Aglio e rimedi naturali

INDICE


L’aglio è una pianta conosciuta principalmente per il suo utilizzo alimentare.

Nel corso degli anni, l’aglio è stato usato come un farmaco per prevenire o trattare diverse malattie.
Lo spicchio fresco o capsule di estratto secco sono utilizzati per medicina.
L’aglio è usato per molte patologie legate al sistema cardiaco e al sangue.
Queste condizioni includono alta pressione sanguigna, colesterolo alto, malattie coronariche, infarto e “indurimento delle arterie” (aterosclerosi).
Alcuni di questi usi sono supportati dalla scienza.
L’aglio in realtà può essere efficace nel rallentare lo sviluppo dell’aterosclerosi e sembra essere in grado di ridurre modestamente la pressione sanguigna.
Alcune persone usano l’aglio per prevenire il cancro del colon-retto, dello stomaco, del seno, della prostata e del polmone.
È stato utilizzato per curare l’ ingrossamento della prostata (iperplasia prostatica benigna; BPH), il diabete, l’artrosi, la febbre da fieno (rinite allergica), la diarrea del viaggiatore, la pressione alta in gravidanza (preeclampsia) e l‘influenza.
Si usa anche per rinforzare il sistema immunitario, prevenire le punture di zecche e nel trattamento delle infezioni batteriche e fungine.
Altri usi includono il trattamento di febbre, tosse, mal di testa, mal di stomaco, congestione nasale, gotta, reumatismi, emorroidi, asma, bronchite, mancanza di respiro, pressione sanguigna bassa, glicemia alta e morsi di serpente.
È utilizzato anche per combattere lo stress e la fatica e per mantenere il fegato sano.
Ci sono alcune prove che l’aglio fresco, non invecchiato, può uccidere alcuni batteri come e. coli, Staphylococcus aureus antibiotico-resistenti e Salmonella enteritidis in laboratorio.

L’aglio si mangia o si spalma sulla pelle?

Alcune persone si applicano l’olio sulla pelle per il trattamento di calli, verruche e infezioni fungine.
Ci sono alcuni studi che dimostrano l’efficacia dell’uso topico di aglio per infezioni fungine come la tigna e il piede d’atleta, ma l’efficacia dell’aglio contro le verruche e calli è ancora incerta.
Tra i prodotti venduti per scopi medicinali a base di aglio ci sono molte diversità. La quantità di allicina, il principio attivo e la fonte dell’odore caratteristico dell’aglio, dipende dal metodo di preparazione.
L’allicina è instabile e si trasforma in una sostanza chimica differente in modo piuttosto rapido.
Alcuni produttori approfittano dell’ invecchiamento dell’aglio per renderlo inodore. Purtroppo, questo riduce anche la quantità di allicina e compromette l’efficacia del prodotto.
Alcuni prodotti e preparazioni a base di aglio inodori possono contenere quantità davvero ridotte di allicina.
Altri hanno un rivestimento esterno per proteggerli dall’attacco di acidi dello stomaco.
Mentre l’aglio è un condimento comune negli alimenti, alcuni scienziati hanno suggerito che potrebbe avere un ruolo nella cura dell’avvelenamento da cibo.

Come funziona l’aglio?

L’aglio contiene un principio attivo chiamato allicina, responsabile anche dell’odore caratteristico.
Alcuni prodotti sono realizzati “inodori” grazie all’invecchiamento dell’aglio, ma questo processo può anche renderne l’efficacia.
È una buona idea cercare integratori rivestiti tali da dissolversi nell’intestino e non nello stomaco.

L’aglio è un ottimo rimedio per:

Alta pressione sanguigna
Alcune ricerche mostrano che l’aglio può ridurre la pressione sanguigna del 7% o 8%.

“Indurimento delle arterie” (aterosclerosi)
L’aglio sembra ridurre la formazione di placche all’interno di vasi sanguigni.

