassi e trigliceridi, inoltre molti cereali hanno delle proteine chiamate lectine che possono causare una reazione del sistema immunitario che provoca infiammazione e malattie autoimmuni.

Le persone di gruppo 0 sono generalmente iperattive e reagiscono allo stress con il movimento.
Se non si riesce a “sfogare” questa energia fisicamente, l’individuo sentirà malessere, stanchezza, depressione, ecc.
In caso di stanchezza, bisogna muoversi, a letto non riposa, al contrario delle persone di gruppo A.
A livello mentale, le persone di gruppo 0 sono energiche e hanno fiducia in sé stesse, molti individui di questo gruppo sono diventati personaggi importanti.

 

Cosa mangiare se il gruppo sanguigno è 0?

Dieta del gruppo sangiugno 0Carne nella dieta del gruppo sanguineo o

Le persone di gruppo 0 possono mangiare tutta la carne, tranne quella di maiale, cinghiale, oca, salumi e carne affumicata.
E’ importante mangiare cibo sano che proviene da allevamenti naturali e non industriali.
Si può condire la carne con l’olio, ma bisogna evitare quello di mais o di arachidi.

 

Pesce nella dieta del gruppo sanguineo 0

Il pesce è un alimento che dovrebbe essere nel menù settimanale perché contiene molte proteine, omega-3 e sali minerali ed è consigliato alle persone di gruppo 0 perché riescono a digerirlo molto bene.
Evitare i pesci che provengono da allevamenti.
Si può mangiare qualsiasi pesce, in particolare il merluzzo e il pesce azzurro, ma si consiglia di evitare i pesci affumicati, le aringhe, seppie, caviale e palombo.

 

Legumi nella dieta del gruppo sanguigno 0

Un capitolo molto importante dell’alimentazione è rappresentato dai legumi perché sono alimenti naturali che contengono molte proteine, fibra e minerali, inoltre arricchiscono di azoto i terreni in cui sono coltivati.
I ceci sono ottimi per questo gruppo sanguigno, si possono mangiare tutti gli altri legumi tranne le lenticchie e i fagioli bianchi di Spagna.
La combinazione migliore è con le verdure e le altre fonti di proteine animali (carne, pesce e uova), bisogna evitare di combinare diversi legumi insieme.

Latte, latticini e uova nella dieta del gruppo sanguigno 0

Il gruppo 0 può mangiare le uova che sono ricche di proteine, vitamine e sali minerali.
Le uova possono essere bollite, ma bisogna evitare di friggere.
Si consiglia di evitare il latte perché può causare tante malattie, ma il corpo può tollerare i latticini di capra, pecora e la ricotta magra se ingerite raramente e in quantità limitate.
Da evitare il latte di mucca, soprattutto i prodotti stagionati e grassi e il gelato.
Molte persone considerano salutare lo yogurt, in realtà bisogna evitare anche questo.

 


Frutta secca e semi nella dieta del gruppo sanguigno 0

Questo tipo di alimento è molto salutare, ma bisogna ridurre la quantità ingerita in estate ed evitare di esagerare anche d’inverno.
Le noci, le mandorle e i semi di zucca sono ottimi per le persone di gruppo 0, ma bisogna stare attenti alle arachidi, anacardi, pistacchi e noci del brasile.
Le castagne possono dare molto fastidio, chi ha malattie autoimmuni, della tiroide o il diabete può avere problemi, inoltre possono causare pancia gonfia e flatulenza.
Quelli di gruppo 0 e A dovrebbero evitare.
Le castagne non devono essere mangiate insieme ai latticini perché contengono molti carboidrati.

 

Pane,pasta,frumento,glutineCereali, pseudocereali e farine nella dieta del gruppo sanguigno 0

Attualmente i cereali sono mangiati in tutto il mondo perché hanno un alto valore nutritivo, ma bisogna stare attenti.
Bisogna evitare i cereali con il glutine (kamut, frumento, orzo, avena, grano, segnale, seitan), ma anche la fecola di patate e il mais.
Il glutine può dare una reazione immunitaria globale quando viene in contatto con il nostro sistema immunitario oppure ha un effetto tossico immediato.
Si possono mangiare gli altri cereali, in particolare la Quinoa e l’Amaranto che contengono molte proteine.
Attenzione alla quinoa nei bambini con meno di due anni perché non riescono a digerirla e nelle mamme in allattamento.
Il problema dei carboidrati è che si comportano come spugne nell’organismo e favoriscono infiammazioni, malattie autoimmuni e ritenzione idrica.
I cereali non sono indispensabili nell’alimentazione, quindi bisogna limitare la quantità ingerita quotidianamente.