Cancro del colon, del retto e dello stomaco
Mangiare aglio sembra ridurre il rischio di sviluppo di questi tumori. Tuttavia, gli integratori di aglio non sembrano offrire lo stesso beneficio.

Punture di zecche
Gli scienziati hanno confrontato il numero di punture di zecche in persone che assumono dosi elevate di aglio rispetto a persone che non ne assumono.
Alte dosi nella dieta, per un periodo di almeno cinque mesi, sembrano ridurre il numero di punture di zecche.

Infezioni fungine della pelle (tra cui tigna e piede d’atleta).
La tigna risponde al trattamento con un gel contenente Allicina 0,6% che viene applicato sulla pelle.
Un gel con una maggiore concentrazione di Allicina (1%) è necessario per il piede d’atleta. Infatti, tale gel sembra essere efficace contro il piede d’atleta circa come il farmaco Lamisil.

L’aglio risulta meno efficace in caso di:

Diabete.
L’assunzione di aglio non sembra avere alcun effetto sulla glicemia, in persone con diabete o sane.

-Trattamento dell’infezione da helicobacter pylori (H. pylori) che può causare l’ulcera allo stomaco.

Colesterolo alto.
Molti studi sono stati fatti per misurare l’efficacia dell’aglio nel ridurre il colesterolo e i trigliceridi. I risultati sono stati contrastanti.

Cancro al seno.
L’assunzione di aglio non sembra ridurre il rischio di ammalarsi di cancro al seno.

Cancro del polmone.
L’assunzione di aglio non sembrano ridurre il rischio di ammalarsi di cancro ai polmoni.

Dolore alle gambe quando si cammina a causa di cattiva circolazione del sangue (malattia arteriosa periferica o PAD).
L’assunzione di aglio, anche per 12 settimane, non sembra aiutare le persone con questa condizione.

 

Non sono ancora presenti dati certi nel trattamento di:

Iperplasia prostatica benigna (BPH).
Ci sono alcune prove che l’assunzione di aglio per bocca potrebbe essere utile per migliorare il flusso urinario, riducendo la frequenza urinaria, e altri sintomi associati con BPH.

Raffreddore.
Ricerche preliminarii suggeriscono che l’aglio potrebbe ridurre la frequenza e il numero di raffreddori.

Calli.
I primi studi suggeriscono che applicando alcuni estratti di aglio sui calli dei piedi due volte al giorno si abbiano miglioramenti.
Un estratto di aglio che si dissolve nei grassi ha un effetto dopo 10-20 giorni di trattamento, ma un estratto solubile in acqua può richiedere fino a due mesi per mostrare il miglioramento.

Pressione alta in gravidanza (preeclampsia).
Alcune prove cliniche preliminari suggeriscono che l’assunzione di 800 mg al giorno di un estratto di aglio durante il terzo trimestre di gravidanza non riduce il rischio di sviluppare preeclampsia nelle donne ad alto rischio.

Cancro alla prostata.
Gli uomini in Cina che mangiano uno spicchio di aglio al giorno sembrano avere un rischio minore di 50% di sviluppare il cancro alla prostata.
Non è noto se questo beneficio valga anche per gli uomini nei paesi occidentali.

Verruche.
Prove preliminari suggeriscono che applicando due volte al giorno un estratto solubile grasso risolva il problema delle verruche sulle mani in 1-2 settimane.
Un estratto di aglio solubile in acqua, invece, sembra fornire un modesto miglioramento, ma solo dopo 30-40 giorni di trattamento.

Effetti Collaterali dell’aglio

 

Aglio e rimedi naturali
Aglio e rimedi naturali

L’aglio è probabilmente sicuro per la maggior parte delle persone quando assunto per bocca. Può causare alito cattivo, una sensazione di bruciore alla bocca o allo stomaco, meteorismo, nausea, vomito e diarrea.
Questi effetti collaterali sono spesso peggiori con aglio crudo.
L’aglio può anche aumentare il rischio di emorragia.
Ci sono state segnalazioni di sanguinamento dopo un intervento chirurgico in persone che avevano assunto aglio.

Quando usato sulla pelle, può causare danni simili ad una bruciatura.

Speciali precauzioni e avvertenze per l’aglio:

Gravidanza e l’allattamento al seno: l’aglio è probabilmente sicuro in gravidanza quando assunto nelle quantità normalmente presenti negli alimenti.
E’ invece possibilmente pericoloso se usato in medicinali durante gravidanza e l’allattamento.
Non ci sono abbastanza informazioni attendibili circa la sicurezza dell’utilizzo dell’ aglio per via topica durante la gravidanza. Conviene quindi evitarne l’utilizzo.

Bambini

L’aglio è probabilmente sicuro quando assunto per bocca e in modo appropriato per un breve periodo nei bambini. E’ invece pericoloso quando assunto per bocca in dosi massicce.
Alcune fonti suggeriscono che alte dosi di aglio potrebbero essere pericolose.
Non esistono segnalazioni di significativi eventi avversi o mortalità nei bambini associati all’assunzione di aglio per bocca.

Emorragie
L’aglio potrebbe aumentare il sanguinamento, in particolare se è fresco.

Problemi di stomaco o di digestione
L’aglio può irritare il tratto gastrointestinale. E’ meglio evitare in caso di problemi di stomaco o digestione.

Chirurgia
L’aglio potrebbe prolungare il sanguinamento. Si consiglia di smettere di mangiare l’aglio almeno due settimane prima di un intervento chirurgico programmato.

 

Interazioni dell’aglio:

l’aglio interagisce con alcuni farmaci tra cui:
-Isoniazide, il principale antibiotico antitubercolare.
L’aglio ne riduce l’efficacia.
-Farmaci usati per l’HIV/AIDS in particolare gli inibitori non nucleosidici della trascrittasi inversa (NNRTIs) nevirapina ed efavirenz.
L’aglio ne riduce l’efficacia interferendo con il loro meccanismo d’azione.
-saquinavir, farmaco ad attività antiretrovirale appartenente alla classe degli inibitori delle proteasi, utilizzato per bloccare la replicazione del virus dell’HIV
l’aglio ne riduce l’efficacia.

Moderate interazioni si verificano in caso di assunzione di:

Pillola anticoncezionale
L’assunzione di aglio insieme alla pillola anticoncezionale potrebbe diminuire l’efficacia della pillola. Se si assume la pillola anticoncezionale insieme con integratori di aglio, è consigliato utilizzare un’ulteriore forma di controllo delle nascite come il preservativo. Alcune pillole anticoncezionali sono le seguenti:

  • Miranova (Etinilestradiolo e Levonorgestrel)
  • Yasmin (Etinilestradiolo e Drospirenone)
  • Arianna/Minesse ( etinilestradiolo e Gestodene)
  • Mercilon/Planum (Etinilestradiolo e Desogestrel)
  • Fedra/Harmonet ( Etinilestradiolo e Gestodene)
  • Milvane/Triminulet (Etinilestradiolo e Gestodene)
  • Minulet/Ginoden (Etinilestradiolo e Gestodene)
  • Diane (Etinilestradiolo e Ciproterone acetato)

-Ciclosporina
L’assunzione di aglio insieme con ciclosporina potrebbe diminuire l’efficacia della ciclosporina.

-Farmaci inibitori del citocromo P450
L’assunzione di aglio insieme ad alcuni farmaci che sono metabolizzati dal fegato può aumentare gli effetti collaterali del farmaco.
Alcuni di questi farmaci includono paracetamolo, etanolo, teofillina e farmaci usati per l’anestesia durante l’intervento chirurgico, lovastatina, ketoconazolo (Nizoral), itraconazolo (Sporanox), fexofenadina , triazolam (Halcion) e molti altri.