Tra i rischi ci sono:

Si possono mangiare le gallette di riso, miglio e quinoa se non contengono zuccheri aggiunti.
Si consiglia di evitare il riso la sera perché potrebbe provocare problemi metabolici come il diabete di tipo 2.
Il grano saraceno si dovrebbe mangiare solo in autunno e inverno.
La combinazione migliore è con le verdure e le proteine animali.

Verdure e ortaggi nella dieta del gruppo sanguigno 0

Questo tipo di alimento è ottimo e indispensabile perché contiene acqua, vitamine e sali minerali fondamentali per l’organismo.
Si consigliano le verdure di stagione e da coltivazioni biologiche o naturali (senza sostanze chimiche).
Si possono mangiare tutti i tipi di verdure, ma è meglio evitare le patate, melanzane, il cavolo rosso e il cavolfiore.
Le donne in gravidanza dovrebbero evitare il prezzemolo.
Bisogna fare attenzione all’aglio e alla cipolla in caso di problemi di digestione.
L’aglio può provocare emorroidi, ragadi anali e colite.
Le emorroidi si formano perché la cistifellea e il fegato funzionano male, dato che tutto il sangue degli organi addominali deve andare al fegato, in caso di circolazione difficile si forma una congestione a livello dell’intestino retto.
Per il fegato si possono fare anche i cataplasmi di ricotta come rimedi naturali.
Dopo l’asportazione della cistifellea è meglio evitare gli spinaci, i carciofi e la lattuga.

 

Frutta,fragola,Frutta nella dieta del gruppo sanguigno 0

La frutta è un pessimo alimento per le persone di gruppo 0 perché può favorire la comparsa di diverse malattie, problemi muscolari, articolari e la depressione.
Tutti pensano che le banane sono ottime per prevenire i crampi, invece possono favorirli nelle persone di gruppo 0, soprattutto quando si mangiano insieme a mais, riso, miele, ecc.
Il dr. D’Adamo consiglia di evitare completamente, ma se una persona vuole continuare a mangiarla, il momento migliore è la colazione.
Ci sono due frutti che l’organismo può tollerare e sono: fichi e prugne.
In particolare la prugna secca è ottima in caso di raffreddore e problemi alle vie respiratorie superiori.
Come per la verdura, bisogna mangiare frutta di stagione e biologica.
Evitare arance, mandarini, mandaranci, fragole, avocado e melone.
La combinazione ideale è con cibi di origine animale o da sola lontano dai pasti.

 

Altri alimenti consigliati, spezie ed erbe per le persone di gruppo 0:

  • Curcuma,
  • Curry,
  • Camomilla romana,
  • Tintura madre di carciofo,
  • Fieno greco,
  • Propoli,
  • Rosa canina,
  • Tarassaco,
  • Zenzero,
  • Bevande: Caffè di cicoria o tiglio,
  • Vino bianco, ma alcune persone sono sensibili all’alcool.

 

Altri alimenti e bevande da evitare per le persone di gruppo 0:

  • Aceto di tutti i tipi,
  • Cannella,
  • Glutammato,
  • Noce moscata,
  • Vaniglia,
  • Aspartame,
  • Dolci senza zucchero,
  • Xilitolo,
  • Bardana,
  • Echinacea,
  • Eucalipto,
  • Aloe.
  • Bevande: Caffè, superalcolici, bibite dietetiche, tè nero o deteinato, bibite gassate.


Il tè nn ti fa dormire gruppo 0 perché causa molto nervosismo, ma non ha lo stesso effetto sulle persone di gruppo A oppure B.
Bisogna provare i battiti cardiaci prima di bere il caffè e dopo 15 minuti, così si vede che il battito è accelerato.
La birra ha un indice glicemico altissimo (110) e maggiore dello zucchero (100).

 

 

Cosa possono mangiare per colazione le persone di gruppo 0?

Per tutti è ottima l’acqua e limone al mattino, meglio se tiepida e riscaldata, perché è un citrato e dunque favorisce un PH intestinale corretto.
Una colazione ideale è con 3 frutti secchi, un caffè di cicoria ed eventualmente dei legumi.

Fonti: Sito del Dr. D’adamo e video su youtube del dottor Mozzi.

    Articoli utili correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code