-Farmaci anticoagulanti
L’assunzione di aglio insieme a farmaci anticoagulanti potrebbe aumentare le possibilità di formazione di ecchimosi e sanguinamento. Alcuni farmaci che rallentano la coagulazione del sangue comprendono l’aspirina, clopidogrel (Plavix), diclofenac (Voltaren), ibuprofene (Brufen), naproxene ( Naprosyn, altri), dalteparina (Fragmin), enoxaparina, eparina, warfarin (Coumadin) e altri.
La dose del warfarin (Coumadin) potrebbe aver bisogno di essere cambiata in caso di assunzione di aglio.

Altri utilizzi dell’aglio

L’Aglio previene l’aumento di peso.
L’allicina è la più potente sostanza trovata nell’ aglio, gli studi scientifici mostrano che mantiene bassa la pressione sanguigna, l’insulina e i trigliceridi in animali da laboratorio sottoposti a una dieta ricca di zuccheri, ma è anche efficace per prevenire l’aumento di peso.

Aglio: rimedi casalinghi

L’aglio è una medicina insostituibile per l’asma, la raucedine, la tosse, la difficoltà di respirazione e per la maggior parte delle altre malattie dei polmoni, a causa dei suoi poteri espettoranti.
Un vecchio rimedio per l’asma, che era il più popolare, è uno sciroppo d’aglio. Si otteneva facendo bollire i bulbi di aglio fino a renderli morbidi e aggiungendo un’uguale quantità di aceto all’acqua in cui sono state bollite. Veniva poi zuccherato e ridotto a sciroppo. Lo sciroppo veniva poi versato sopra i bulbi di aglio bolliti, che venivano messi a seccare e conservati in un barattolo. Ogni mattina se ne assumevano uno o due con un cucchiaio di sciroppo.

Per le infezioni dell’orecchio bisogna avvolgere un piccolo pezzo di aglio in un tessuto e inserirlo nell’orecchio e lasciarlo agire durante la notte.
Il dolore in questo modo è quasi immediatamente rimosso e l’infezione tende a migliorare durante la notte.

Per la gola irritata bisogna mettere una piccola fetta di aglio in bocca e succhiare per 10-15 minuti. Questo succo scivola giù per la gola e rimuove il dolore.

L’aglio può guarire il dolore causato da punture di insetti come quelle di scorpioni e millepiedi.
Il succo di aglio fresco mescolato con il sale può essere applicato poi su distorsioni e contusioni.

Per fermare il mal di denti si può tagliare l’aglio crudo e strofinare su denti e gengive un paio di volte al giorno.

Per le verruche bisogna prendere gli spicchi d’aglio fresco, schiacciarli e applicarli sulla pelle.

Per l’herpes bisogna prendere uno spicchio d’aglio e tagliarlo a metà, mangiarne una metà e strofinare il resto sulla zona colpita.

Usare il succo di aglio crudo su eruzioni cutanee e punture di insetto, blocca il prurito immediatamente.

8/10 gocce di succo di aglio mescolato con 2 cucchiai di miele quattro volte al giorno curano una tosse persistente.

10 gocce di succo di aglio con 2 cucchiaini di miele sembrano curare l’asma.
Aglio in cucina

L’aglio è conosciuto per il gusto e l’odore caratteristici ogni volta che viene cucinato e aggiunto ai vari piatti.
L’aglio ha una lunga storia come spezia. Il suo nome latino deriva da “al”, che significa bruciare e “sativum”, che significa raccolto.
La parte più ampiamente usata è il bulbo, che viene utilizzato in cucina per dare sapore.

Coltivare l’aglio

L’aglio si pianta in autunno per essere consumato fresco o essiccato in primavera. Si deve usare un terreno leggero e molto fertile.
I bulbi appena raccolti hanno bisogno di riposo a bassa temperatura prima di poter creare le radici e germogliare.
Bisogna interrare a circa 5 cm di profondità con l’apice rivolto verso l’alto. I bulbi devono stare a una distanza di circa 15 cm tra loro, mentre servono 45 cm tra una fila e l’altra.
Se l’aglio é coltivato in un campo grande, le piogge dovrebbero essere sufficienti per irrigare.